fbpx
NewsVideogiochi

Ghost Recon Wildlands: Operazione Oracle disponibile

Dal 2 maggio è disponibile un nuovo aggiornamento per Tom Clancy’s Ghost Recon Wildlands chiamato Operazione Oracle, che aggiunge un inedito arco narrativo con due missioni gratuite.

Tom Clancy’s Ghost Recon Wildlands – Operazione Oracle

Operazione Oracle, affrontabile sia in single player sia in cooperativa, vi impegnerà nella missione di salvataggio di un ingegnere della Skell Tech, tenuto in ostaggio dalla Unidad e a conoscenza di segreti industriali USA molto sensibili. Presto, però, la missione si trasformerà in qualcosa di più grande, che metterà in dubbio ciò che sapete di amici e alleati, quando incontrerete Cole D. Walker, leader di un altro team Ghost alla ricerca della verità (interpretato tra l’altro da Jon Bernthal, attore di The Punisher e The Walking Dead).

Questa nuova Operazione arriva dopo due anni di supporto post-lancio per il gioco, subito dopo la conclusione dell’Anno 2. Sarà accessibile per chiunque abbia terminato la prima missione del gioco e il punto di avvio sarà contrassegnato sulla mappa tattica. Completandola, sbloccherete due ricompense esclusive, ossia un colpo di grazia e un tatuaggio per il vostro personaggio. Successivamente sarà possibile anche sbloccare il costume di Walker tramite Ubisoft Club. L’aggiornamento, infine, risolve tutta una serie di bug relativi a PvE, PvP, negozio e oggetti, in fondo a questa pagina potete leggere l’elenco completo.

Operazione Oracle è disponibile gratuitamente per PlayStation 4, PC e per la famiglia di dispositivi Xbox One, tra cui Xbox One X.

Per maggiori informazioni sul gioco, vi rimandiamo al sito ufficiale.

[amazon_link asins=’B010M6DVDO,B00ZR8DY0S,B010M6DVA2′ template=’ProductCarousel’ store=’gamspri02-21′ marketplace=’IT’ link_id=’fb40034b-8707-4454-83c7-29f2e972e9fd’]

Silvia Maddalena

Appassionata di videogiochi, cinema e serie TV, passo il mio tempo tra Temeria, la Zona Contaminata, Rapture e tanti altri bei luoghi lontani armata di mouse e tastiera.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button