fbpx
NewsSoftwareTech

Cosa sono gli LGND, l’alternativa ecosostenibile agli NFT

La compagnia "creata dagli artisti, per gli artisti" propone un'alternativa che richiede meno energia della blockchain

Nascono gli LGND, un’alternativa ecosostenibile agli NFT basata su WAX, una tecnologia sidechain. Questo sistema utilizza un metodo di autentificazione delle opere d’arte digitali che ha una più alta efficienza energetica. In questo modo essere certi di possedere opere digitali uniche, ma che hanno inquinato molto meno.

LGND, l’alternativa ecosostenibile agli NFT

Gli NFT permettono di certificare l’autenticità di un’opera d’arte digitale utilizzando la blockchain. Una “firma virtuale” impossibile da falsificare. Ma che utilizza moltissime risorse: l’elettricità consumata dal processo è moltissima e spesso quasi mai prodotta con metodi sostenibili.

Per questo motivo il 12 maggio arriva online LGND, prodotto da una società nate l’estate scorsa per merito di Michael Blu e Michael Rockwell. Per certificare i prodotti utilizzano WAX, una sidechain. Che in sostanza conserva moltissime delle caratteristiche della blockchain di partenza (in questo caso EOS) ma ne ottimizza il processo con alcune modifiche. Secondo i fondatori del sito, WAX utilizza un meccanismo “fino a 125 mila volte più efficiente di Ethereum”. Rispetto alla produzione di Bitcoin il guadagno in termini di efficienza energetica è ancora più pronunciato: arriviamo fino a 320 mila volte più efficiente.

lgnd alternativa ecosostenibile agli nft

Quella di LGND è una scelta più consapevole dal punto di vista ambientale. Una questione che sta sempre di più assumendo importanza economica. Per esempio per la decisione di Tesla di non accettare più pagamenti in Bitcoin perché troppo dispendiosi dal punto di vista energetico.

“Dagli artisti, per gli artisti”

Oltre alla ecosostenibilità, LGND ha varato un consiglio di artisti presieduto da Ty Carter, che l’azienda consulta per prendere decisioni. Un approccio che ha già convinto James Jean, che ha deciso di esporre alcuni suoi lavori come The Editor | Day, un disegno ispirato alla Santa Lucia di Francesco del Cossa, pittore del Quattrocento. Lo scorso marzo aveva venduto la sua opera Slingshot per 665 mila dollari. Ora però ha deciso di passare a LGND, insieme a nomi come Joshua Davis/PrayStation, Tristan Eaton, Ryan Travis Christian, Yuko Shimizu, Eliza Ivanova e i fratelli Asaf e Tomer Hanuka.

Potete accedere a LGND da questo indirizzo.

OffertaBestseller No. 1
Source
Fumettologica

Stefano Regazzi

Il battere sulla tastiera è la mia musica preferita. Nel senso che adoro scrivere, non perché ho una playlist su Spotify intitolata "Rumori da laptop": amo la tecnologia, ma non fino a quel punto! Lettore accanito, nerd da prima che andasse di moda.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button