fbpx
FeaturedRecensioniVideogiochi

It Takes Two provato in anteprima: la potenza di due giocatori

Abbiamo provato in anteprima It Takes Two, ecco cosa abbiamo scoperto

Abbiamo provato in anteprima It Takes Two, il nuovo videogioco di avventura realizzato da Hazelight e Electronic Arts. Questo titolo ha la particolarità di poter essere giocato solo in multiplayer, online o co-op, focalizzandosi sul lavoro di squadra dei due giocatori.

Grazie ad Electronic Arts, abbiamo avuto modo di provare le prime tre ore di gioco e scoprirne le meccaniche di gameplay e parte della storia di It Takes Two. Scopriamo cosa ci aspetta.

Che cos’è It Takes Two?

It Takes Two è un videogioco di avventura cooperativo che offre un gameplay vario e una narrazione avvincente e originale. I protagonisti di questa storia, nonché i due personaggi giocabili, sono Cody e May, una coppia in forte crisi ormai vicina al divorzio. Nel dramma casalingo, Rose, la figlia di Cody e Mai, ha costruito due bambole con le fattezze dei genitori che simulano la vita familiare felice che la piccola Rose vorrebbe rivivere. Con un tocco di Magia, le menti di Cody e May vengono trasportate nei corpi senza vita delle bambole e dovranno iniziare un lungo viaggio per ritornare alle loro fattezze umane.

Per farlo, i due dovranno collaborare per riuscire a parlare con Rose superando gli ostacoli e le difficoltà che l’essere ridotti ad un fantoccio comporta. In questo fantastico viaggio, la coppia sarà accompagnata da un esuberante “libro dell’amore” che li aiuterà nel loro intento in maniera del tutto squilibrata tentando, allo stesso tempo, di riparare il loro rapporto. Cody e May inizieranno infatti un viaggio non solo nel mega-mini-mondo in cui si sono ritrovati, ma intraprenderanno un percorso che li spingerà a collaborare e a ritrovare l’amore perduto.

La nostra anteprima di It Takes Two

Insieme alla nostra umile collega Giulia, abbiamo avuto modo di assaporare le interessanti meccaniche di gameplay e in particolare il multiplayer. Come anticipato, infatti, It Takes 2 può essere giocato solo ed esclusivamente insieme ad un’altra persona. Le sequenze di gioco sono infatti costantemente (o quasi) caratterizzate dallo split-screen. Collaborare sarà la chiave di volta per superare le folli difficoltà del fantastico mondo in cui siamo stati trasportati.

Ci siamo ritrovati a rincorrere una furente cassetta degli attrezzi, a fermare un aspirapolvere rotto trascurato dalla coppia e perfino a partecipare ad una guerra tra le vespe e un esercito di scoiattoli dalla dubbia morale. In tutte queste straordinarie disavventure, abbiamo avuto modo di assaporare tante viarianti di gameplay che cambiano anche a seconda del personaggio utilizzato. All’inizio del gioco, infatti, saremo in grado di scegliere se giocare nei panni di Mey o di Cody. La scelta cambierà alcune meccaniche di gioco in base al “livello” in cui ci troviamo.

Cody, per esempio, per un determinato periodo, sarà in grado di lanciare e richiamare a se, come un moderno Thor, dei magici chiodi mentre Mey, grazie all’ausilio di una testa di martello, potrà schiacciare pulsanti e distruggere gli ostacoli. Questa dualità ci ha accompagnato per tutta la prova e rappresenta uno dei punti di forza di It Takes Two.

La potenza di due

Dal punto di vista tecnico, il gioco si presenta con uno stile grafico particolare supportato dalle interessanti ambientazioni di gioco fresche e mai ripetitive. L’idea dei personaggi in miniatura di disneyana memoria, ha un grandissimo fascino che bene si incastra con le meccaniche di gioco ed è riuscita a coinvolgerci totalmente. A dare manforte a tutto ciò ci pensa una colonna sonora ben piazzata e un doppiaggio in inglese (con sottotitoli in italiano) a dir poco eccezionale che riesce a dare anima ai personaggi.

La parola a Josef Fares

Prima di assaporare la nostra anteprima di It Takes Two, abbiamo avuto il piacere di assistere ad una presentazione in live di Josef Fares, Fondatore e Game Director di Hazelight Studios. Fares ci ha raccontato le meraviglie del gioco che di lì a poco avremo scoperto, narrandoci le difficoltà e il pensiero dietro a It Takes Two.

Hazelight Studios ha voluto porre l’attenzione sul valore della collaborazione e sul piacere di giocare insieme ad un amico, un amante, un familiare per riallacciare quei rapporti che, anche in un’epoca iper connessa come la nostra, non sono poi così solidi. Da qui l’idea di ideare un titolo che può essere completato esclusivamente in multiplayer e focalizzato sulla storie e le ambientazioni. Non ci sono infatti missioni secondarie, oggetti collezionabili ne ghirigori di alcun tipo ma semplicemente un bel gioco con una bella storia da raccontare.

IT TAKES TWO PS4 - PlayStation 4
  • Acquistando It Takes Two una volta sola, otterrai sia la versione PS4, sia la versione ottimizzata per PS5
  • Invita un amico a giocare con il Pass amici e collaborate per superare numerose sfide di gioco divertenti
  • Padroneggia le abilita connesse dei personaggi in ogni nuovo livello

Data di uscita di It Takes Two

Nell’attesa di mettere mani sul gioco e di scrivere per voi la recensione completa, vi ricordiamo che It Takes Two sarà disponibile a partire dal 26 Marzo su PC, PlayStation 4, PlayStation 5, Xbox One e Xbox Series S e Series X. Vi ricordiamo inoltre che per giocare insieme ad un amico basterà acquistare solo una copia del gioco.

Daniele Cicarelli

Indigente giramondo con la grande passione per i videogiochi, l'Arte e tutte le storie Fantasy e Sci-Fi che parlano di mondi alternativi senza zanzare. Fermo sostenitore dell'innovazione, del progresso tecnologico e della superiorità del Tipo Erba. Dalla parte dei Villains dal 1991.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button