fbpx

           Iscriviti alla nostra                Newsletter!

Mi iscrivo!

Google, grazie alla propria intelligenza artificiale, riesce a rivelare in modo più efficace il tumore al seno rispetto ai medici. Ecco come Google userà la propria “potenza digitale” nella medicina.

Google aiuta i medici nella scoperta del tumore al seno 

L’intelligenza artificiale di Google è una delle più avanzate nel mondo della tecnologia attuale. Tutti noi conosciamo l’uso dell’AI di Google per l’assistente vocale dell’azienda, Google Assistant, ma gran parte  dello sviluppo di questo progetto è finalizzato a scopi molto più complessi e scientifici.

Google tumore al seno

L’azienda sta sviluppando un’intelligenza artificiale per aiutare i medici ad identificare il tumore al seno. Purtroppo il cancro al seno rappresenta la seconda causa di morte nelle donne. La diagnosi precoce è la migliore difesa per identificare e curare la malattia. Nonostante la mammografia sia uno degli strumenti più comuni per rilevare il cancro, i falsi negativi e i falsi positivi rappresentano ancora un grande problema.

Google, per aiutare i medici nella diagnosi del tumore al seno, ha dato ” in pasto” alla propria AI una serie molto ampia di immagini a raggi X, le mammografie. Google ha analizzato circa 25.000 mammografie anonime di donne nel Regno Unito e 3.00 negli Stati Uniti. Per insegnare al software a riconoscere il tumore, sono stati prima analizzati i risultati che presentavano casi di cancro verificati, poi hanno accertato le ipotesi su altre mammografie confrontando le diagnosi  con quelle dei medici.

I risultati del test

Alla fine, l’AI ha  ridotto i falsi negativi del 9,4% e i falsi positivi del 5,7% negli Stati Uniti. Nel Regno Unito, invece, il progetto dell’azienda ha “corretto” i falsi negativi del 2,7% e i falsi positivi del 1,2%. Un risultato molto promettente, dichiara Google.

Nonostante il successo di queste prime analisi, il sistema risulta ancora imperfetto: in alcuni casi, i dottori sono riusciti ad identificare la malattia in mammografie “scartate” dall’Intelligenza Artificiale. Google afferma che il sistema, in un futuro non molto lontano, potrà essere utilizzato in contesti clinici per aiutare i medici nella diagnosi. L’azienda ha voluto chiarire come questo nuovo metodo aiuterà i radiologi, ma non li sostituirà.


Condividi la tua reazione

Rabbia Rabbia
10
Rabbia
Confusione Confusione
8
Confusione
Felicità Felicità
1
Felicità
Amore Amore
5
Amore
Paura Paura
9
Paura
Tristezza Tristezza
6
Tristezza
Wow Wow
10
Wow
WTF WTF
4
WTF
Michele Caliani

author-publish-post-icon
Innamorato del mondo e affascinato dalle cose impossibili. Convivo con il mio smartphone e la rete. Nella mia vita suono il pianoforte e nel tempo libero grattugio il violoncello.
                   Vuoi rimanere sempre aggiornato?

           Iscriviti alla nostra                     Newsletter!

                                   Tranquillo, ti disturberemo solo
                                      una volta al mese...per ora! 👹
Mi iscrivo!
close-link

           Iscriviti alla nostra                Newsletter!

Mi iscrivo!
close-link