fbpx
NewsVideogiochi

Cosa ci attende ad Amsterdam e al KGB in Call of Duty Black Ops: Cold War?

Tre missioni della campagna tutte da scoprire nel dettaglio

Il 13 novembre conoscerai la storia in vero stile Black Ops. Per prepararci, abbiamo analizzato tre missioni della campagna di Call of Duty Black Ops: Cold War: un inseguimento sui tetti ad Amsterdam, ricordi di uno scontro in Vietnam e un’operazione segreta nel quartier generale del KGB.

Call of Duty Black Ops: Cold War, sui tetti di Amsterdam

Un inseguimento sui tetti ad Amsterdam. Ricordi di uno scontro in Vietnam. Un’operazione segreta nel quartier generale del KGB. Al culmine della Guerra Fredda, questi tre avvenimenti hanno definito la storia di un gruppo di operatori della CIA appena nato. Il loro obiettivo: prevenire il conflitto nucleare mondiale tramite operazioni segrete, missioni i cui obiettivi rimangono misteriosi ancora oggi.

Il 13 novembre, conoscerai la storia in vero stile Black Ops. In questa corsa per fermare una pericolosa minaccia sconosciuta, scoprirai come il mondo è stato segretamente salvato da un disastro inimmaginabile.

Call-of-Duty-beta-Cold-War-Tech-Princess Creata da Raven Software, la campagna di Call of Duty: Black Ops Cold War è un seguito diretto, ambientato 13 anni dopo, della storia originale di Black Ops, che permette ai veterani e ai nuovi arrivati di vivere questo mondo segreto da una nuova prospettiva.

 Le tre missioni in anteprima: In trappola

Ecco un’anteprima di tre missioni della campagna di Call of Duty: Black Ops Cold War. Attenzione, contengono dei leggeri spoiler. Partiamo dalla missione In trappola.

Inizia tutto in una taverna malandata di Amsterdam, quasi due settimane dopo il capodanno del 1981. Una svolta in un’indagine della CIA ha portato tre operatori in questa bettola in cui il jukebox suona sempre le hit del momento, ma in cui l’arredamento e le bottiglie a disposizione non vengono aggiornate altrettanto frequentemente. Dopo aver incontrato la loro fonte, vengono regolati i conti e gli operatori escono dal locale superando i clienti e ritrovandosi nei vicoli. Qui iniziano a prepararsi per catturare il primo di due obiettivi fondamentali per risolvere un sequestro di ostaggi in corso.

cod-black-ops-cold-war-modalità-dirty-bomb-tech-princessDopo un adrenalinico inseguimento sui tetti con diverse sparatorie, la missione cambia ritmo quando i tre uomini confermano che il loro secondo obiettivo si trova all’aeroporto di Trebisonda, in Turchia. Nonostante si stiano preparando per un’altra missione notturna, decidono di portare un’arma insolita, in caso le cose dovessero mettersi male.

Missione della campagna: Fracture Jaw

Chi è questa minaccia che potrebbe cambiare il corso di un conflitto mondiale? Come ricorda uno degli operatori dalla sua esperienza durante la Guerra del Vietnam, si tratta nientemeno che di Perseus, una misteriosa spia sovietica che alcuni pensano addirittura non sia mai esistita.

Nonostante venga descritta come una specie di figura mitologica, i giocatori potranno rivivere il primo incontro con Perseus durante la seconda missione della campagna, Fracture Jaw, ambientata durante la Guerra del Vietnam. Tramite questo flashback, la squadra scopre degli indizi fondamentali per rintracciare Perseus. Il tema dell’inganno è alla base della guerra del passato e della missione del presente.

Call of Duty Black Ops Cold War traielrIn pieno stile Black Ops, in questa campagna sono presenti diversi flashback come Fracture Jaw che aggiungono un ulteriore livello di contesto alla storia generale. Tramite questi ricordi, la squadra della CIA (e ovviamente i giocatori) riuscirà a carpire informazioni fondamentali per scoprire la verità che si cela dietro Perseus.

Missione della campagna: Estremi rimedi

Con un ulteriore cambio di ritmo rispetto alle prime due missioni, in Estremi rimedi i nostri operatori della CIA devono cimentarsi in una missione di spionaggio che li porterà a ottenere informazioni su Perseus. Utilizzando gli ultimi ritrovati tecnologici del 1980 come attrezzi civili modificati e prototipi sperimentali, i giocatori vestiranno i panni di un agente sovietico infiltrato che lavora per la CIA all’interno del quartier generale del KGB.

Questo ruolo apre una finestra all’interno del mondo del KGB, con la possibilità di “ottenere” informazioni dai propri “compagni”. Una mossa falsa o una parola sbagliata potrebbero far saltare la copertura, compromettendo la missione e trasformandola in una lotta per la sopravvivenza all’ultimo sangue.

Altri colpi di scena da scoprire in Call Of Duty Black Ops: Cold War

Durante queste tre missioni, Perseus passa da figura mitologica a minaccia concreta. Una minaccia che il giocatore dovrà inseguire per tutta la durata della campagna.

 “Una cosa che hanno in comune entrambi i giochi è l’utilizzo della storia vera,” dice Vondrak. “Era un elemento fondamentale che rendeva credibili i complotti del primo Black Ops e che non vedevamo l’ora di riproporre.” Dalle crisi più famose dei primi anni ’80 alle missioni più segrete, la campagna è un mix tra storia della Guerra Fredda e avvenimenti fittizi che solo Black Ops è capace di offrire.

Call of Duty: Black Ops Cold War + Cable Guy Ruin [Esclusiva...
  • L'iconica serie Black Ops torna con Call of Duty: Black Ops Cold War, seguito diretto del primo, popolarissimo Call of...
  • Niente è mai come sembra nell'avvincente Campagna per giocatore singolo, in cui affronterai figure storiche e dure...
  • Un bundle esclusivo con il cable guy di Call Of Duty!

Francesca Sirtori

Indielover, scrivo da anni della passione di una vita. A dispetto di tutti. Non fatevi ingannare dal faccino. Datemi un argomento e ne scriverò, come da un pezzo di plastilina si ottiene una creazione sempre perfezionabile. Sed non satiata.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button