fbpx
AutoMotoriNews

BMW Serie 2 Coupé, la più piccola sportiva bavarese cambia totalmente fuori, dentro e sotto il cofano

Avevamo introdotto la nuova BMW Serie 2 Coupé qualche settimana fa, con il rilascio delle prime immagini ancora camuffate della sportiva tedesca. Oggi però la Casa di Monaco svela la nuova generazione della sua sportiva più pura. La trazione è ancora posteriore, i motori, benzina e diesel, partono da 184 fino ad arrivare a 374 CV e la linea evolve gli stilemi tipici di BMW, rimandando alla celebre Serie 02 degli anni ’70 e rinunciando agli enormi doppi reni. Cos’altro nasconde questa nuova BMW Serie 2 Coupé? Scopriamolo insieme.

La nuova BMW Serie 2 Coupé fa già discutere: niente reni XXL, rimandi alla 02 e proporzioni da vera BMW

Nonostante tutte le BMW di medie dimensioni siano passate alla piattaforma UKL a trazione anteriore, dalla Serie 1 alle X1 e X2 fino alla coupé a 4 porte Serie 2 Gran Coupé, la nuova Serie 2 “liscia” non cambia la tradizione. Rimane quindi una vera sportiva pura, con trazione posteriore e tanto piacere di guida. Nonostante però sia sulla carta la BMW perfetta per i puristi della guida, la nuova BMW Serie 2 sta già facendo discutere su un argomento ormai rovente nel mondo BMW: la linea.

BMW Serie 2 Coupé frontale bianca

Al contrario della “sorellona” Serie 4 e delle sportive M3 ed M4, la nuova BMW Serie 2 Coupé fa a meno del doppio rene enorme, sfoggiando una mascherina sdoppiata, simbolo del design BMW, più sottile e sviluppata in larghezza. Un ritorno al passato, con un’andamento del doppio rene che ricorda quello della precedente BMW Serie 4, la F32. Se questo per i puristi che non amano il doppio rene XXL è un bene, sta facendo parlare di sé il design spigoloso e moderno del frontale, che lascia un po’ sorpresi al primo sguardo.

BMW Serie 2 Coupé frontale

I fari infatti non hanno la solita andatura orizzontale e sottile, ma piuttosto sono triangolari e compatti. Secondo BMW, questo look è un omaggio alla prima coupé compatta della Casa, la Serie 02 degli anni ’60 e ’70, con la 2002 Tii vera capostipite delle coupé BMW tutte da guidare. Ed infatti il vero corpo luminoso del faro, ovviamente full LED, è tondo, proprio a ricordare lo “sguardo” della 2002. Sotto i fari, poi, troviamo due importanti prese d’aria triangolari, che danno al frontale un look molto moderno, ma anche molto diverso dalle precedenti BMW Coupé, più eleganti e tradizionali. Bello e tradizionale il cofano lungo e basso, con una gobba prominente al centro per fare spazio ai motori longitudinali.

BMW Serie 2 Coupé laterale

La vista laterale farà da paciere per chi pensa che questa Serie 2 Coupé sia andata un po’ oltre. La fiancata è infatti tipicamente BMW, con il cofano lunghissimo, l’abitacolo raccolto e appoggiato sull’asse posteriore e linee pulite e lineari. Non può mancare il finestrino posteriore dotato del mitico Gomito di Hoffmeister, l’andamento verso l’alto e poi indietro della linea dei finestrini tipico di ogni BMW, e una coda corta e raccolta, come da tradizione su tutte le coupé compatte della Casa.

BMW Serie 2 Coupé posteriore

E arrivando proprio in coda si trova di nuovo un look un po’ diverso dal solito. Al posto di afferrare il linguaggio stilistico della nuova Serie 4, con i fari sottili e orizzontali e una linea sottile e acquattata, la nuova BMW Serie 2 Coupé sceglie un approccio quasi retrò. Mi spiego meglio. La coda è infatti piuttosto alta e tronca, con un piccolo accenno del terzo volume e, per la prima volta da diversi anni, dei fari squadrati. Non vedevamo dei fari quadrati su una BMW Coupé dai tempi della E46, uscita di produzione nel 2005. Questa forma così allungata e tozza vuole essere di nuovo una citazione alla Serie 02, che sfoggiava infatti fari simili, quadrati e molto lontani dal centro dell’auto. Bello l’accenno di uno spoiler sul portellone, e il fascione nero aiuta a snellire una coda piuttosto tozza.

BMW Serie 2 Coupé curva

Si tratta di un look a metà tra l’omaggio e la modernità, con proporzioni e linee a cui non eravamo più abituati. L’insieme è piacevole e sportivo, ma ha bisogno di un periodo di adattamento, soprattutto a livello della coda, forse un po’ troppo giapponese nelle linee. Voi cosa ne pensate? Dopo aver rivisto le foto vi convince? O vi è piaciuta fin da subito? Fatecelo sapere nei commenti!

