fbpx

Xiaomi Pocophone F2: in arrivo anche la versione lite


Dopo il grande successo ottenuto con Pocophone F1 nel 2018, Xiaomi ci ritenta con un secondo modello del suo “Master of Speed”,  che questa volta verrà accompagnato anche da una versione lite. Ecco tutto quello che sappiamo su Pocophone F2.

Xiaomi Pocophone F2: tutto quello che sappiamo

Partiamo innanzitutto da una precisazione: è di pochi giorni fa la notizia che, seguendo le orme di Redmi, anche POCO si sia resa più indipendente da Xiaomi, separando il suo brand. Ci dà l’annuncio su Twitter Mamnu Kumar Jain,  Managing Director di Xiaomi India.

Aggiunge anche: “Entusiasta di condividere che #POCO sarà ora un marchio indipendente! Ciò che è iniziato come sotto-marchio all’interno di Xiaomi, è cresciuto fino a diventare una sua identità. POCO F1 era un telefono incredibilmente popolare. Riteniamo che sia il momento giusto per consentire a POCO di operare da solo. Unisciti a me nel augurare il meglio a @IndiaPOCO.

Questa indipendenza, così com’è successo per Redmi, fa immaginare che il neo-brand vorrà sviluppare un numero maggiore di prodotti in futuro, dopo la stasi di circa un anno e mezzo dal lancio di Pocophone F1. Il 17 gennaio, RevAtlas ha condiviso attraverso il suo canale YouTube le riprese in diretta di uno smartphone chiamato Poco F2 Lite . Le immagini e le specifiche chiave del telefono sono state rivelate tramite e-mail da un anonimo interno all’azienda, che ha anche rivelato che Poco lancerà ben tre smartphone quest’anno.

Pocophone F2: la versione lite

Le immagini tratte dal video mostrano che il device è dotato di un display con notch a goccia ed un chin (mento) di dimensioni evidenti. Lo smartphone porta al suo interno la conosciuta MIUI a marchio POCO aggiornata ad Android 10.

 

 

 

 

     

    I leak parlano anche della presenza, all’interno del device, di un chipset Snapdragon 765 e 6 GB di RAM. Pare anche presente una capiente batteria da ben 5000 mAh e una fotocamera principale da almeno 48MP.

    Pocophone F2: versione standard

    La versione standard di Xiaomi Pocophone F2 invece non dovrebbe essere altri che una riedizione dell’ultimo modello di casa Redmi, il K30.  Questo device non è mai giunto nel mercato italiano, così come era successo ai suoi predecessori, giunti da noi sotto mentite spoglie, ovvero Xiaomi Mi 9T e Mi 9T Pro (cliccate sui rispettivi nomi per le recensioni complete). Cosa ce lo fa pensare? Semplice: la scorsa settimana su Geekbench è apparso il rating di uno smartphone dal nome Poco X2.

    I “nomi in codice” (phoenixin) di entrambi i device sembrano coincidere. Secondo Geekbench, il dispositivo possiede un chipset Qualcomm Snapdragon octa-core con clock a 1,8 GHz, che presumiamo sia lo Snapdragon 730G, lo stesso che alimenta il Redmi K30. Ad esso sono associati  8 GB di RAM (del Redmi K30 esiste anche la variante da 6 GB).

    I punti di forza di Pocophone F1 erano la velocità e reattività, ma anche l’ottimo rapporto qualità/prezzo. Noi siamo davvero fiduciosi, e speriamo che il nuovo modello sia un degno erede del fortunato predecessore!


    Livio Marino

    author-publish-post-icon
    Sangue siciliano, milanese d'adozione, mi piace essere immerso in tutto ciò che è tech. Passo le giornate dando ordini ad Alexa, Google ed al mio cane, Maverick.
                       










     
    Sì, iscrivimi alla newsletter!
    close-link