fbpx
leonardo

Leonardo Horse Project: l’app per scoprire il cavallo dell’inventore


leonardo

Snaitech ha da poco lanciato, in occasione dei 500 anni dalla morte del genio fiorentino, Leonardo Horse Project, un’applicazione ideata per far vivere la storia del Cavallo dell’inventore e di tutto l’Ippodromo Snai San Siro.

L’app per conoscere le opere di Leonardo

L’applicazione sarà un vero e proprio viaggio interattivo che, ideato per celebrare i 500 anni dalla morte del grande artista, avrà come protagonista la gigantesca statua realizzata dall’artista giapponese Nina Akamu e ispirata ai bozzetti del genio toscano.

A spiegare l’idea creativa alla base del progetto saranno ben sei percorsi perfetti per raccontare la storia degli studi sui cavalli, i bozzetti, gli schizzi e i disegni preparatori, anche tramite un percorso di video-mapping e lunghe interviste ai protagonisti.

A fare da cuore al progetto saranno le 13 riproduzioni in scala del Cavallo di Leonardo, interpretate da altrettanti artisti italiani e contemporanei secondo la personale cifra stilistica e selezionate dall’esperta di design Cristina Morozzi.

‎Leonardo Horse Project
‎Leonardo Horse Project
Developer: SNAI S.p.a.
Price: Free
Leonardo Horse Project
Leonardo Horse Project
Developer: SNAI S.p.a.
Price: Free

Gli artisti coinvolti nella realizzazione dell’app

La mostra multimediale godibile grazie all’applicazione è stata realizzata in collaborazione con il Museo della
Battaglia e di Anghiari con la curatela di Gabriele Mazzi, direttore dello spazio museale toscano.

Oltre all’esperta di design Cristina Morozzi, nel progetto sono stati coinvolti anche il fisico Massimo Temporelli, curatore dei contenuti scientifici, unito a Analogia Project, Markus Benesch, Marcelo Burlon, Matteo Cibic,
Serena Confalonieri, Simone Crestani, Roberto Fragata, Antonio Marras, Vito Nesta, Daniele Papuli, Elena Salmistraro, Mario Trimarchi e Marcel Wanders.

[amazon_link asins=’8809865820,8860238447,8866564958′ template=’ProductCarousel’ store=’gamspri02-21′ marketplace=’IT’ link_id=’220e4a48-f4fe-4d2a-bbef-904c507aa5ea’]

Questi ultimi sono stati interpellati anche per la creazione di una sezione dedicata esclusivamente ai luoghi più suggestivi dell’Ippodromo, resi evidenti da un’apposita mappa interattiva.

L’app è pensata anche per i più piccoli: l’applicazione contiene infatti un’apposita sezione dedicata ad una caccia al tesoro che, attraverso indovinelli, porterà i bambini a scoprire l’ippodromo e approfondire la conoscenza di Leonardo da Vinci.


Maria Elena Sirio

Videogiocatrice dall'infanzia, innamorata del fantasy e dell'avventura (ma, soprattutto, di Nathan Drake), con una passione per il disegno, il cinema e le serie tv, che tenta di conciliare tutti questi interessi con la facoltà di Biotecnologie.