fbpx
Le Guide di Tech PrincessNews

Come fare un curriculum? Oggi ve lo spieghiamo

Avere un curriculum ben fatto è essenziale per presentarsi al meglio

Avere un cv ben fatto è un ottimo modo per presentarsi nel mondo del lavoro. Ma come fare un curriculum? Se è vero che l’abito non fa il monaco, è altrettanto vero che il cv è lo strumento di valutazione primario durante la ricerca del lavoro e deve essere chiaro, completo e professionale per colpire i vostri futuri capi. Vediamo come creare un curriculum.

Le regole base per fare un curriculum

Creare un curriculum vitae non è semplice, ma nemmeno impossibile. Il cv sarà il vostro biglietto da visita, con poche occhiate il datore di lavoro deve capire chi siete, il vostro impegno, le esperienze passate, l’istruzione. Sembra spaventoso ma se il vostro curriculum è ben fatto, riuscirete nella missione.

come fare un curriculum

Cosa devo inserire nel curriculum?

Partiamo dalla base, ovvero le informazioni che vanno inserite nel cv. Dovete selezionare tutti gli aspetti che possono aiutarvi in vista di un’assunzione, per questo motivo spesso si consiglia di modificare di volta in volta il curriculum, in base alla posizione lavorativa per la quale vi state candidando. Quindi dovrete inserire le esperienze pregresse che più sono in linea con la mansione alla quale ambite. Poi, aggiungerete il vostro percorso di formazione e le competenze.

Solitamente le esperienze lavorative e gli studi vanno messi in ordine cronologico. Inoltre, è molto utile aggiungere anche esperienze di volontariato, passioni e tra le abilità anche dei caratteri personali come ad esempio saper fare lavoro di squadra o parlare in pubblico. Non solo le competenze pratiche e di settore sono utili, tutto può aiutare a dara un’immagine il più veritiera possibile di sè.

come fare un curriculum

Un consiglio molto utile è di inserire le certificazioni che dimostrano le vostre competenze. Ad esempio, se conoscete una lingua è bene che alleghiate un attestato. Lo stesso vale per abilità quali: la scrittura seo, l’uso del computer, di Photoshop, eccetera. Non avete certificazioni o particolari competenza da inserire? Potete seguire brevi corsi e ottenere attestati con piattaforme quali Babbel, Udemy, Google Academy. Le certificazioni dimostrano che quanto dite è vero, vi danno credibilità.

Come fare un buon curriculum?

I reclutatori devono essere attratti dal vostro cv in pochi secondi. Se l’aspetto grafico del curriculum catturerà la loro attenzione allora avrete delle chances in più. La parola d’ordine è: leggibilità. Il vostro cv deve essere pulito, facile da leggere, chiaro. Non ci devono essere troppe informazioni, il carattere non deve essere troppo piccolo, devono esserci le giuste spaziature tra una sezione e l’altra.

I diversi formati di curriculum vitae

Ci sono tanti tipi di curriculum, dovete scegliere in base alle vostre esigenze. Ci sono modelli di curriculum per professionisti, altri per studenti e versioni di cv base, altri molto più curati a livello di grafica, perfetti per chi lavora nel settore creativo. Dovete quindi considerare il tipo di mansione per cui vi candidate e il tipo di interlocutore a cui vi rivolgete, il vostro cv deve piacere al selezionatore.

curriculum vitae

Il consiglio è di avere un modello base di cv e modificarlo in base a quanto richiesto negli annunci. Per quanto riguarda il formato, prestate attenzione, a volte nell’offerta di lavoro è richiesto un modello specifico, ad esempio quello europeo.

Un tool molto utilizzato per creare curriculum è Canva. Un sito che permette di realizzare documenti e grafiche anche gratis. Se non conoscete il portale, abbiamo parlato di come utilizzare Canva in questo articolo. Sul sito di Canva trovate tantissimi template preimpostati, facili da modificare, alla quale ispirarvi, senza dover creare un modello da zero.

curriculum con canva

Il curriculum vitae deve essere perfetto

Una volta scritto il cv, quello che dovete fare è rileggere, rileggere e ricontrollare tutto in modo minuzioso. Il curriculum deve dimostrare che avete attenzione al dettaglio e che ci tenete molto al lavoro. Una buona idea è quella di farsi aiutare, fatelo leggere ad un amico, un familiare, a qualcuno che possa darvi un riscontro.

Un altro aspetto da tenere in considerazione è la lunghezza del vostro cv, non deve essere eccessivamente denso e lungo, l’esaminatore potrebbe perdere l’attenzione. Una buona idea è di allegare una lettera di presentazione, più ricca e descrittiva, che può colmare tutte le informazioni che non avete messo nel curriculum e raccontarvi al meglio.

curriculum vitae

La cosa più importante è che siate sinceri e originali, dovete esprimere voi stessi in poche righe. Raccontare bugie, inventare competenze, non aiuta mai e se vi smascherano rischiate di giocarvi la fiducia del vostro interlocutore. Una cosa molto utile è ragionare sulle esperienze lavorative e formative e pensare cosa davvero ci hanno insegnato, magari non abbiamo imparato a usare Excel ma a organizzare il lavoro e rispettare le scadenze, sì.

Ora che sapete come fare un curriculum non vi resta altro che mettervi sotto e aggiornare la vostra vecchia copia. A volte un cv ben fatto può davvero fare la differenza.

Martina Ferri

Laureata in filosofia, gattara, vegetariana e vesto sempre di nero. Ora che vi ho elencato i motivi per cui potrei sembrare noiosa, posso dirvi che amo la musica, i libri, la fotografia, la pizza, accamparmi in tenda vicino al main stage di qualche festival! Che dite, ho recuperato?

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button