fbpx
Recensioni TechTech

La recensione di Oppo Watch, uno smart watch completo

Wear OS dimostra ancora delle incertezze ma l'hardware di Oppo rimedia alla grande

Abbiamo portato al polso Oppo Watch per testarlo per questa recensione. E sebbene trattenere il giudizio fino alla fine dell’articolo potrebbe convincervi a continuare la lettura, dobbiamo dirvelo da subito: siamo rimasti piacevolmente colpiti. Nonostante Wear OS abbia ancora qualche incertezza di troppo, utilizzare questo orologio diventa subito una seconda natura. Vediamo di raccontarvi perché.

Recensione Oppo Watch: un design già visto ma di qualità

Aprendo la confezione lunga e bianca con cui Oppo protegge il suo Watch, un dispositivo dalla forma rettangolare ma con gli angoli arrotondati, abbiamo avuto l’impressione che mancasse solo il logo della Mela Morsicata. Oppo si è chiaramente ispirata ad Apple Watch per il design del suo orologio. Una scelta che non ci ha fatto impazzire ma che di sicuro molti utenti apprezzeranno.

oppo watch recensione design-min

State certi però: le somiglianze finiscono lì. Sulla sinistra del quadrante Oppo posiziona infatti due pulsanti, il primo che permette di accedere alle app e attivare l’Assistente Google pressando a lungo, il secondo per il tracking dell’attività sportiva e per spegnere lo smart watch. Dal lato opposto trovate lo speaker. Sui lati il bel display da 1,91 pollici si curva leggermente, cosa ottima per le gesture. Il cinturino morbido ha un design proprietario (potrebbe essere difficile trovare ricambi), ottimo per lo sport. Ma il colore nero si adatta bene anche per un setting più elegante.

Infine, pesa solo 39 grammi (la nostra è la versione da 46 millimetri solo WiFi, quella da 41 pesa solo 30 grammi). Il risultato è uno smart watch dalle linee semplici ed eleganti, leggero e di ottima qualità costruttiva.

Schermo grande e hardware prestante

Accendendo Oppo Watch siamo rimasti colpiti subito dai colori vivi e dalle animazioni fluide e ben fatte. Molto luminoso, tanto che abbiamo avuto problemi a leggere lo schermo solo nella schermata nera del tracking sotto il sole diretto. Non trovate soluzioni migliori, se non in smartwatch pensati per lo sport (più pesanti e tendenzialmente più costosi). Ci ha davvero colpito: la risoluzione da 402 x 476 pixel e la qualità dello schermo AMOLED fornisce animazioni ottime e un contrasto eccellente.

oppo watch durata batteria-min

Lato hardware abbiamo un Qualcomm® Snapdragon Wear™ 3100 accompagnato da Ambiq Micro Apollo3 Wireless SoC. La RAM da 1GB e il buon processore assicurano prestazioni davvero ottime: non abbiamo mai visto rallentamenti in qualsiasi funzione e le notifiche vibravano praticamente in contemporanea con il nostro smartphone. Gli 8 GB di memoria danno abbastanza spazio per salvare quante app desideriate, anche se trovate praticamente tutto quello che si serve già installato (manca giusto Spotify, che potete scaricare direttamente dallo smart watch).

Buona autonomia

La batteria da 430mAh non ci ha entusiasmato come le altre caratteristiche tecniche. Tuttavia, ha dimostrato di essere più che sufficiente a garantire almeno 24 ore di autonomia anche quando abbiamo risposto alle chiamate e attivato spesso il GPS per monitorare l’attività sportiva. Nei giorni in cui avete poco tempo per allenarvi con il GPS (per esempio se come noi dovete guardare qualche conferenza dell’E3), potete raggiungere anche le due giornate di autonomia.

Molto comodo il caricatore magnetico, che rende semplice mettere in carica lo smartphone. In circa tre quarti d’ora potete ricaricare completamente lo smart watch.

oppo watch recensione ricarica-min

Recensione Oppo Watch: Wear OS ha qualche incertezza, superabile

L’unica vera pecca che possiamo trovare per questo smart watch riguarda il sistema operativo. Purtroppo Wear OS ha ancora qualche incertezza di troppo, anche se dopo gli annunci recenti di Google sembra che possa migliorare. Le possibilità sono davvero tantissime: potete attivare l’Assistente vocale con la voce, per esempio. Peccato che spesso non parta (anche se una volta acceso risponde benissimo). Lo stesso vale per la possibilità di chiamare qualcuno con lo smart watch, che ha avuto più di un impedimento.

