!function(f,b,e,v,n,t,s){if(f.fbq)return;n=f.fbq=function(){n.callMethod? n.callMethod.apply(n,arguments):n.queue.push(arguments)};if(!f._fbq)f._fbq=n; n.push=n;n.loaded=!0;n.version='2.0';n.queue=[];t=b.createElement(e);t.async=!0; t.src=v;s=b.getElementsByTagName(e)[0];s.parentNode.insertBefore(t,s)}(window, document,'script','https://connect.facebook.net/en_US/fbevents.js');
iPhone 12

iPhone 12 potrebbe avere un caricabatterie wireless per motivi di ecosostenibilità
Alcune indiscrezioni ci fanno pensare che il nuovo smartphone di Apple possa essere venduto con un caricabatterie wireless


Non è ancora arrivato il momento di iPhone 12. Lo sappiamo bene e non vogliamo “mettere il dito nella piaga” creando false aspettative. Ma questo non ci impedirà certo di segnalarvi alcune delle novità che potrebbe interessare il nuovo smartphone di Apple. A cominciare dall’ipotesi che  l’iPhone possa essere venduto senza il classico alimentatore a muro, ma con un caricabatterie wireless di ultima generazione.

Il motivo della scelta è duplice. Da un lato, Apple sta dando una svolta ecosostenibile alla sua produzione, come dimostrerebbe proprio il Watch Series 6, venduto senza caricabatterie. Dall’altro, l’azienda ha messo a punto un nuovo AirPower, una sorta di base di ricarica ottimizzata per iPhone , AirPods ed Apple Watch.

iPhone 12 potrebbe avere un caricabatterie wireless AirPower

Non è affatto una leggenda metropolitana. In questi giorni il portale 9To5Mac ha condiviso un video che mostra un “prototipo di caricatore wireless magnetico” di Apple. La forma è quella di un disco piatto, dotato di un connettore sul retro. Ed effettivamente questa conformazione sembra andare ben d’accordo con alcune delle indiscrezioni che si sono sentite su iPhone 12, che lo vorrebbero corredato di una porzione magnetica al di sotto della cover posteriore, finalizzata all’aggancio degli accessori.

D’altronde, abbiamo già visto foto che hanno mostrato come il nuovo smartphone di Apple sia composto da non pochi elementi magnetici, a dimostrazione del fatto che l’azienda sta cercando di risparmiare sui materiali di produzione. La svolta ecosostenibile si fa sentire, insomma. Ma è chiaro che ci sia anche una strategia di marketing da non sottovalutare. Sembrerebbe che il colosso tecnologico si sia finalmente deciso ad abbandonare il caricatore Lightning per passare ad un più diffuso USB-C. Ed è evidente che questo ha poco a che fare con l’impatto sull’ambiente. Per ora, però, non possiamo ancora sapere nulla con certezza. Bisognerà aspettare l’uscita di iPhone 12 per sapere come sarà davvero il caricabatterie, e non solo per quello.


Chiara Crescenzi

Editor compulsiva, amante delle serie tv e del cibo spazzatura. Condivido la mia vita con un Bulldog Inglese, fonte di ispirazione delle cose che scrivo.
                   










 
Sì, iscrivimi alla newsletter!
close-link