fbpx
SAS Forum Milano

SAS Forum Milan: tutte le novità in ambito di Analytics, AI e trasformazione


SAS Forum Milano

Più di 2000 imprenditori, manager, esperti e data scientist hanno approfittato del SAS Forum Milan 2019 per confrontarsi sui temi più innovativi in ambito Advanced Analytics, Intelligenza Artificiale e trasformazione.

La nuova edizione del SAS Forum Milan 2019

La 14° edizione dell’atteso evento SAS Forum Milano 2019, tenutosi al Centro Congressi MiCo, ha ospitato più di 2000 partecipanti tra imprenditori, manager, esperti e data scientist, che hanno approfittato della manifestazione per confrontarsi sui temi più innovativi in ambito Advanced Analytics, Intelligenza Artificiale e trasformazione.

Alla base dell’evento e delle discussioni vi era un unico filo conduttore, ovvero Shape the New – orchestrate your analytics journey, indicante il desiderio di stimolare un nuovo modo di pensare e approcciare il cambiamento, derivante anche dalle innovative possibilità fornite da Analytics e Intelligenza Artificiale.

Durante la manifestazione avranno luogo una serie di Inside Forum, eventi perfetti per ascoltare coloro che fanno innovazione ogni giorno tramite interviste, tavole rotonde, confronti all’americana e panel.

Ad affiancare queste ultime saranno una serie di Data Talks, un’apposita area demo per permettere agli ospiti di toccare con mano le ultime tecnologie di SAS e confrontarsi con gli esperti, oltre alle data science escape room.

La piattaforma SAS

SAS ha approfittato della SAS Forum Milan 2019 per presentare le ultime novità della propria piattaforma, arricchita per offrire ancor più innovazione in campo di Intelligenza artificiale (IA), machine learning (ML), computer vision, elaborazione del linguaggio naturale (NPL) e altre tecnologie a supporto dell’IA.

La piattaforma è capace di sfruttare la natural language generation (NLG) per confrontare automaticamente migliaia di modelli analitici e renderli visualizzabili in un linguaggio semplice, utilizzabile poi anche dagli utenti non tecnici per prendere decisioni di business più velocemente.

La soluzione aggiornata firmata dalla società avrà anche il compito di rendere l’AI più accessibile, grazie ad una nuova insight area, una migliore interpretabilità dei modelli di Intelligenza Artificiale, interfacce di programmazione aperte e nuovi contenuti integrati nel portfolio SAS, come SAS Visual Investigator e il nuovo SAS Mobile Investigator.

[amazon_link asins=’8857907716,1449335675,8820379058′ template=’ProductCarousel’ store=’gamspri02-21′ marketplace=’IT’ link_id=’fb457ff9-17b9-4929-9f37-d829e30a524e’]

Machine learning e Analytics per il bosco di Rogoredo

A rientrare nel tema alla base della nuova edizione del SAS Forum Milan 2019 è anche Smart Park 4.0, progetto che ha coinvolto gli studenti del Forma Mentis InnovAction Award 2019.

A questi ultimi l’azienda ha voluto fornire le proprie tecnologie innovative in ambito machine learning e advanced
analytics, in modo tale da permettere loro di sviluppare progetti di riqualifica dell’area urbana del bosco di Rogoredo.

I progetti proposti dagli studenti si sono tutti concentrati su applicazioni di progettazione, sviluppo e monitoraggio del Bosco di Rogoredo Smart Park 4.0, basati sulla presenza di edifici sostenibili, continua raccolta di dati ambientali, analisi della customer experience dei visitatori e ottimizzazione delle strategie di marketing tramite monitoraggio dei flussi di visitatori.

SAS Digital Learning

Ad allargare l’esperienza digitale dei corsi SAS è Digital Learning, il nuovo sito lanciato proprio in occasione del SAS Forum Milan 2019 rivolto a data scientist, manager e professionisti che vogliono rafforzare le proprie competenze data-driven.

I corsi di formazione, incentrati su demo pratiche, casi di studio e best practice, tenteranno di formare data scientist e manager di linea in maniera semplice e fruibile, in modo tale da prepararli al meglio per affrontare le nuove sfide legate all’Intelligenza Artificiale.


Maria Elena Sirio

Videogiocatrice dall'infanzia, innamorata del fantasy e dell'avventura (ma, soprattutto, di Nathan Drake), con una passione per il disegno, il cinema e le serie tv, che tenta di conciliare tutti questi interessi con la facoltà di Biotecnologie.