FeaturedRecensioniTech

Recensione Honor Play: pensato per il gioco, ma perfetto per ogni esigenza

Il nuovo arrivato di casa Honor colpisce immediatamente per le sue caratteristiche, vediamo insieme perché

Siete alla ricerca di uno smartphone capace di unire esperienze di gioco indimenticabili e performance affidabili? A fare per voi, in questo caso, è Honor Play, dispositivo che mi ha conquistata con la sua perfetta fusione di estetica e prestazioni.

Le caratteristiche tecniche di Honor Play

honor play

Honor Play è facilmente in grado di trovare il proprio posto nel mercato degli smartphone grazie alle sue caratteristiche tecniche:

  • Dimensioni: 157.9 x 74.3 x 7.5 mm;
  • Peso: 176 grammi;
  • Display: 6.3 pollici – IPS LCD con risoluzione 1080×2340 pixel;
  • CPU: HiSilicon Kirin 970;
  • GPU: Mali-G72 MP12;
  • RAM: 4 GB;
  • Memoria: 64 GB espandibile fino a 256 GB tramite microSD;
  • Rete: Dual Sim 4G LTE;
  • Connettività: Wi-FI 802.11 a/b/g/n/ac, Bluetooth 4.2 con LE/EDR/A2DP/aptX, USB Type-C 2.0, NFC;
  • Batteria: 3750 mAh;
  • Fotocamera posteriore: 16 MP + 2 MP;
  • Fotocamera anteriore: 16 MP;
  • Video: 4K (2160 p), 30 fps;
  • Sistema operativo: Android 8.1 Oreo con EMUI 8.2.

Un design elegante

honor play

Honor Play colpisce prima di tutto per il suo design. Il dispositivo è infatti caratterizzato da una struttura dagli angoli smussati (simili a quelli del precedente Honor 10), ma con due differenze evidenti. Prima tra queste ultime è la disposizione della doppia fotocamera posteriore, posta in verticale, parallela rispetto al lato lungo del device,e con il flash led subito al di sotto.

Disposto diversamente è anche il sensore per le impronte digitali che non più situato sulla facciata anteriore, ma trova spazio nella parte superiore della back cover. Lo sblocco tramite impronte digitali è così reso molto più semplice rispetto a quello adottato dal modello precedente, ma presenta nuovamente il problema della configurazione che, non immediata, richiede al proprietario una buona dose di pazienza.

La facciata posteriore è quasi interamente occupata dal display da 6.3 pollici con risoluzione 2340×1080, fatta eccezione per la piccola cornice inferiore riportante il logo della società. A mancare è invece il notch, che in questo modello è stato completamente eliminato per garantire una maggiore superficie d’utilizzo disponibile. Vi manca la famosa tacca? Potrete sempre riattivarla nel menù display delle impostazioni, dove troverete proprio la voce “Tacca”!

Prestazioni che lasciano senza fiato

honor play

Come annunciato dal nome stesso del nuovo modello, Honor Play è pensato appositamente per tutti gli accaniti giocatori da smartphone. A renderlo perfetto per ogni esigenza di gaming, dalla partita nel tempo libero alle sessioni più intensive, sono infatti le sue caratteristiche, tra cui spicca la presenza del processore Kirin 970.

Quest’ultimo, combinato con la batteria da 3750 mAh, spingerà il dispositivo a dare sempre il massimo, garantendo un utilizzo fluido e un’ottima resistenza anche dopo ore di gioco.

A spaventarvi è il rischio di rimanere senza spazio? Non avrete nulla da temere. La versione Play riesce a fondere senza richiedere compromessi la sua natura Dual Sim con uno slot per microSD, che permetterà di espandere la memoria base da 64 GB fino a 256 GB.

Assolutamente buoni la batteria da 3750 mAh, progettata per arrivare a fine giornata senza troppo problemi, e il software che sì, ha sempre bisogno di un restyling grafico, ma rimane comunque piuttosto fluido.

L’AI colpisce ancora

Così come per i suoi predecessori, a segnare un enorme punto a favore anche dell’ultimo arrivato firmato Honor è la fotocamera. Sul retro è infatti presente una configurazione a doppia camera da 16 + 2 MP che, grazie al sostegno fornito dall’Intelligenza Artificiale, permetterà di realizzare delle foto di ottima qualità, dai colori brillanti perfino in scarse condizioni di luce.

Appena scattata una fotografia bisognerà, però, controllare comunque i risultati: l’AI tende infatti ad esagerare con la brillantezza dei colori, rendendo alcuni dettagli eccessivi. Una volta attivata la modalità di scatto con l’Intelligenza artificiale, inoltre, non sarà più possibile effettuare lo zoom, dettaglio che costringe spesso ad accontentarsi di un risultato non eccezionale.

Amanti dei selfie? Honor Play vi fornirà anche un buon comparto fotografico anteriore, tramite la fotocamera frontale da 16 MP e la sua vasta dotazione di funzioni, tra cui l’ormai famoso effetto ritratto.

Honor Play: acquistarlo oppure no?

honor play

Le caratteristiche di Honor Play lo rendono sicuramente uno smartphone appetibile. L’ultimo arrivato firmato dalla sotto-marca di Huawei è infatti capace di fornire un ottimo supporto ad ogni utente, sia nel caso in cui quest’ultimo fosse effettivamente alla ricerca di un device per il gaming sia per un normale utilizzo.

A renderlo ancor più interessante è anche la sua disponibilità in più colorazioni, tra cui alcune capaci di renderlo sempre riconoscibile rispetto ad altri modelli. Il dispositivo è infatti disponibile, a 329 euro sul sito ufficiale, nelle colorazioni Midnight Black, Navy Blue e Ultra-Violet.

Desiderate non solo performance, ma anche un’estetica da gaming? Allora potrete optare per la speciale Player Edition, caratterizzata da una colorazione nera e rossa.

Honor Play

  • pensato per il gaming
  • batteria duratura
  • Processore per prestazioni efficienti
  • Memoria espandibile
  • Prezzo conveniente
  • AI Camera senza zoom
  • Sensore per impronta non facile da configurare
Tags

Maria Elena Sirio

Videogiocatrice dall'infanzia, innamorata del fantasy e dell'avventura (ma, soprattutto, di Nathan Drake), con una passione per il disegno, il cinema e le serie tv, che tenta di conciliare tutti questi interessi con la facoltà di Biotecnologie.
Next Article
Close

Adblock Rilevato

Considera di supportarci disabilitando il tuo adblocker