fbpx
AttualitàCulturaNews

Facebook cita in giudizio un programmatore che ha venduto informazioni sul mercato nero

Secondo l'azienda, il programmatore ha rubato i dati di 178 milioni di utenti

Facebook sta intraprendendo azioni legali in risposta ad un altro furto di dati su larga scala. Secondo quanto rivelato, ha citato in giudizio un programmatore che ha rubato i dati di 178 milioni di utenti. Scopriamo insieme tutti i dettagli.

Facebook cita in giudizio un programmatore: ecco cos’è successo

Secondo The Record, il social network ha citato in giudizio il cittadino ucraino Alexander Solonchenko per aver presumibilmente rubato i dati di più di 178 milioni di utenti. Solonchenko avrebbe sfruttato la funzione di importazione dei contatti di Messenger utilizzando uno strumento automatico che imitava i dispositivi Android. Ha rubato da Facebook milioni di numeri di telefono e ha raccolto dati ogni volta che il sito restituiva informazioni sugli account con numeri di telefono.

Sembra che il programmatore abbia condotto questa campagna di furto dati tra gennaio 2018 e settembre 2019 (quando Facebook ha chiuso l’importatore). In seguito ha iniziato a vendere tutti i dati in un forum del mercato nero a dicembre 2020.

L’azienda di Zuckerberg ha rintracciato Solonchenko dopo che ha utilizzato il suo nome utente del forum e i suoi dati di contatto per e-mail e schede di lavoro. L’uomo ha anche rubato i dati da altre vittime, ha detto Facebook, tra cui una grande banca ucraina.

Nella sua denuncia, l’azienda ha chiesto danni indefiniti, nonché divieti che impediscano a Solonchenko di accedere a Facebook o di vendere i suoi dati rubati.

Tuttavia non è la prima volta che un incidente del genere accade. Gli hacker hanno rubato i dati di 533 milioni di utenti attraverso la stessa funzione. In ogni caso, questo illustra la determinazione di Facebook a reprimere il data scraping – l’azienda è disposta a perseguire gli attaccanti in tribunale civile nella speranza di scoraggiare simili campagne di razzia di dati.

Source
Engadget

Veronica Ronnie Lorenzini

Videogiochi, serie tv ad ogni ora del giorno, film e una tazza di thé caldo: ripetere, se necessario.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button