Gli interni e la base meccanica sono gli stessi di BMW Serie 4: trazione posteriore o integrale, tecnologia ed efficienza

Dando uno sguardo all’interno, vediamo come l’originalità nelle linee esterne della nuova BMW Serie 2 Coupé non si sia trasferita all’interno. L’intero abitacolo è infatti derivato direttamente dalle più grandi BMW Serie 3 e Serie 4: un bel biglietto da visita sotto ogni aspetto. Sia BMW Serie 3 che Serie 4 sono infatti state apprezzate globalmente per la qualità e la fattura degli interni, e vederli su una “piccola” Serie 2 non può che far piacere.

BMW Serie 2 Coupé inrterni

Le linee sono molto classiche nel mondo BMW, con il grosso schermo a sbalzo dell’infotainment che la fa da padrona. Il sistema operativo è il nuovo e migliorato iDrive di settima generazione, completo e totalmente rinnovato, dotato anche di aggiornamenti OTA. L’abitacolo è poi diviso in due parti ben distinte dall’enorme tunnel centrale, che ospita tanti comandi, il tasto d’accensione, i comandi fisici dell’iDrive e la leva del cambio automatico, di cui parleremo tra poco. Non si fa attendere neanche il quadro strumenti digitale, coadiuvato dal classico volante “cicciotto” multifunzione della Casa bavarese. Lo spazio a disposizione sembra poi parecchio generoso, anche perchè sotto la scocca troviamo proprio la più grande Serie 4.

BMW Serie 2 Coupé laterale piena

Il pianale su cui poggia la nuova BMW Serie 2 Coupé è infatti la piattaforma modulare CLAR, usata dai modelli da Serie 3 in su. Si tratta di un pianale molto moderno, leggero e parecchio rigido, che offre anche tanto spazio all’interno, nel mondo BMW. Per questa condivisione con la più grande sorella, BMW Serie 2 cresce parecchio. Ora, la più piccola coupé della Casa è 10 cm più lunga di prima e supera la soglia dei 4 metri e 50, raggiungendo i 4,53 metri. Rispetto alla precedente Serie 2, la nuova è anche 6 cm più larga, arrivando a 1,83 m e 3 cm più bassa, “scendendo” a 1 metro e 39.

BMW Serie 2 Coupé plancia

Queste dimensioni però vanno di pari passo con una rigidità torsionale che aumenta del 12% rispetto al già eccellente telaio della Serie 2, mentre la ripartizione dei pesi è ancora perfetta, 50% dietro e 50% davanti. Il passo poi rimane compatto, fermandosi a 2 metri e 74, 5 cm più di prima. BMW Serie 2 Coupé quindi dovrebbe essere più stabile e precisa, ma non meno agile. Sicuramente, però, è più pratica che mai. Il bagagliaio rimane stabile a 390 litri, un ottimo risultato. A migliorare c’è però l’usabilità, con una soglia di carico più bassa di 3,5 cm, e la praticità, con il divano posteriore abbattibile con lo schema 40/20/40.

I motori della nuova BMW Serie 2 Coupé: due benzina e un diesel mild hybrid fino a 374 CV. Ed è solo automatica

Abbiamo parlato di rigidità torsionale e di passo, e ora è il momento di conoscere la meccanica di BMW Serie 2 Coupé. Disponibile sia con trazione posteriore che integrale sulla più potente M240i (con una ripartizione sbilanciata, ovviamente, sul retrotreno), nuova BMW Serie 2 Coupé offre tanta tecnologia dalla sorella maggiore Serie 4. Oltre alla virtuosissima dotazione di ADAS di ultima generazione che consentono la guida autonoma di Livello 2, Serie 2 eredita tante tecnologie volte alle prestazioni.

BMW Serie 2 Coupé scarichi

Quali? In primis, all’anteriore abbiamo un classico schema McPherson a doppio snodo e un posteriore Multilink a 5 leve, ormai d’obbligo su ogni BMW. In più, sono disponibili oltre agli ammortizzatori di serie anche quelli M Sport, più rigidi, che vanno a braccetto con il servosterzo a rapporto variabile e alle molle lift-related, novità introdotta sulla ultima Serie 3. Scegliendo la più sportiva M240i, poi, si ha diritto all’impianto frenante maggiorato M e al differenziale autobloccante posteriore M Sport. In più, a richiesta è possibile anche avere gli ammortizzatori M a controllo elettronico. Quindi la nuova BMW Serie 2 Coupé dovrebbe essere ancora uno spasso da guidare, agile e diretta. Ma quali motori la spingeranno?

nuova BMW Serie 2 Coupé 220i

Al contrario delle nostre previsioni, per ora non è disponibile il motore 1.5 tre cilindri da 140 CV dell’entry-level 218i. I motori sono tutti molto vigorosi, con potenze comprese tra i 184 e i 374 CV. La gamma Serie 2 è composta da due motori benzina e un motore a gasolio, dotato di modulo mild hybrid. Partendo dai turbobenzina, abbiamo alla base della gamma la 220i, dotata del 2.0 4 cilindri B48 da 184 CV e 300 Nm. Un motore pronto, vigoroso e fluido, capace anche di consumare il giusto. Le prestazioni di questa versione d’accesso? 0-100 km/h coperto in 7,5 secondi. Alla faccia dell’entry-level. Più avanti, poi. questo motore sarà proposto anche in versione 230i, con 245 CV e prestazioni ancora migliori.

