fbpx
CulturaNews

Indagine Oracle sui viaggi, di cosa hanno bisogno le persone?

Le richieste principali riguardano più pulizia e tecnologia contacless negli hotel

Una recente indagine di Oracle sui viaggi ha individuato la necessità delle persone di ricominciare a viaggiare. Di cosa hanno bisogno precisamente? Ce lo dice Oracle.

L’indagine di Oracle sui viaggi

Dal recente sondaggio sembra che poco più della metà delle persone intervistate in Nord America e in America Latina prevede di prenotare un viaggio nei prossimi sei mesi, mentre il 38% di quelli in Asia-Pacifico ed Europa sta pianificando una vacanza.

A quanto pare, nella situazione che stiamo vivendo, le persone preferiscono mete raggiungibili in auto e possibilmente all’interno del proprio Paese. Oltretutto si cercano politiche di cancellazione e rimborso flessibili.

Ovviamente per soddisfare il desiderio di viaggiare delle persone, gli operatori del settore alberghiero devono prestare più attenzione a molti fattori, in particolare la pulizia e la tecnologia.

Per rispondere alle esigenze del pubblico, il 70% degli hotel sta già adottando soluzioni basate su tecnologia low touch o addirittura contactless per il check-in, l’ordinazione dei pasti, i servizi di concierge e altro ancora.

Il 90% ha previsto anche di aumentare la frequenza delle pulizie e della sanificazione.

Evoluzione della domanda e cambiamento delle procedure

Inoltre gli hotel si trovano ad accogliere una nuova tipologia di viaggiatori. Il loro scopo è quello di offrire loro offrire un’esperienza positiva, che li porti a scegliere nuovamente l’offerta commerciale e a contribuire al passaparola.

 Lo studio di Oracle ha rilevato che:

  •  Le chiusure delle frontiere modifica il profilo degli ospiti: oltre il 30% delle figure dirigenziali del comparto ha dichiarato di aspettarsi un numero maggiore di viaggiatori nazionali. Oltre il 60% si aspetta un numero inferiore di viaggiatori internazionali.
  • Nuove politiche: molti hotel hanno già apportato delle modifiche a favore di politiche di cancellazione e rimborso più flessibili.
  • Sicurezza, il nuovo standard di riferimento: i responsabili del settore alberghiero sono pronti a soddisfare le aspettative dei clienti, l’82% sta già modificando gli spazi per garantire le distanze di sicurezza appropriate.

 La tecnologia è un altro fattore importante poiché aiuta a garantire il distanziamento fisico e a migliorare gli aspetti legati all’igiene. In particolare:

  • Gli hotel diventano ‘contactless’: oltre il 70% dei dirigenti d’albergo ha dichiarato di utilizzare i servizi di pagamento contactless e di messaggistica digitale.
  • Strumenti self-service: oltre il 70% degli addetti del settore concorda sul fatto che la tecnologia self-service sarà importante per aiutare gli ospiti a ridurre al minimo i contatti non necessari. La maggior parte già utilizza  procedure di check-in self-service.
  • Più servizi, meno interazioni: oltre il 60% degli intervistati ha riferito di aver aumentato le opzioni che riguardano i servizi in camera e il 50% sta cercando di ampliare la possibilità di asporto/consegna dei pasti.

Veronica Ronnie Lorenzini

Videogiochi, serie tv ad ogni ora del giorno, film e una tazza di thé caldo: ripetere, se necessario.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button