fbpx
NewsTech

Xeropan Classroom: il 28% degli insegnanti che lo utilizza è italiano

I docenti italiani sono tra i più attivi sulla piattaforma rispetto ai colleghi di altri Paesi europei. Secondo una ricerca di Xeropan svolta in diverse scuole elementari dell’Ungheria, il 72% degli studenti si è dichiarato d’accordo con l’efficienza dell’app per il miglioramento delle competenze linguistiche.

Gli insegnanti italiani costituiscono il 28% dei docenti che utilizzano regolarmente Xeropan Classroom, il rivoluzionario sistema di gestione dell’apprendimento che permette agli insegnanti di lingua e agli studenti di utilizzare la tecnologia per ottenere il massimo dal loro tempo speso insieme in classe. I docenti italiani sono infatti tra i più attivi a livello europeo, arrivando ad utilizzare la piattaforma fino all’11% in più della media.

Xeropan Classroom è stato ideato con l’obiettivo di supportare le lezioni in presenza come a distanza, con un ampio set di strumenti che permette agli insegnanti di tracciare i progressi, i punti di forza e le debolezze degli studenti, ottenendo risultati ottimali. EdTech Digest, il portale dedicato al mondo dell’education technology, ha inserito Classroom tra i migliori sistemi di gestione dell’apprendimento e soluzioni di apprendimento personalizzate in occasione degli EdTech Awards 2021, i premi più prestigiosi del settore.

I docenti italiani stanno mostrando un crescente interesse nei confronti della piattaforma, a riprova di come la tecnologia sia ancora una volta un alleato vincente per la didattica, sia a distanza sia in presenza e mai come in questo periodo ne abbiamo avuto la conferma.” – commenta Attila AlGharawi, Co-Fondatore e CEO di Xeropan – “Ciò vale anche dal punto di vista degli studenti, per i quali la tecnologia di Xeropan risulta essere un forte incentivo a partecipare più attivamente all’apprendimento e di conseguenza ad ottenere risultati migliori.

Lo studio condotto da Xeropan in collaborazione con il Ferenc Gál College

Per misurare il reale impatto della piattaforma sul processo di apprendimento dell’inglese, nell’autunno 2020 Xeropan ha avviato uno studio su un ampio campione di studenti delle scuole primarie ungheresi. La ricerca è stata monitorata e seguita dal Dr. István Thékes, Professore associato presso il Dipartimento di Salute e Scienze Sociali del Ferenc Gál College.

Lo studio, condotto in varie città e scuole elementari dell’Ungheria coinvolgendo più di 300 alunni, intendeva dimostrare l’efficacia di Xeropan per l’apprendimento della lingua inglese tra i giovani. Nei due mesi di svolgimento dell’indagine, gli studenti, che partivano tutti da un livello omogeneo di conoscenza della lingua certificato da un pre-test, sono stati suddivisi in due gruppi: un gruppo “di trattamento”, a cui le lezioni di inglese sono state impartite attraverso la piattaforma Xeropan Classroom; un gruppo “di controllo” che ha continuato a praticare lo studio dell’inglese con i metodi di insegnamento tradizionali.

Leggi anche: Xeropan aiuta le famiglie ad imparare l’inglese

Agli studenti del gruppo di trattamento è stato fornito il pacchetto Xeropan, mentre ai loro insegnanti è stato dato accesso al sistema di gestione dell’apprendimento Classroom.

Xeropan al servizio di studenti e insegnanti

Al termine dell’indagine a metà dicembre, entrambi i gruppi hanno svolto un post-test equivalente: i risultati hanno permesso di evidenziare come il gruppo di trattamento abbia ottenuto risultati significativamente migliori rispetto al gruppo di controllo che non ha impiegato Xeropan. Si è inoltre rilevato nel primo gruppo un ampliamento del vocabolario del 44%, appreso con una velocità del 33% in più rispetto agli altri studenti che non hanno utilizzato l’app; in generale il 72% degli studenti si è dichiarato d’accordo con l’efficienza di Xeropan per il miglioramento delle competenze linguistiche.

Lo studio si poneva inoltre come obiettivo quello di esaminare la relazione tra la tecnologia e l’insegnamento delle lingue straniere, nello specifico l’inglese, che negli ultimi anni, complice la rivoluzione digitale, si è aperto a nuove opportunità di apprendimento sui dispositivi mobili, accessibili quindi dove si vuole e “on demand”.

Gli elementi fondamentali emersi dalla ricerca del Dr. Thékes sono due: il primo evidenzia che gli studenti che utilizzano Xeropan hanno un’attitudine migliore del 42% verso l’apprendimento delle lingue su piattaforme digitali rispetto ai loro coetanei; il secondo mostra come due mesi di Xeropan equivalgano a sei mesi di apprendimento della lingua in un ambiente di apprendimento tradizionale. 

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button