fbpx
CulturaNews

Bosch: gli Ospedali del futuro saranno Intelligenti e connessi

Secondo quanto stimato dalle compagnie assicurative, per le strutture ospedaliere di tutta Europa il furto di dispositivi endoscopici è causa di danni per milioni di euro. Proprio su questo aspetto della sanità ha deciso di concentrarsi Bosch, multinazionale tedesca famosa in tutto il mondo.

L'azienda ha infatti pensato di risolvere il problema raccogliendo prove contro i criminali, mediante l'installazione di una tecnologia video basata su sensori nei corridoi e in corrispondenza degli accessi, rilevatori di movimento connessi su porte e finestre e sistemi d'allarme anti-intrusione.

Queste soluzioni connesse, oltre a garantire maggiore sicurezza, potrebbero offrire anche maggiore praticità ed efficienza agli ospedali, che vedrebbero diminuire l'enorme pressione a cui sono costantemente sottoposti. Una struttura ospedaliera deve infatti funzionare alla perfezione 24 ore al giorno, 365 giorni all'anno, rispettando un determinato budget ma continuando a fornire sostegno agli ammalati. Bosch, con le sue soluzioni per ospedali intelligenti, vuole proprio alleggerire il carico di compiti tecnici e amministrativi, oltre che portare grandi benefici ai pazienti.

Alcuni Ospedali hanno già aderito al progetto di Bosch, riscontrando enormi benefici. Primo tra questi è l'Ospedale universitario di Monaco che, grazie all'aggiunta di una centrale di controllo connessa da cui poter monitorare gli accessi, sistemi interfono e

videocamere, è riuscito a garantire una maggiore sicurezza e abbassare i costi di esercizio della struttura. Altro partner Bosch è l'Ospedale NH di Bangalore, centro di cure oncologiche che, grazie a sensori, software e un innovativo sistema di gestione e monitoraggio dell'energia installati dall'azienda, è riuscito ad ottenere un abbattimento dei costi di circa il 12%.

Negli Stati Uniti, inoltre, Bosch sostiene ben 15 strutture dell'ente no profit di assistenza sanitaria Banner Health, rifornendoli di apparecchiature per l'automazione degli edifici, il condizionamento dell'aria, il rilevamento degli incendi, sistemi di chiamata infermiere e infotainment per i pazienti. Soluzioni connesse, dunque, che rendono confortevoli gli ambienti di cura dei pazienti e sono, al tempo stesso, economiche e affidabili.

Bosch continuerà a rinnovare il suo impegno in ambito sanitario mediante lo sviluppo di continui servizi basati sull'Internet delle cose, che potranno portare profondi e utili cambiamenti all'interno della gestione delle strutture ospedaliere.

 

 

Maria Elena Sirio

Videogiocatrice dall'infanzia, innamorata del fantasy e dell'avventura (ma, soprattutto, di Nathan Drake), con una passione per il disegno, il cinema e le serie tv, che tenta di conciliare tutti questi interessi con la facoltà di Biotecnologie.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button