fbpx
viaggiare il mondo con il cibo

Giro del mondo in delivery | Hungry Roaming
Ma quanto è bello andare in giro con le ali sotto ai piedi, se hai una Pizza Special che ti toglie i problemi!


Avete letto il sottotitolo cantando. Vi ho visto. La clausura mi ha dato la lungimiranza e vedo cose, cose come piatti che ci concedono viaggi fuori porta. Vedo piadine che fanno consegna a domicilio, vedo piatti indiani, poke, hamburger stile americani, sushi, pizza. La pizza a consegna a domicilio ci mette le ali sotto ai piedi, ammettetelo. E per tutti quelli che NON sono sfigati come la sottoscritta con le proposte di food delivery, che il sushi ormai lo vedo soltanto in cartolina, ho creato per voi un viaggio special per i colli bolognesi e oltre!

Viaggiare col food delivery: Sushi!

Prima di affrontare questo lungo viaggio, una precisione: da me NON arriva il sushi col food delivery. Nessuno, niet, nada, nisba. Sto soffrendo le pene dell’Inferno, manco mi avessero messo un paraocchi con dentro le immagini di tutto il film del live action di Dragon Ball a ripetizione. Il dolore. Pertanto è davvero col cuore in mano che faccio questa proposta.

Prenderò ad esempio il mio amico Riccardo, di Milano. Lui abita vicino a Piazza Missori e da lui arriva il bendidio del sushi (sigh). Guardate un po’. L’invidia ha più o meno questo aspetto:

sushi food deliveryGrazie al nostro amico in comune Deliveroo, si può ordinare un box dal nome “Sentiero dei sensi” di Ichi Station. Già solo il fatto che si chiami “Sentiero dei sensi” mi fa vivere crisi mistiche sul perché non abiti a Milano. Comunque, oltre a questo iconico piatto, potreste provare qualche sushi donut e persino giungere sulle alte cime dei piatti d’ispirazione peruviana.

Questo è viaggiare col cibo. Attraverso il cibo. Sul cibo. Insomma, ci siamo capiti.

Ambrogio mi ha portata a Cuba

Sempre con la sua immancabile Vespa Special, il nostro fattorino fittizio, che affettuosamente ribattezzeremo come “Ambrogio”, ci porta stavolta in un’altra località, con un’altra pietanza.

Siamo a Firenze, la mia amata, adorata Firenze. Non possiamo andare a mangiarci una fiorentina, non possiamo andare in enoteca, non possiamo fare niente. Non è vero! Il nostro divino Ambrogio ci può portare addirittura nei caldi mari dei Caraibi, facendoci gustare carne della cucina caraibica.

Stavolta abbiamo preso i colori di Just Eat e ci siamo fatti stregare dallo Stregatto SteakHouse. Tra i vari Hamburger e la cucina di carne italiana e i litri di salivazione, trovate anche lo spezzatino di manzo alla sudamericana, con riso, insalata e platano.

Birretta e via, incomincerete improvvisamente a viaggiare a ritmo di Rumba e Chachacha.

just eat food deliveryO’ famo strano

Siamo finiti dalle parti di Roma ed era inevitabile che il nostro Ambrogio ci facesse venire un certo languorino… A Roma, mi dicono, non puoi non provare un food delivery diO’ famo strano” (avevate tutti capito che era il nome del ristorante, sì, lo so).

famo strano food hungrySi tratta di un ristorante che propone particolari panini fritti, stile panzerotti, con ripieno un po’ quello che si vuole. Tipo “O’ famo strano con la porchetta“. Patatine fritte, melanzane alla sorrentina, provola affumicata e ‘nduja. Robina leggera, con cui travolgere via qualsiasi pensiero negativo. Qua il viaggio nasce, cresce e vacilla.

Viaggiare col food delivery: la meta finale, i falafel

Il nostro Ambrogio si è spostato su Uber Eats e a Torino. E ha trovato una cucina libanese.

Ispirato dai colori speziati di un’estate ormai andata ancor prima di cominciare, vi lascio tentare infine da questa promessa: Mr Shawarma propone menù fatti a posta per provare un po’ tutto e un po’ bene. Shawarma, una sorta di rotolo wrap con carne dentro, sfilacci di vari gusti di  carne gustosa e vibrante, e infine gli immancabili Falafel.

shawarma hungry food deliveryConsiglio spassionato: i Falafel con Hummus. Io lo lascio qui. Sento già le notti d’Oriente che mi chiamano e mi dicono quanto sia bello viaggiare col cibo.

Sempre. Grazie, Ambrogio.


Elisa Erriu

author-publish-post-icon
"Lo scrivere" è il suo mestiere. Ma oltre alla coltre delle sue varie esperienze giornalistiche e dei suoi Master, c'è un mondo fatto di fantasy, anime, film, videogame, musica, Ichnusa, My Little Pony e oggettistica del Re Leone (l'originale!). Attenzione: se pronunciate per tre volte il suo nome giapponese, apparirà alle vostre spalle.
                   










 
Sì, iscrivimi alla newsletter!
close-link