fbpx
CulturaNews

VARTAKIDZ: come salvare il pianeta partendo dalle scuole

Sensibilizzando i più giovani, dalla raccolta differenziata al riciclo delle pile

La salvaguardia del nostro bellissimo Pianeta Blu è una priorità per tutti quanti. Che siate più o meno attenti all’ecologia e all’ambiente, i cambiamenti climatici sono una realtà di fatto. Se da un lato le belle parole non fanno gola a tutti, è sicuramente innegabile che istruire le generazioni più giovani sulle tematiche ambientali rappresenta un dovere. Grazie al progetto VARTAKIDZ le nostre speranze vengono riposte con fiducia nei più giovani: dalle scuole primarie alle secondarie, la sensibilizzazione non è mai stata così efficace.

Salviamo l’ambiente pila per pila

Il progetto VARTAKIDZ di concentra con onesta sulla raccolta differenziata ed il riciclo delle pile, due tra i più importanti temi legati alla salvaguardia ambientale. Partendo da oggetti di uso comune, come il telecomando o la torcia elettrica, il progetto promosso da VARTA (azienda tedesca leader nel settore dell’energia “portatile”) si concentra su domande e risposte inerenti il riciclo mediante tematiche ludiche; uno dei migliori metodi di apprendimento, soprattutto per i più piccoli.

Con il patrocinio del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, VARTA si impegna in questa campagna educativa rivolgendosi agli studenti delle scuole elementari (quarto e quinto anno) e medie (primo anno). L’iniziativa, totalmente gratuita, informa ed educa questi ragazzi sulla raccolta differenziata e sullo smaltimento delle batterie portatili, meglio conosciute come “pile”, partendo da semplici domande come: “cosa fare quando le pile sono scariche o si esauriscono?”.

VARTAKIDZ

VARTABOY e VARTAGIRL

Gli studenti coinvolti per l’anno scolastico 2019-2020 sono ben 35.000; ovviamente i familiari sono inclusi nel progetto. Ogni classe partecipante avrà diritto a 25 libretti didattici da distribuire tra i vari studenti e ad una serie di locandine e flyer informativi da appendere in classe e all’interno dell’istituto. Questi libretti spiegano in modo chiaro e semplice la storia, il funzionamento, le applicazioni ed il riciclo di questi utili dispositivi. Per coinvolgere maggiormente questi giovani amanti dell’ambiente, VARTA ha deciso chiamare in causa due supereroi a fumetti, VARTABOY e VARTAGIRL, disegnati da Gabriele Barsotti, studente della Scuola del Fumetto.

A verifica dell’apprendimento e del successo di questa campagna, tutti gli studenti saranno invitati a realizzare, con l’aiuto del docente, un elaborato artistico dedicato alle tematiche affrontate. Le tracce guida saranno due: “Crea con diversi materiali la Pila del Futuro per la tua classe per ricordare a tutti quelli che la incontrano i segreti del riciclo responsabile!” e “Crea un fumetto dell’avventura dei protagonisti del libretto in giro per il mondo alla salvaguardia dell’ambiente”.

Gli elaborati verranno visionati da una commissione che, entro l’11 maggio 2020, premierà con un buono del valore di 1.500 € tre classi vincitrici. Tale somma sarà spendibile in apparecchi utili per la didattica tra cui computer, stampanti e tablet. Sono sempre più importanti le campagne a favore dell’ambiente e, oltre alla lodevole iniziativa di VARTA, anche noi di TechPrincess vi invitiamo, partendo anche dalle piccole cose, ad avere un occhio di riguardo in più nei confronti del nostro unico e (per ora) verde pianeta.

 

Federico Marino

Amante dei motori, specie quelli grossi e rumorosi, appassionato di tecnologia e di tutto ciò che è scientifico e innovativo. Studente in ingegneria energetica, tento di sopravvivere al caos della Grande Milano con una piccola reflex, rock 'n 'roll sempre in cuffia e tanti buoni propositi!

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button