fbpx
NewsSoftwareTech

WhatsApp lancia Collezioni, funzione pensata per lo shopping

La nuova funzione permette di fare compere per categorie

WhatsApp lancia una nuova funzione chiamata “Collezioni“, che rende più semplice sfogliare fra le varie categorie nei cataloghi mentre facciamo shopping. La funzione rende il catalogo dei negozi su WhatsApp più semplici da consultare.

WhatsApp lancia la funzione “Collezioni”

I piccoli business hanno iniziato da tempo a utilizzare WhatsApp come store online per i propri clienti. Qualcosa che durante l’ultimo anno e mezzo ha davvero preso piede, complice anche la digitalizzazione forzata durante i lock down. Ma con la nuova funzione, il Catalogo dei prodotti può essere organizzato per categorie. In questo modo i clienti non devono scorrere fra lunghe liste di prodotti mentre cercano quello che serve loro. Per esempio un negozio di abbigliamento può dividere in base al tipo di vestiario, in modo che chi cerca una maglietta non debba prima sfogliare fra tantissime gonne o pantaloni. Oppure un ristorante può dividere fra primi, secondi e dessert.

whatsapp backup criptati crittografati-min

In un comunicato, l’azienda scrive: “Vogliamo rendere WhatsApp il miglior modo per le persone per acquistare beni e servizi. E per le aziende che vogliono connettersi con i propri clienti. Per questo abbiamo reso più semplice mostrare ai propri clienti quello che le aziende offrono”.

WhatsApp ha lanciato la funzione Catalogo già nel 2019. Una vera e propria vetrina di prodotti e servizi per mostrare ai propri clienti quello che una piccola attività offre. L’anno scorso l’azienda ha poi introdotto la funzionalità Carrello, che permette di acquistare diversi prodotti per i clienti e aiuta a gestire gli ordini per le aziende. E di recente ha lanciato i Negozi per permettere ai clienti di parlare con i proprietari prima degli acquisti.

Questa nuova funzione sottolinea la rinnovata attenzione di Facebook verso l’e-commerce, che l’azienda spinge anche su le sue piattaforme social come Instagram. La forza di queste risorse è quella di non snaturare l’esperienza dell’app di messaggistica o di social network, facendo avvenire gli acquisti dentro una piattaforma che gli utenti conoscono bene. E vista la continua espansione, sembra che Facebook voglia continuare a investire in questo settore.

OffertaBestseller No. 1
2020 Apple MacBook Pro con Chip Apple M1 (13", 8GB RAM,...
  • Chip M1 progettato da Apple, per un nuovo livello di performance della CPU, della GPU e del machine learning
  • Fino a 20 ore di autonomia: più di qualsiasi Mac, per fare ancora di più
  • CPU 8‐core con prestazioni fino a 2,8 volte più veloci, per sfrecciare come mai prima d’ora nei flussi di lavoro
Source
TechCrunch

Stefano Regazzi

Il battere sulla tastiera è la mia musica preferita. Nel senso che adoro scrivere, non perché ho una playlist su Spotify intitolata "Rumori da laptop": amo la tecnologia, ma non fino a quel punto! Lettore accanito, nerd da prima che andasse di moda.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button