fbpx
News

Samsung recupera quote di mercato in Corea del Sud

In Corea del Sud iPhone accusa i colpi di Samsung

Samsung ha recuperato in Corea del Sud le quote perse in seguito all’uscita di iPhone 12. Android vede così un incremento del market share a danni di iOS, grazie ai dati positivi di Samsung. iPhone 13 potrebbe comunque smuovere nuovamente gli equilibri con l’uscita della nuova linea, prevista per la fine del 2021.

iphone-pro

Stando ai dati del report firmato Counterpoint Research, Samsung controlla il 67% delle quote del mercato smartphone in Corea del Sud. La quota è riferita al Q1 del 2021, e vede un importante incremento rispetto ai precedenti (+3% dallo stesso trimestre dello scorso anno e +8% dal trimestre precedente).

Come Samsung ha costruito il suo vantaggio

In Corea del Sud Apple raggiunge il 22% dell’intero mercato, un risultato ben minore di Samsung. Secondo Counterpoint Research le cause dietro questo successo sono principalmente due, ed entrambe legate al Samsung Galaxy S21 5G. Il dispositivo ultra-premium ha davvero fatto breccia tra i sud-coreani.

Lo smartphone del produttore sud-coreano secondo gli analisti avrebbe sfruttato il vantaggio di uscire prima del nuovo iPhone, e raggiunto immediatamente una grande popolarità nel paese. Apple, ad ogni modo, non resterà di certo a guardare, pronta a contrattaccare con iPhone 13.

La risposta di Apple

A breve il nuovo melafonino verrà annunciato ufficialmente, per poi raggiungere il mercato tra il penultimo e l’ultimo trimestre del 2021. Anche quando è uscito il precedente modello, iPhone 12, Apple ha aumentato in modo marcato le sue quote di mercato in Corea del Sud.

Durante il quarto trimestre del 2020 il market-share di Apple era schizzato al 31%, grazie all’impatto positivo del nuovo smartphone. La palla passa quindi al produttore statunitense, chiamato a ridurre il gap con Samsung ancora una volta. Con il ban di Huawei, in Corea del Sud vi è un vero e proprio duopolio tra i due colossi, che si combattono a suon di nuovi top di gamma.

Source
Comunicato Stampa

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button