Prima di arrivare al top di gamma, vediamo la sorprendente, per questi tempi, presenza del motore a gasolio in gamma. Si tratta com’è lecito aspettarsi della 220d, dotata dell’ormai mitico 2.0 4 cilindri turbodiesel B47 da 190 CV e 400 Nm a cui è aggiunto un modulo Mild Hybrid a 48V. Un motore apprezzato per la capacità di consumare pochissimo ma di offrire, se stuzzicato, tanta coppia e prestazioni sportive. Quanto sportive? Lo 0-100 km/h è coperto in meno di 7 secondi, 6.9 per la precisione. Vi basta?

nuova BMW Serie 2 Coupé M240i

Infine, abbiamo l’attuale top di gamma, la BMW M240i. Questa riprende in toto la meccanica dalle già apprezzate M340i e M440i, compreso l’adorabile 3.0 sei cilindri in linea turbobenzina B58 da ben 374 CV e 500 Nm di coppia. Questo motore, che offre 34 CV più della precedente generazione, è abbinato ad oggi alla sola trazione integrale xDrive, con importante sbilanciamento verso l’asse posteriore. Le prestazioni? Grazie alle quattro ruote motrici, la M240i scatta da 0 a 100 km/h in soli 4,3 secondi, per poi arrivare fino a 250 km/h autolimitati.

nuova BMW Serie 2 Coupé drift

Per ora oltre alla 230i non sono attese altre motorizzazioni, con sullo sfondo l’attesissima erede dell’amatissima M2. Chiudiamo con un piccolo dispiacere per tutti gli appassionati della guida. Al momento, infatti, la nuova BMW Serie 2 Coupé non è disponibile con cambio manuale. L’unica trasmissione disponibile a listino è l’amato automatico Steptronic by ZF a convertitore di coppia ad 8 rapporti, presente di serie su tutte le versioni. Presto però dovrebbe arrivare l’opzione manuale per lo meno per i due motori d’accesso, la 220i e la 220d. Staremo a vedere.

Quanto costerà la nuova BMW Serie 2 Coupé? E quando arriverà sul mercato?

Questa è quindi la nuova BMW Serie 2 Coupé. Una sportiva d’altri tempi, che cresce nelle dimensioni ma si ricollega con forza al suo passato, riscoprendo emozioni e tecnologie che hanno reso la Casa dell’Elica grande. A parte la questione estetica decisamente dibattuta e, come diciamo sempre, soggettiva, questa nuova Serie 2 si presenta come la scelta perfetta per chi cerca nella gamma BMW l’auto più focalizzata alla guida e alle sensazioni al volante.

Oggi però tutto questo può essere ottenuto con gli ultimi ADAS a disposizione, interni curati e spaziosi e tanta praticità. Non stiamo nella pelle all’idea di provare questa nuova e rinnovata BMW Serie 2. Per farlo, però, dovremo aspettare ancora qualche tempo. Il lancio sul mercato europeo è infatti previsto per la fine del 2021, con le prime consegne tra fine anno e l’inizio del 2022. Nel 2023, invece, dovrebbe arrivare l’estrema M2. Ora la parola passa a voi: cosa ne pensate? Vi convince questa nuova BMW Serie 2 Coupé? Fatecelo sapere qui sotto nei commenti!

BMW Originale 2 Ciondolo Portachiavi
  • Dispone di uno specifico per ogni modello Wordmark.
  • Stemma BMW con logo.
  • Realizzato in zinco di alta qualità.
BMW, M Motorsport Design, ombrello tascabile originale
  • Manico morbido al tatto e punta con motivo ispirato ai pneumatici.
  • Apertura rapida e automatica e pulsante di scatto integrato.
  • Asta con logo BMW sul manico.

Non perderti il nostro articolo introduttivo su BMW Serie 2, e i nostri ultimi articoli sul mondo BMW!

Lo sapevi? È nato il canale di Telegram di Tech Princess con le migliori offerte della giornata. Iscriviti qui!

Giulio Verdiraimo

Ho 22 anni, studio Ingegneria e sono malato di auto. Di ogni tipo, forma, dimensione. Basta che abbia quattro ruote e riesce ad emozionarmi, meglio se analogiche! Al contempo, amo molto la tecnologia, la musica rock e i viaggi, soprattutto culinari!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button