!function(f,b,e,v,n,t,s){if(f.fbq)return;n=f.fbq=function(){n.callMethod? n.callMethod.apply(n,arguments):n.queue.push(arguments)};if(!f._fbq)f._fbq=n; n.push=n;n.loaded=!0;n.version='2.0';n.queue=[];t=b.createElement(e);t.async=!0; t.src=v;s=b.getElementsByTagName(e)[0];s.parentNode.insertBefore(t,s)}(window, document,'script','https://connect.facebook.net/en_US/fbevents.js');
The sims 4 portento del punto recensione

1000 ore di The Sims 4
Una analisi sul valore che The Sims 4 ha per noi alla scoperta del nuovo Stuff Pack


Con il nuovo pacchetto di contenuti di The Sims 4, intitolato Portento del Punto, abbiamo raggiunto le 1000 ore di gioco. Nel celebrare questo millenario traguardo, non possiamo non pensare al valore che The Sims 4 ha per noi e per tantissimi videogiocatori. Un gioco che non smette di offrire nuovi contenuti in grado di sorprendere, in un modo o nell’altro, i fan della serie.

The Sims 4 fa ormai parte delle nostre libreria digitali da quasi 6 anni e tra alti e bassi, continua ancora ad appassionare milioni di giocatori ogni giorno. Tra questi, ci siamo anche noi, avidi consumatori videoludici che tra uno sparatutto frenetico e un Gioco di Ruolo emozionante, troviamo sempre il tempo per un’appartata sessione di vita virtuale.

The Sims: tra espansioni, mod, trucchi e tanto di più

The sims 4 vita ecologica

Quando si parla della serie di The Sims è necessario fare un viaggio indietro nel tempo al primissimo capitolo, uscito nel lontano 2000, che ha dato il via ad una piccola grande rivoluzione nel mercato dei videogiochi. Un titolo originale come pochi, entrava di prepotenza in un mercato senza concorrenti (o quasi) nel genere dei simulatori di vita e in breve tempo i Sim sono sulla bocca di tutti. Un gameplay intrigante, una grafica (per l’epoca) fresca e piacevole e la travolgente comicità dei protagonisti, sono stati gli ingredienti di una delle serie di videogiochi di maggior successo della storia dei personal computer. Ed eccoci ancora qui, dopo 20 anni, a cliccare ancora una volta su “crea un Sim” e dare inizio ad una nuova imprevedibile partita.

Perché una delle cose che The Sims ci ha insegnato, è che le vite dei nostri Sim possono essere di tantissimi tipi, folli, più tranquille, brevi, ricche di emozioni o di guai. Ognuna di esse porta ad una quantità straordinariamente alta di possibilità e tutte sono ben accette. Non esiste infatti un modo giusto o sbagliato di giocare a The Sims. Volete perdere ore a creare una famiglia perfetta di Sim con cui giocherete appena 20 minuti? Fatelo. Volete costruire la casa dei vostri sogni utilizzando i trucchi di gioco? Perfetto. Volete dare sfogo al vostro sadismo dormiente ed eliminare quanti più Sim possibili? Perché no. Tutti i modi di giocare a The Sims sono leciti.

Tutto ciò è amplificato dall’assurda quantità di espansioni, Game Pack e Stuff Pack che caratterizza l’intera serie.  Poco importa se per acquisire tutti i contenuti extra di The Sims 4 sono necessari oltre 600 Euro, comprare tutte le espansioni o non comprarne nessuna, sono entrambi modi leciti di giocare. In definitiva, tutte le possibilità e le alternative che abbiamo elencato possono essere racchiuse in un’unica parola: Libertà.

LEGGI ANCHE The Sims 4 espansioni: quali comprare e quali evitare

La libertà dei Sim

Se pensiamo ai poveri Sim soggiogati dalla nostra volontà sovrana a compiere le azioni più strane, la libertà non è certamente la prima cosa che viene in mente. Guardando da uno spettro più ampio, però, ci accorgiamo che da giocatori la possibilità di scelta è il nocciolo centrale in un videogioco di questo tipo e questo Electronic Arts e Maxis lo sanno molto bene. Com’è ben noto, il quarto capitolo di The Sims è stato probabilmente il più controverso della serie, caratterizzato da scelte impopolari e a volte, inspiegabili.

Gli autori del gioco hanno però saputo dare, nel corso degli anni, nuova anima al gioco riuscendo a trovare un equilibrio tra vecchi contenuti, recuperati dai capitoli precedenti, nuove espansioni e meccaniche di gioco per nulla banali. Queste ultime possono variare dall’introduzione di un’espansione del tutto inedita, incentrata sulla Vita Ecologica, alla possibilità data ai giocatori di selezionare l’identità di genere dei Sim abbattendo qualsivoglia barriera legata al genere sessuale.

The Sims 4: portento del punto, l’ultimo arrivato

Tra queste innovazioni troviamo anche il contenuto extra più recente per The Sims 4, lo stuff pack Portento del Punto. Sia per dimensione che per importanza, gli stuff pack introducono un numero abbastanza ridotto di contenuti, se paragonati ad un’espansione vera e propria. Questo però non deve distrarci dalla loro importanza in termini di novità e innovazione. Come per altri DLC, prendiamo per esempio Una giornata alla SPA o Mini Case, anche in questo caso siamo presenti ad una piccola rivoluzione.

Troviamo infatti nuovi oggetti, abilità e animazioni legati al lavoro a maglia e a tutto ciò che gli gira intorno. Immancabile dunque il cestino contenente gli uncinetti, i gomitoli di lana e la più classica delle sedie a dondolo in cui dare sfogo, punto dopo punto, alla nuova abilità del lavoro a maglia. Da qui si espande il coloratissimo mondo di questo Stuff Pack fatto di cappelini, maglioni e merletti che, livello dopo livello, saranno disponibili per tutti i membri della famiglia.

Al classicismo della nonna seduta sulla sedia a dondolo davanti al camino, si contrappone il cybernetico Plopsy, il nuovo portale di vendita online con cui creare il nostro impero di lana e non solo. Nuove decorazioni, stazioni radio e una nuova aspirazione completano le grandi novità dell’espansione che, come la maggior parte dei “Pack” che si rispetti, riesce a conquistare una fetta di simmers (così chiamati i videogiocatori del franchise).

The Sims 4 Portento del Punto Stuff Pack | Codice Origin per...
  • Prendi subito ago e filo: in The Sims 4 Portento del Punto Stuff Pack, i Sims possono creare i propri abiti, giocattoli...

(Am)Ore con The Sims 4

Siamo più che sicuri che alcuni di voi hanno raggiunto le mille ore di gioco molto tempo fa e che questo traguardo non sia ai vostri occhi così speciale. Ogni ora di gioco, però, rappresenta per noi un piccolo momento che ci siamo riservati per tagliarci fuori dal mondo, in una sospensione temporale dove il legame tra tempo trascorso e tempo percepito non ha più nessun valore.

È questo il potere di The Sims 4, portarti via quando ne hai bisogno, in un mondo fatto di piante-mucche mangia uomini, un linguaggio inafferrabile e tanto fiki-fiki. Un mondo che non vediamo l’ora di ri-visitare, sempre.


Daniele Cicarelli

Indigente giramondo con la grande passione per i videogiochi, l'Arte e tutte le storie Fantasy e Sci-Fi che parlano di mondi alternativi senza zanzare. Fermo sostenitore dell'innovazione, del progresso tecnologico e della superiorità del Tipo Erba. Dalla parte dei Villains dal 1991.
                   










 
Sì, iscrivimi alla newsletter!
close-link