CulturaMotoriNews

Ford apre il Weather Factory per il test degli effetti climatici sui veicoli

Colonia, Germania. È qui che sorge il nuovo centro di simulazione ambientale di Ford, il Weather Factory, grazie ad un investimento di oltre 70 milioni di dollari. L'obiettivo? Effettuare una serie di test sui veicoli in fase di sviluppo presso la casa automobilistica, sottoponendoli ai diversi effetti climatici ricreati all'interno di quest'innovativa struttura.

Il centro sperimentale è già completamente operativo e, con la semplice pressione di un tasto, può simulare nevicate intense, caldo torrido, piogge torrenziali e raffiche di vento fino a 250 km/h. In che modo? Scopriamolo insieme.

Ford ha creato il luogo più caldo e più freddo d'Europa

All'interno dell'Environmental Test Centre di Ford gli ingegneri della casa automobilistica possono testare i nuovi veicoli, come la piccola citycar KA+ o il furgone Transit da due tonnellate, riproducendo la situazione meteorologica desiderata, in qualsiasi momento.

L'impianto può abbassare le temperature fino a 40 gradi sotto lo zero o aumentarle fino a 55°, oltre a poter generare il 95% di umidità. Potendo generare queste temperature, la struttura situata presso il Ford Development Center John Andrews di Colonia può essere considerato il luogo più caldo, freddo e umido d'Europa.

Tra le tre gallerie del vento presenti nella struttura di Ford troviamo un laboratorio ad alta quota, il primo costruito per l'industria automobilistica in grado di simulare un'altitudine di 5.200 metri – la stessa del North Base Camp del monte Everest; troviamo inoltre quattro camere di prova a temperatura controllata, una delle quali faciliterà anche i test di umidità.

"I diversi test consentiranno al team di sviluppo di creare veicoli in grado di affrontare ogni tipo di situazione climatica", ha affermato Joe Bakaj, Vice President, Product Development, Ford of Europe. "Muoversi all’interno di questo edificio, spostandosi da una parte all’altra, è come fare un viaggio da una parte all’altra del mondo, e i nostri ingegneri lo faranno giorno e notte, per continuare a sviluppare i futuri veicoli best-in-class".

Conducendo questi test, gli ingegneri di Ford potranno ad esempio "vedere come funzionano i tergicristalli alle temperature artiche, come cambiano le prestazioni del motore in condizioni estreme e persino quantificare quanta neve potrà cadere sulla testa del guidatore quando aprirà la portiera", come spiega Michael Steup, Project Manager dell'Environmental Test Centre di Ford Europa.

Vi lasciamo al video che vi mostrerà alcuni dei test – e i relativi risultati – che è possibile condurre all'interno del Weather Factory di Ford.

Tags

Pasquale Fusco

A metà strada tra un nerd e un geek, appassionato di videogiochi, cinema, serie TV e hi-tech. Scrivo di questo e molto altro ancora, cercando di dare un senso alla mia laurea in Scienze della Comunicazione e alla mia collezione di Funko Pop.
Next Article
Close

Adblock Rilevato

Considera di supportarci disabilitando il tuo adblocker