fbpx
tamponi-coronavirus-scandit-app

Più sicurezza nella gestione dei tamponi
Debutta Scandit, che aiuterà a gestire al meglio il rapporto con pazienti e infermieri


Ridurre i contatti fisici al minimo. Questa è e sarà ancora per diverso tempo la parola d’ordine per contenere il più possibile gli effetti del contagio a livello mondiale. Ovviamente questo vale ancora di più nell’ambito sanitario, dove i rischi sono più alti. E fortunatamente è arrivata una nuova applicazione da Scandit che permette un maggior livello di sicurezza nella gestione dei tamponi per il Coronavirus. Nonché un minor numero di errori.

Tamponi per Coronavirus, un’applicazione che rende più semplici e sicuri i test, anche in mobilità

Si tratta di uno strumento davvero semplice da usare. I laboratori di analisi possono scaricare rapidamente l’applicazione Patient Data Capture sui propri device, sia iOS che Android, ovviamente senza nessun pagamento. A questo punto potranno usarla per registrare i dati dei pazienti e associarli direttamente al test in questione.

Il processo è semplicissimo, come potete vedere nel video spiegazione qui sopra. Una volta scaricata si potrà utilizzare la fotocamera per scansionare il codice a barre o acquisire il testo dal documento d’identità del paziente. I dati andranno immediatamente a inserirsi nel modulo preimpostato, in pochi attimi. Successivamente basterà inquadrare il codice presente sulla provetta in cui si conserveranno i tamponi per i test da Coronavirus per associarlo univocamente al paziente.

Questo processo ha un doppio vantaggio. Innanzitutto permette di ridurre i contatti diretti con il paziente, senza doversi in alcun modo passare i documenti. Secondariamente, soprattutto se usata sfruttando i codici a barre presenti su passaporti e documenti d’identità di alcuni Paesi, riduce sensibilmente il rischio di errori nell’introduzione dei dati manuale.

Samuel Mueller, CEO di Scandit, ha cos’ commentato il progetto:

L’applicazione Patient Data Capture non richiede alcuna integrazione e può essere utilizzata su dispositivi mobile di proprietà dell’ospedale o del personale. È una soluzione gratuita pensata per rendere il processo di raccolta dei campioni per i test più rapido e sicuro per gli operatori sanitari impegnati in prima linea“.

Per maggiori informazioni, vi rimandiamo al sito ufficiale dell’applicazione.


Team di redazione

author-publish-post-icon
L'account della redazione di Tech Princess e Tech Business.
                   










 
Sì, iscrivimi alla newsletter!
close-link