fbpx
MotoriNews

Seat Minimo: la concept car che proietta Seat nel futuro | MWC 2019

In casa Volkswagen sarà proprio SEAT ad aggiudicarsi lo scettro di ammiraglia dell'innovazione grazie a Minimo e alla creazione di una software house

BARCELLONA – Il Mobile World Congress di Barcellona non è solo sinonimo di “smartphone” ma anche di mobilità del futuro grazie alla presenza sempre più massiccia e insistente della connettività 5G. È su queste basi che si fonda la concept car Seat Minimo, presentata proporio durante questo MWC. Quali conseguenze avrà tutto questo? Semplice: SEAT è il brand del gruppo Volkswagen che a tutti gli effetti diventerà l’ammiraglia dell’innovazione della mobilità urbana.

seat minimo

SEAT Minimo: rivoluzionerà il sistema di carsharing come lo conosciamo oggi

La concept car Seat Minimo si propone come la soluzione ideale per rivoluzionere il car sharing come lo conosciamo oggi. È l’esatta via di mezzo tra una una vettura elettrica e di una moto di grandi dimensioni, La particolarà di questa mini city car? La batteria intercambiabile. In questo modo la vettura non dovrà più essere parcheggiata in apposite stazioni di ricarica per poter essere alimentata. Basterà semplicemente sostituire e mettere in carica in seguito la batteria esausta. Tempo per l’operazione: giusto un paio di minuti.Con questo sistema i costi del carsharing diminuirebbero drasticamente (SEAT calcola il 50%).

Minimo è molto piccola. Le dimensioni ridotte (che comunque danno posto a due persone) daranno il permesso di parcheggiare anche negli spazi riservati alle moto, rendendo ancor più agevole il tutto.

SEAT Minimo sarà anche super connessa, con tecnologia 5G integrata, dotata anche di chiave ad accesso digitale ma soprattutto la possibilità di utilizzare Android Auto in modalità wireless. Oltretutto la vettura sarà in grado di riconoscere se il passeggerio abbia 16 oppure 18 anni in modo da modulare in autonomia la velocità massima raggiunta dell’auto (45 km/h per i sedicenni e 90 per i maggiorrenni).

Aperta e pronta per future collaborazioni

Quello di cui vi abbiamo parlato è un semplice assaggio. Si perché SEAT Minimo è pronta per future collaborazioni e proposte di integrazione che le autorità del trasporto pubblico potranno fare per migliorare la mobilità urbana. Perché proprio SEAT? Il gruppo Volkswager – del quale SEAT fa parte – ha scelto proprio il brand spagnolo come ammiraglia dello sviluppo della micromobilità sostenibile.

Non a caso, durante il Mobile World Congress, Luca De Meo ha annuncaito la creazione di una software house, sita proprio a Barcellona, il cui compito sarà quello di sviluppare software per la gestione della mobilità.Il futuro delle case automobilistiche non sarà più solo quello di costruire le auto ma anche di migliorare la loro “convivenza” con le grandi città.

Seat Metropolis Lab nel quartiere di Barceloneta

Cerchiamo sviluppatori

La nuovasoftware house targata gruppo Volkswagen darà lavoro a oltre 100 sviluppatori con due obietivi principali: rendere ancor più concreta la digital transformation del gruppo VW da un lato e dell’altro creare nuovi modelli di business legati a nuovi concetti di mobilità coinnessa con un focus particolare sul marchio SEAT.

Se siete quindi uno sviluppatore di software con esperienza, perché non provare a inviare la vostra candidatura. Non si sa mai che la vostra vita possa cambiare in una città vivace come Barcellona. (Qui tutte le offerte di lavoro di SEAT)

La software house infatti sarà posizionata all’interno del Metropolis:Lab, un complesso situato nel quartiere Barceloneta, proprio sul mare.

Insomma se quello prospettato sia oppure no il futuro che ci attende, non lo sappiamo ancora. Le cose si evolvono e si modificano talmente in fretta. Le basi di partenza però sembrano solide e ben avviate.

Fjona Cakalli

Amo la tecnologia, adoro guidare auto/camion/trattori, non lasciatemi senza videogiochi e libri. Volete rendermi felice? Mandatemi del cibo :)

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button