fbpx
FeaturedSpettacoli

Chi sono Gli Irregolari di Baker Street?

Scopriamo qualcosa di più sulla nuova serie Netflix che debutta proprio oggi

Oggi arriva su Netflix una nuova serie TV, intitolata Gli Irregolari di Baker Street. Prodotto originale della piattaforma, sulla carta promette di saper conquistare il pubblico con un nuovo racconto avventuroso. Se però siete curiosi di sapere qualcosa in più sullo show prima di schiacciare play, questo articolo può venirvi in soccorso. Vediamo insieme cosa c’è da sapere su questa nuova serie, per decidere se tuffarci nella visione o meno…

Di cosa parla Gli Irregolari di Baker Street?

Siamo nella Londra vittoriana. La città è piagata da crimini di tipo diverso, ma un inquietante pattern sembra emergere. Sempre più spesso infatti si verificano eventi difficili da spiegare razionalmente. Di più, spuntano vere e proprie manifestazioni del soprannaturale, che sembrano legati all’ascesa di temibili poteri oscuri. Toccherà a un gruppo di giovani prendere in mano la situazione e risolvere questi casi misteriosi…

Gli Irregolari di Baker Street sono proprio questa banda di ragazzi dell’omonima (e celebre) strada londinese. A guidarli c’è Bea, chiamata dalle circostanze a diventare leader del gruppo. Al suo fianco si trova la sorella Jessie, più giovane e apparentemente dotata di capacità psichiche tanto inspiegabili quanto quelle dei casi su cui i ragazzi indagano. Completano il team Spike, Leo e Billy che uniranno le forze con gli amici per affrontare la minaccia emergente.

A lanciare loro il guanto di sfida è uno dei personaggi più noti della letteratura britannica. Si tratta proprio del dottor John Watson, che si incaricherà di reclutare i giovani per spingerli all’azione. Una figura misteriosa e diversa da quella che siamo abituati a vedere nei racconti di Arthur Conan Doyle.

Ma dopotutto lo stesso si può dire per l’altro celebre inquilino di Baker Street. Sherlock Holmes è infatti cambiato nel corso del tempo e lo ritroviamo in una versione differente da quella classica. È un uomo che sembra aver perduto quelle caratteristiche che l’hanno reso famoso in tutto il mondo. È proprio per questo motivo che la sfida soprannaturale finisce in mano agli Irregolari di Baker Street, che avranno il compito di salvare non solo la città ma potenzialmente il mondo intero

Cosa aspettarsi da questo show?

Sin dalla premessa, si può immaginare Gli Irregolari di Baker Street come una serie capace di mescolare generi differenti. Se da una parte infatti abbiamo un racconto di avventura destinato a un pubblico di giovani adulti, c’è un’interessante mix con il giallo tradizionale e un’ambientazione non contemporanea, ma legata al passato. Ciliegina sulla torta, degli elementi chiaramente fantasy e una componente horror, la cui rilevanza nel prodotto finale sarà interessante valutare.

A questo si accompagna un lavoro di rilettura della figura di Sherlock Holmes. Un personaggio che nel corso del tempo è uscito dalle pagine dei suoi libri in tante occasioni differenti, a volte in maniera estremamente fedele, a volte con stravolgimenti vari. In questo caso sembra prefigurarsi una versione originale, diversa da quanto visto in passato. Una riscoperta del personaggio, visto sotto una luce nuova, che potrebbe avvicinarsi nello spirito all’operazione fatta da un’altra serie recente di Netflix, Lupin.

Peraltro sarà particolarmente curioso assistere allo scontro tra due concetti diametralmente opposti e scoprire la sintesi a cui arriveranno gli autori. Da una parte infatti abbiamo la razionalità, uno degli elementi centrali del mito di Sherlock Holmes. Questo personaggio ha dimostrato per anni di saper usare il proprio cervello per scoprire le soluzioni ai casi e sarà affascinante vedere il suo mondo alle prese con il soprannaturale. Come reagirà l’uomo razionale di fronte a ciò che non si può spiegare con la ragione?

Guardando il trailer, tutte queste impressioni paiono confermate. Gli Irregolari di Baker Street si presenta come uno show cupo, ma intrigante, senza paura di sfociare in immagini piuttosto crude (pur restando sempre in territorio young adult). È impossibile non pensare a una sorta di Stranger Things in salsa vittoriana, visti gli evidenti punti in comune sulla carta. Non resta che scoprire lo show per vedere se queste somiglianze siano vere o solo apparenti. E se fosse la prima, non è detto che si tratti necessariamente di un problema, anzi…

Pronti a un viaggio nel tempo?

Sherlock Holmes nella serie gli irregolari di baker street

Mettendo le carte sul tavolo, Gli Irregolari di Baker Street è sicuramente promettente. Potrebbe essere una nuova sorpresa per la piattaforma di streaming che ha dimostrato di saper tirare fuori prodotti accattivanti in questo ambito, anche al di là delle sopracitate avventure tra Demogorgoni e Sottosopra. Non resta che sedersi sul divano, selezionare il primo episodio e schiacciare play per viaggiare nel tempo all’epoca vittoriana…

Gli Irregolari di Baker Street è disponibile su Netflix a partire dal 26 marzo.

Offerta
Tutto Sherlock Holmes. Ediz. integrale
  • Doyle, Arthur Conan (Author)

Mattia Chiappani

Ama il cinema in ogni sua forma e cova in segreto il sogno di vincere un Premio Oscar per la Miglior Sceneggiatura. Nel frattempo assaggia ogni pietanza disponibile sulla grande tavolata dell'intrattenimento dalle serie TV ai fumetti, passando per musica e libri. Un riflesso condizionato lo porta a scattare un selfie ogni volta che ha una fotocamera per le mani. Gli scienziati stanno ancora cercando una spiegazione a questo fenomeno.

Ti potrebbero interessare anche:

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button