fbpx
google home

Dite addio agli “Ok, Google” accidentali
È in arrivo una nuova funzionalità che permetterà di regolare la sensibilità del rilevamento vocale sui dispositivi smart di Google


Avere un assistente vocale nelle nostre case è ormai diventata una normalità, grazie ai dispositivi smart come Google Home. Ma quante volte è capitato che si attivasse l’assistente senza aver pronunciato effettivamente la parola magica? Una nuova funzionalità di Google Assistant permetterà di regolare la sensibilità del rilevamento vocale.

La nuova funzionalità degli assistenti smart di Google

Presto sarà possibile impostare il proprio Google Home in modo tale che non si attivi ogni volta che venga detto qualcosa di vagamente simile a “Ok, Google”. La nuova implementazione è stata individuata per la prima volta da Mishaal Rahman di XDA Develpers, che è riuscito ad accedere al codice dell’app Google Home. Un portavoce di Google, poi, ha confermato l’indiscrezione a The Verge.

nuova funzionalità google assistant
Le funzionalità scoperte da Mishaal Rahman.

Google già a settembre del 2019 aveva dichiarato, in un post nel suo blog, che ci sarebbero state delle modifiche sui suoi assistenti vocali per aumentarne la sicurezza. “Le nuove impostazioni serviranno a dare più controllo agli utenti per ridurre le attivazioni accidentali. Inoltre renderanno più d’aiuto i dispositivi smart di Google in ambienti rumorosi.” si legge nel post.

Dalle immagini pubblicate da Mishaal Rahman sembra che solo l’account principale di ogni dispositivo Google sarà in grado di cambiare le impostazioni di sensibilità. Inoltre ha reso noto anche che la nuova funzionalità coinvolgerà anche i dispositivi dotati di schermo come Google Nest Hub.

Questa nuova funzionalità di Google Home non solo risolverà problemi di privacy, ma permetterà anche di migliorare le giornate evitando attivazioni accidentali. Non ci resta che attendere l’implementazione della nuova funzionalità, che secondo Google sta venendo rilasciata gradualmente.

Mount Genie piedistallo per Nest Mini (2nd Gen) e Google...
  • Compatibile sia con l'originale Google Home Mini di prima generazione che con il nuovo modello Nest Mini di seconda...
  • Stando il tuo Mini sul suo lato e puntandolo nella stanza, puoi vedere meglio le luci oltre a sentirti meglio e suonare...
  • Il fondo in gomma impedisce scivolamenti o vibrazioni

Sara Grigolin

Amo le serie tv, i libri, la musica e sono malata di tecnologia. Soprattutto se è dotata di led RGB.