fbpx
Samsung Jet recensione

Recensione Samsung Jet + Clean Station: una combinazione vincente
Abbiamo messo alla prova l'aspirapolvere senza fili Samsung Jet 75 Premium e la nuova Clean Station, la base che vi permette di svuotarlo senza disperdere la polvere


Samsung Jet è l’aspirapolvere senza fili del colosso coreano, disponibile in versioni diverse per adattarsi alle differenti esigenze dei consumatori. La nuova gamma, presentata a maggio, è stata accompagnata dal lancio di un comodo accessorio: la Clean Station. Si tratta di un oggetto progettato per svuotare il contenitore della vostra scopa senza fili, disponibile sul mercato a 219 euro.
Si tratta di una combinazione vincente? Per scoprirlo abbiamo messo alla prova entrambi i prodotti.

Samsung Jet + Clean Station: la video-recensione

Samsung Jet recensione: come si comporta?

Partiamo da Samsung Jet 75 Premium, modello disponibile sul mercato a 699 euro e dotato di 6 differenti accessori, a cui si aggiunge la staffa a muro che vi permette di riporlo e ricaricarlo senza difficoltà.

samsung jet clean station

Sono due i meccanismi principali che muovono questo aspirapolvere: da un lato abbiamo il motore, dall’altro il filtro HEPA. Il primo si chiama Digital Inverter e assicura fino a 200W di potenza, potenza che potete regolare usando due dei tre pulsanti situati sul corpo principale. Samsung Jet prevede infatti tre livelli di aspirazione differenti e per selezionare quello adatto dovrete semplicemente premere sui tasti “+” e “-“. Esiste anche un terzo pulsante, dedicato naturalmente all’accensione e allo spegnimento del prodotto. A disposizione infine avete anche un piccolo display digitale, che mostra il livello di potenza selezionato, il livello della batteria e il tipo di spazzola in uso.

Il secondo elemento portante di Samsung Jet è il sistema di filtraggio HEPA a 5 strati:

  • il filtro ciclonico e la griglia in maglia metallica trattengono le particelle di polvere più grossolane;
  • il sistema Jet Cyclone e il micro-filtro bloccano le particelle più piccole;
  • il filtro per polveri ultra-fini trattiene fino al 99,999%.

Tutto questo consente all’aspirapolvere coreano di trattenere particelle che vanno da 0,03 a 10 micron. 

Motore e filtro sono le costanti della gamma Samsung Jet, questo significa che li troverete non solo su Jet 75 Premium – il modello che abbiamo provato noi – ma anche su tutti gli altri aspirapolvere della gamma. Esiste poi una terza costante: la spazzola morbida Soft Action. Rimovibile in pochi secondi, questo accessorio è dotato di fibre d’argento anti-statiche che aiutano a catturare le polvere sottili, mentre i bordi, dotati di una sorta di morbido feltrino – permettono di non rovinare e graffiare il pavimento.

Per quanto riguarda i restanti accessori non abbiamo nulla di particolarmente insolito. Fa eccezione solo la spazzola lavapavimenti, che però non accompagna tutti i prodotti della linea. Quest’ultima vi permette di sfruttare una serie di panni riutilizzabili in microfibra o di panni umidificati monouso – entrambi presenti in confezione – per pulire le superficie dure e in legno senza eccessivo sforzo.

Ma com’è Samsung Jet nell’uso quotidiano? A noi è piaciuta. I suoi 2,7 kg sono importanti ma l’aspirapolvere rimane facile da maneggiare, flessibile ed estremamente versatile.  L’aspirazione è davvero potente e difficilmente tralascerete qualche granulo di polvere.
Risulta poi ottima l’autonomia: la batteria garantisce infatti un’ora di utilizzo continuativo, il che vi consente di pulire senza difficoltà anche case piuttosto grandi. Meno entusiasmante la ricarica: ci vogliono più di 3 ore per completarla.

Samsung Clean Station: serve davvero?

Samsung Clean StationSupponiamo ora che abbiate aspirato tutto il possibile. Cosa fare? Se avete solo Samsung Jet, il procedimento è classico: sganciate il serbatoio da 0,5 litri, rimuovete il filtro e gettate lo sporco nel cestino. 
Tutto questo però prevede una certa dispersione di polvere.

Da qui l’idea di proporre Samsung Clean Station.

Compatibile con Samsung Jet 90, Jet 90E, Jet 75 e Jet 70, questo prodotto permette di svuotare il contenitore della polvere senza emissioni di particelle. Tutto ciò che dovete fare è usare il serbatoio che trovate nella confezione – da sostituire a quello dell’aspirapolvere – e, quando necessario, inserirlo nella Clean Station. Quest’ultima sfrutta la tecnologia Air Pulse che apre e chiude ripetutamente l’ingresso del motore di aspirazione rimuovendo le particelle più ostinate anche dal filtro. 

Tutto lo sporco finisce in un sacchetto da 2 litri che dovrete cambiare una volta pieno. Tranquilli, non dovrete controllarlo personalmente: il LED frontale – normalmente blu – diventa rosso quando il sacchetto deve essere sostituito. 

Qual è il vantaggio di tutto questo? 

Immaginate un classico aspirapolvere senza filo. Una volta riempito il serbatoio dovete svuotarlo nel cestino, e così una parte delle particelle finisce di nuovo in giro per casa. È inevitabile.

Questo non succede con la Clean Station. Il contenitore, sigillato, viene inserito direttamente nell’apposito alloggiamento senza dispersioni. In più il sacchetto si chiude automaticamente quando lo estraete quindi anche in questa casa la polvere non può uscire.

Samsung Jet + Clean Station: una combinazione che funziona?

Samsung Jet + Clean StationSamsung Jet e Samsung Clean Station ci sono piaciuti: sono semplici da usare, performanti e pensati per eliminare anche le particelle più piccole. 
Il costo però non è troppo popolare. L’aspirapolvere di Samsung – nella versione più basica – costa 439 euro. Un prezzo che lievita optando per il modello più completo – Samsung Jet 90 Premium – che costa 849 euro.
A questo dovete aggiungere quello della Clean Station: 219 euro.

È evidente che non è una soluzione per tutti. 

A chi è adatto quindi? Se siete disposti a spendere un po’ di più, se la polvere a casa vostra è un problema e, soprattutto, se siete allergici agli acari, la combinazione Samsung Jet + Clean Station potrebbe davvero darvi una mano. Se cercate sul web trovate sicuramente qualche offerta che vi permette di acquistarli insieme risparmiando anche cifre importanti e, a quel punto, sarà difficile rinunciare a questo duo.

Naturalmente nulla vi vieta di acquistare solo l’aspirapolvere. Preso singolarmente rimane comunque un prodotto comodo, maneggevole e dotato di una marea di utili accessori.


Fjona Cakalli

author-publish-post-icon
Amo la tecnologia, adoro guidare auto/camion/trattori, non lasciatemi senza videogiochi e libri. Volete rendermi felice? Mandatemi del cibo :)
                   










 
Sì, iscrivimi alla newsletter!
close-link