fbpx
CulturaHotMusicaSerie TVSpettacoli

Da Kate Bush ai Metallica: tutte le canzoni di Stranger Things 4

A Vecna non piace questa playlist

L’intera saga di Stranger Things ci ha abituato a una narrazione immersa nella cultura pop degli indimenticabili anni ‘80, e questa quarta stagione non è stata certamente da meno. La musica ha ricoperto un ruolo quasi da protagonista, essendo questa un’arma potentissima per rompere la maledizione di Vecna. A beneficiare di questa scelta narrativa è stata ovviamente la colonna sonora di Stranger Things 4, che conta 22 iconiche canzoni dagli eighties.

Sappiamo già che i primi sette episodi, quelli che hanno composto il Volume 1, hanno riportato in auge Running Up That Hill di Kate Bush (utilizzata da Max per tenere lontano Vecna), oltre a brani dei Beach Boys, Talking Heads, KISS, The Cramps e Dead Or Alive.

L’epico finale di stagione invece, con gli episodi otto e nove, ha aggiunto altre 6 canzoni, che hanno accompagnato alcuni momenti indimenticabili. In particolare negli episodi conclusivi abbiamo potuto apprezzare Master Of Puppets dei Metallica, Spellbound di Siouxsie And The Banshees, Fire And Rain di James Taylor, Rock And Roll, Hoochie Koo di Rick Derringer e un nuovo remix esteso di Separate Ways (Worlds Apart) dei Journey (remix di Steve Perry e Bryce Miller).

La colonna sonora di Stranger Things 4: 22 canzoni dagli anni ’80

L’intera colonna sonora arriverà in versione CD dal 9 settembre e in doppio vinile dal 4 novembre 2022. Entrambe le versioni sono disponibili per il pre-order qui. Di seguito tutti i 22 brani apparsi nella quarta stagione e la relativa playlist ufficiale Spotify:

  • 1. Separate Ways (Worlds Apart) (Bryce Miller/Alloy Tracks Remix)– Journey con Steve Perry
  • 2. California Dreamin – The Beach Boys
  • 3. Psycho Killer – Talking Heads
  • 4. Running Up That Hill (A Deal with God) – Kate Bush
  • 5. You Spin Me Round (Like a Record) – Dead Or Alive
  • 6. Chica Mejicanita – Mae Arnette
  • 7. Play With Me – Extreme
  • 8. Detroit Rock City (Single Version) – KISS
  • 9. I Was A Teenage Werewolf – The Cramps
  • 10. Pass The Dutchie – Musical Youth
  • 11. Wipe Out – The Surfaris
  • 12. Object Of My Desire (Single Version) – Starpoint
  • 13. Rock Me Amadeus (The Gold Mix) – Falco
  • 14. Travelin’ Man – Ricky Nelson
  • 15. Tarzan Boy – Baltimora
  • 16. Dream A Little Dream Of Me – Ella Fitzgerald & Louis Armstrong
  • 17. Rock And Roll, Hoochie Koo (Single Version) – Rick Derringer
  • 18. Fire And Rain – James Taylor
  • 19. Spellbound – Siouxsie And The Banshees
  • 20. Master Of Puppets – Metallica
  • 21. When It’s Cold I’d Like To Die (featuring Mimi Goese) – Moby
  • 22. Separate Ways (Worlds Apart) (Steve Perry & Bryce Miller Extended Remix) – Journey con Steve Perry

La chitarra di Eddie su Master of Puppets è stata registrata dal figlio di Robert Trujillo

*Attenzione il prossimo paragrafo contiene spoiler sul finale di stagione*

Tra le scene destinate a restare di questo finale di stagione c’è sicuramente quella in cui Eddie Munson imbraccia la sua chitarra (una Warlock, NJ series) nel Sottosopra per suonare il riff e il solo di Master of Puppets dei Metallica. La traccia di chitarra in questione è stata registrata dal 17enne Tye Trujillo. Se il cognome vi suona familiare è perchè il giovane musicista è il figlio di Robert Trujillo, bassista proprio dei Metallica. Nell’affermare di essere orgoglioso di Tye, Robert ha ringraziato Kirk Hammett (chitarrista della popolare band metal) per aver assistito suo figlio nelle parti di chitarra.

Significativo è poi il fatto che Max cerchi di scappare da Vecna, che le chiede di smettere di fuggire, proprio mentre in Master of Puppets James Heatfield canta “obey your master” (vale a dire “obbedisci al tuo signore”).

Il personaggio di Eddie è in realtà un enorme raccoglitore di omaggi della cultura metal degli anni ‘80. Il suo nome potrebbe essere un chiaro riferimento a Eddie The Head, mostro-mascotte degli Iron Maiden. Secondo altre ipotesi invece il nome è un omaggio a Eddie Vedder, leader dei Pearl Jam. Sebbene la band grunge deve la sua popolarità agli anni ’90, Vedder sostenne economicamente e pubblicamente la difesa in tribunale di Damien Echols e di due suoi amici. La vera storia di Echols è chiaramente ripresa nella trama di Stranger Things 4, in cui è Eddie a essere ritenuto responsabile di una serie di omicidi, come accadde a Echols nel 1994.

In diversi episodi sulla giacca di Eddie compare vistosa una toppa di Ronnie James Dio, toppa originale regalata all’attore Joseph Quinn dalla vedova della defunta icona del rock. Quando nell’episodio 7 Steve viene morso dai pipistrelli nel Sottosopra, Eddie gli dice: “proprio come Ozzy“. Infine, quando nell’episodio 8 Robin chiede a Eddie della musica, trovando in camera sua solo album metal, questo le sbatte in faccia un’audiocassetta degli Iron Maiden urlando: “Questa è musica!”

Per approfondire il personaggio di Eddie leggi anche il nostro articolo dedicato.

Offerta

Altri articoli simili che potresti apprezzare sono:

Marco Brunasso

Scrivere è la mia passione, la musica è la mia vita e Liam Gallagher il mio Dio. Per il resto ho 30 anni e sono un musicista, cantante e autore. Qui scrivo principalmente di musica e videogame, ma mi affascina tutto ciò che ha a che fare con la creazione di mondi paralleli. 🌋From Pompei with love.🧡

Ti potrebbero interessare anche:

Un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button