fbpx
SkyQ come funziona

Sky Q: che cos’è, come funziona e quanto costa
Tutto quello che ancora non sapete su Sky Q, l'ecosistema digitale per l'intrattenimento domestico


Quando è stato lanciato nel 2017, Sky Q si è dimostrato una vera e propria innovazione nel mondo della pay-tv. Non un semplice abbonamento mensile con decoder annesso, quanto piuttosto una piattaforma tecnologica ideata per migliorare l’intrattenimento domestico. Un ecosistema digitale pensato per soddisfare tutte le vostre esigenze, permettendovi di personalizzare l’esperienza di visione, registrazione e divertimento. Non c’è bisogno di ulteriori presentazioni, ma cerchiamo di scoprirlo più da vicino, così da capire come funziona e quanto costa averlo in casa.

Sky Q: che cos’è?

Definire cos’è SkyQ può non essere facile, perché è davvero molte cose insieme. Cercheremo quindi di essere chiari ed esaustivi quanto più possibile. Come anticipato, si tratta di un ecosistema digitale che amplia notevolmente le possibilità di intrattenimento degli abbonati, permettendo loro di gestire in autonomia il palinsesto televisivo o di sfruttare la visione multischermo se necessario.

Tutto questo è possibile grazie ad un set-top-box dalle caratteristiche avanzate, che supera di gran lunga quelle di un tradizionale decoder. Questo vanta non solo un multi-tuner satellitare, ma anche un quadruplo tuner per il digitale terrestre e un accesso alla Rete Internet sia via cavo sia tramite Wi-Fi. Per rispondere perfettamente alle vostre esigenze, Sky ne propone due versioni: lo Sky Q Platinum e lo Sky Q Black.

Sky Q

Per garantire un’esperienza innovativa di intrattenimento, a questo decoder di ultima generazione si associano una serie di altri dispositivi:

  • Sky Q Mini, ossia dispositivi satellite che si collegano al set-top-box attraverso il wi-fi, permettendo di moltiplicare la visione di un programma su più schermi contemporaneamente – fino ad un massimo di 4 – all’interno della stessa abitazione
  • Sky SoundBox, un diffusore audio studiato per assicurarvi il massimo della fruizione dei contenuti proposti
  • telecomandi Bluetooth, in grado di facilitare l’esperienza di visione dell’utente. Comodi e pratici, non devono essere puntati verso il set-top-box, ma possono comodamente essere utilizzati attraverso gli appositi comandi vocali.

Come funziona SkyQ?

Anzitutto dobbiamo precisare una cosa. Per garantirne il funzionamento, questo nuovo impianto digitale di Sky deve essere collegato a due diverse sorgenti così da poter assicurar la fruizione dei contenuti: la parabola e la connessione Internet (ADSL o Fibra). Per rendere visibile il palinsesto televisivo, invece, il set-top-box può essere collegato ad un televisore o a un monitor attraverso l’ingresso HDMI. Ed è proprio questo decoder di ultima generazione ad essere il “cuore” dell’intero ecosistema digitale di Sky D.

All’interno del sistema, ogni azione può essere gestita attraverso un’interfaccia semplice e intuitiva, ove avrete la possibilità di visionare la lista dei canali del vostro abbonamento e di quelli del digitale terrestre, funzioni facilitate per la registrazione, e persino una sezione dedicata ad Applicazioni come DAZN o Spotify. Da qui potrete accedere anche a “My Q“, una sezione super personalizzata in cui troverete i vostri programmi e contenuti preferiti, oltre ad una serie di suggerimenti profilati sulla base dei vostri gusti e interessi.

Sky Q

Assolutamente interessanti le funzionalità offerte dalla piattaforma, in grado di assicurarvi davvero una nuova esperienza di entertainment. Anzitutto, la possibilità di visualizzare i contenuti in 4K HDR, poi quella di poter tornare all’inizio di un programma anche se già in onda (Restart) o di visualizzare i contenuti in continuità (AutoPlay). Il tutto in modo semplice e veloce, passando sempre dalla medesima interfaccia.

SkyQ Black o Platinum: qual è la differenza?

Come anticipato, Sky offre la possibilità di scegliere tra due diverse tipologie di top-set-box, lo SkyQ Black e lo SkyQ Platinum. Ma quali sono le differenze sostanziali tra i due? Vediamolo subito.

La Platinum è una versione full-feature, che dispone di ben 12 tuner  – di cui 4 destinati alle registrazioni e 5 ai canali live -, un hard disk da 2 TB e un supporto alla visione dei contenuti del digitale terrestre. Questo è top-set-box compatibile con i dispositivi SkyQ Mini, che consentono una visione multischermo dei contenuti via wireless.

La Black, invece, è la versione più “contenuta”: 8 tuner, 1 TB di memoria e nessun collegamento possibile con i dispositivi wireless dell’ecosistema digitale di intrattenimento. Un decoder di ultima generazione, sì, ma adatto soprattutto a chi ha esigenze basiche e vuole vedere i propri programmi preferiti sul solo televisore di casa. A voi la scelta quindi. A seconda delle vostre esigenze, potete scegliere tranquillamente un diverso strumento Sky.

Sky Q Black

Quanto costa SkyQ?

Decoder dalle caratteristiche diverse impongono costi diversi, questo è abbastanza chiaro. Nonostante questo, ci sono alcune caratteristiche le due top-set-box hanno in comune: contenuti in 4K HDR, controllo vocale, e supporto per Sky on Demand e Sky Fibra. Al di là di queste, è chiaro che i due decoder vi garantiscano diverse esperienze di intrattenimento. Ecco perché hanno costi differenti.

Se scegliete di avere in casa lo Sky Q Black, vi troverete a pagare un abbonamento mensile di € 24,90 per i primi dodici mesi (allo scadere dei quali, il costo del servizio diventerà di €43,39). Viceversa, per SkyQ Platinum vi verrà addebito un costo mensile pari a € 39,90 per il primo anno (dopo il quale, vi verranno addebitati € 58,39). Insomma, costi diversi per servizi diversi, soprattutto se considerate che la versione full-feature vi assicura un’esperienza di intrattenimento davvero unica nel suo genere.

Q-View Staffa da parete per Sky Q Mini box
  • Supporto da parete Mini SkyQ
  • Design elegante e moderno
  • Fatto da acciaio

Chiara Crescenzi

author-publish-post-icon
Editor compulsiva, amante delle serie tv e del cibo spazzatura. Condivido la mia vita con un Bulldog Inglese, fonte di ispirazione delle cose che scrivo.
                   










 
Sì, iscrivimi alla newsletter!
close-link