Ma se escludiamo queste funzioni “extra” (potete risvegliare Assistente Google tenendo premuto il pulsante più in alto), l’esperienza di tutti i giorni risulta fluida. Le notifiche sono facili da gestire, ai messaggi potete rispondere con i suggerimenti, con la tastiera oppure anche a voce. Avete la possibilità di scaricare le app direttamente sull’orologio oppure sistemare tutto con Wear OS dallo smartphone. Anche rispondere alle chiamate dal telefono risulta semplice e comodo: unico problema, l’audio un po’ troppo basso. Ma l’altra persone ci sentiva benissimo.

Oppo ha studiato molto bene la navigazione sul suo Watch, con ogni lato del quadrante che ha una sua funzione. Dall’alto potete attivare torcia, modalità aereo e tutte le altre funzioni (interessante la funzione cinema per evitare che si accenda lo schermo). Dal basso trovate le notifiche, cui potete rispondere o cancellare (anche tutte in un colpo solo). A destra ci sono le vostre schede: attività quotidiana, monitoraggio del sonno, ecc. A sinistra c’è Google Now, con Assistente Google, Meteo e tutte le schede che preferite.

La sensazione è quella di usare uno smart watch con le stesse potenzialità di uno smartphone. La personalizzazione di Oppo rende Wear OS ancora più flessibile. Peccato per qualche incertezza, che la maggior parte degli utenti può tranquillamente ignorare.

Offerta
OPPO Smartwatch da 46 mm, Display AMOLED 1.91" , GPS, NFC,...
  • OPPO Watch in versione 46mm ha uno schermo da 1.91” AMOLED con qualità immagine nitida e colori che risaltano. La...
  • Gestisci al meglio il tuo tempo e fai il pieno di funzioni smart con Wear OS di Google. Monitora il tuo stato di salute...
  • Per avere una massima resa dalla batteria, OPPO Watch usa due modalità di risparmio batteria – consentiti dai chip...

Sport e salute

Su Wear OS potete installare moltissime applicazione per lo sport e la salute. Ma noi, dopo qualche test, ci siamo trovati a usare quasi sempre le app proposte da Oppo. Cliccando una volta sola il pulsante in basso (una pressione prolungata permette di spegnere o riavviare lo schermo) potete accedere al menu rapido per le attività sportive. Ci sono sia la corsa fitness che quella brucia grassi (anche se a livello teorico non ne capiamo la differenza), camminata all’aperto, ciclismo e nuoto. Anche le attività che richiedono il GPS si attivano subito, fornendo dati e informazioni utili anche durante l’attività.

Il rilevamento del battito cardiaco ci è sembrato preciso e dinamico, capace di cogliere i cambi di ritmo durante gli allenamenti. Il monitoraggio del sonno è accurato. Sullo smart watch trovate abbastanza informazioni sulla salute e lo sport ma volendo potete scaricare l’applicazione proprietaria di Oppo HeyTap. Che è ben fatta, sebbene noi abbiamo trovato sufficiente le informazioni sullo smart watch.

Recensione Oppo Watch: vale la pena acquistarlo?

Oppo Watch ci ha davvero colpito moltissimo: è senza dubbio fra i migliori smart watch con Wear OS in circolazione. Uno smart watch completo, con uno schermo davvero ottimo e prestazioni sopra la media. Oppo voleva il suo Apple Watch e (fatte le dovute misure) lo ha realizzato, anche se purtroppo Wear OS non ha ancora la stessa continuità nelle prestazioni.

Chi vuole un orologio per lo sport potrebbe cercare qualcosa di più completo su quel punto di vista (per esempio con l’ossigenazione del sangue). Ma chi vuole la risposta Android ad Apple Watch, la può (quasi) trovare a 250 euro: si chiama Oppo Watch ed è consigliatissimo.

PRO

  • Schermo ottimo
  • Prestazioni buone
  • Esperienza d’uso sopra la media

CONTRO

  • Wear OS ha qualche incertezza
  • Cinturini proprietari

Stefano Regazzi

Il battere sulla tastiera è la mia musica preferita. Nel senso che adoro scrivere, non perché ho una playlist su Spotify intitolata "Rumori da laptop": amo la tecnologia, ma non fino a quel punto! Lettore accanito, nerd da prima che andasse di moda.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button