fbpx
MobileNewsTech

Samsung racconta il suo ecosistema al MWC 2021

L'azienda coreana racconta la Galaxy Experience, il nuovo sistema operativo per smart watch e la sicurezza di Knox

Samsung ha deciso di partecipare al MWC (Mobile World Congress) 2021 in maniera virtuale, con un evento in cui non ha annunciato dispositivi nuovi (che arriveranno con un evento Unpacked). Il focus invece è stato tutto sull’ecosistema: la Galaxy Experience, il nuovo sistema operativo per smart watch sviluppato con Google, la sicurezza di Samsung Knox.

Tutti gli annunci di Samsung al MWC 2021

Samsung ci ha fatto sognare con la copertina dell’evento di oggi. Infatti tutti i cronisti hanno fantasticato sui possibili dispositivi annunciati: smart watch, un nuovo smartphone, tablet e laptop. Invece questi dispositivi sono già usciti e usciranno: il focus è stato tutto sull’ecosistema dei dispositivi Galaxy, non sugli annunci singoli. Nessun nuovo hardware quindi, ma una visione del futuro software dell’universo Samsung.

samsung-mwc-smartwatch-tech-princess

MWC 2021: Samsung punta tutto sulla Galaxy Experience

La Galaxy Experience è al centro degli annunci di oggi. Dai pieghevoli al 5G, dalle fotocamere alla potenza di calcolo, dai tablet ai PC: Samsung vuole sempre più creare un’ecosistema completo e coerente per gli utenti. Partendo da Smart Things, che permette di controllare tutti i dispositivi (dalle TV in su) con il proprio smartphone. Passando per le connessioni fra PC Windows e smartphone Android targati Samsung.

L’azienda ha inoltre spiegato come lavori da vicino con partner come Spotify per la musica, Google per gli smartphone pieghevoli Android e con Microsoft per rendere l’esperienza unica fra PC e smartphone. L’idea è mettere gli utenti al centro e far sì che i dispositivi comunichino fra loro e siano sempre connessi. I dispositivi Samsung hanno Google Duo integrato nel sistema per aiutare nelle videochiamate, ma anche Microsoft Teams per chi lavora. Abbinati a fotocamere di qualità, permettono videochiamate perfette per restare connessi con chi volete.

Samsung Galaxy Tab S7 FE caratteristiche

Nel Galaxy Ecosystem le notifiche sono distribuite fra tutti i dispositivi, in modo da lavorare al massimo e restare sempre connessi. I tablet e i pieghevoli sono capaci di fare multitasking al massimo. Un altro strumento molto apprezzato è la S Pen, che Samsung assicura arriverà a tanti altri dispositivi.

L’ecosistema aiuta anche per l’intrattenimento: se state guardando una serie su Netflix sul tablet e ricevete una telefonata sullo smartphone, le Galaxy Buds si collegheranno in automatico al telefono. E la connessione della Galaxy Experience aiuta anche per condividere fotografie, tenere monitorata la vostra salute e lo sport e molto altro.

Rivoluzione nel mondo smart watch: Samsung e Google lavorano insieme

Anche Samsung ha sottolineato la collaborazione con Google (che l’aveva annunciata all’I/O) per creare un’esperienza migliore su smarwatch, unendo Tizen e WearOS. Tanto da invitare Google alla presentazione per spiegare come gli orologi smart saranno il 30% più veloci, sopporteranno le eSIM e miglioreranno le rilevazioni della salute. Anche la batteria migliora e arrivano tante app Google sugli smartwatch Galaxy, oltre alle app del Google Play Store. Inoltre, tante watch faces nuove grazie alla pubblicazione del tool grafico di Samsung per gli sviluppatori Android. La collaborazione porta anche miglior connettività con tutti gli smartphone Android.

One UI, la versione di Android che trovate sugli smartphone Galaxy, permetterà di sincronizzare le app con il nuovo sistema operativo per orologi creato con Google: se scaricate Spotify sullo smartphone, l’avrete anche sullo smart watch. La gestione di chiamate, notifiche e molto altro diventa semplice e scattante con tutti gli smartphone Android, anche quelli di altre marche.

Ma chi ha già un orologio Tizen può aspettarsi aggiornamenti per 3 anni. Samsung ha poi promesso un nuovo smart watch per il Samsung Unpacked di quest’estate: niente annunci oggi, ma dovrebbero arrivare presto.

Samsung al MWC 2021: focus sulla sicurezza con Knox

L’azienda coreana ha poi spiegato come funziona la Knox Vault, il chip pensato per la sicurezza presente nei nuovi dispositivi. Una novità già arrivata con l’annuncio dei Samsung Galaxy S21 a inizio anno. Ma la sicurezza non si ferma al nuovo chip: Samsung Knox vuole essere un sistema di sicurezza a 360 gradi. Qualcosa di necessario visto la crescente importanza dei nostri smartphone. Li usiamo per i pagamenti contactless, per salvare i nostri ricordi video o fotografici, per lavorare. Per mandare i messaggi più privati.

Samsung ha poi sottolineato quando questo sia doppiamente vero per le aziende. Gli attacchi hacker stanno aumentando molto e servono delle soluzioni forti. Per questo punta su una sicurezza “chip-up”: dall’hardware di Know Vault (dove salvare password e sensori biometrici, in modo che non lascino mai il telefono) fino al software di Android OS Security. C’è poi il Know Storage, per salvare i vostri dati più importanti dove gli hacker non possono raggiungerli.

Chi aspettava annunci importanti su nuovi dispositivi, potrebbe essere stato deluso dalla mancanza di novità hardware. Ma Samsung ha dimostrato di voler sempre più creare un’ecosistema completo e coerente, che non teme rivali. Potete approfondire gli annunci di oggi sul sito ufficiale dell’azienda. Potete rivedere l’evento per intero su YouTube. Ora non vediamo l’ora di seguire il prossimo Samsung Unpacked, per capire con quali nuovi dispositivi potremo goderci questo ecosistema tanto completo.

OffertaBestseller No. 1
Samsung Smartphone Galaxy S21 5G, Caricatore incluso,...
  • La confezione contiene anche il caricabatterie Samsung da 25W per la Ricarica rapida, per ricaricare il tuo Galaxy S21...
  • Fotocamera da 64MP per immagini nitide. Milioni di pixel per catturare tutti i dettagli, anche quelli che non vedi ad...
  • Con lo Space Zoom 30x e l'intelligenza artificiale cogli i dettagli in maniera nitida, anche da lontano. Sfrutta lo zoom...

Stefano Regazzi

Il battere sulla tastiera è la mia musica preferita. Nel senso che adoro scrivere, non perché ho una playlist su Spotify intitolata "Rumori da laptop": amo la tecnologia, ma non fino a quel punto! Lettore accanito, nerd da prima che andasse di moda.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button