fbpx
NewsTech

Google aggiunge la funzione storie alle pagine AMP

Google AMP Accelerated Mobile Pages Tech Princess

Google è pronto ad introdurre la funzione storie AMP all'interno del motore di ricerca. I siti Web di notizie potranno creare contenuti per i loro utenti, da mostrare per un periodo limitato.

Il  progetto del gigante di Mountain View, Accelerated Mobile Pages, riguardava in particolare ciò che il suo stesso nome spiega: accelerare le pagine mobili. Il che vuol dire caricare e visualizzare in modo rapido articoli presenti su siti di notizie, ricette e altri contenuti relativamente pesanti.

Google introduce le "storie" nel motore di ricerca

Recentemente l'azienda ha deciso di rivoluzionare quella parte di AMP che ha un discreto successo: al suo AMP Conf 2018 ad Amsterdam, la società ha oggi annunciato il lancio delle "storie" AMP.

L'idea di Google è molto simile al formato storie che già conosciamo grazie ad altre app, come Instagram oppure Snapchat. Infatti, la nuova funzionalità consentirà agli editori di creare storie con immagini, video e animazioni per dispositivi mobili che potrete facilmente scorrere.

Per avviare questo formato, Google ha collaborato con la CNN, Conde Nast, Hearst, Mashable, Meredith, Mic, Vox Media e The Washington Post. Si tratta ovviamente di un progetto open-source e gli editori potranno estenderlo secondo le loro necessità.

Lo scopo è quello di iniziare a far emergere le storie di AMP nei risultati di ricerca di Google. Per ora, però, questa è solo un'anteprima che intende offrire agli sviluppatori e agli editori il tempo di supportare questo nuovo formato.

Al momento molte cose sono incerte, ad esempio non è ancora chiaro il modo in cui Google disporrà queste storie nel motore di ricerca e in che modo gli editori potranno essere inclusi. Attendiamo novità riguardo questo nuovo progetto.

 

Veronica Ronnie Lorenzini

Videogiochi, serie tv ad ogni ora del giorno, film e una tazza di thé caldo: ripetere, se necessario.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button