fbpx
Recensioni TechTech

La recensione di Huawei Band 6: tra sportività ed eleganza

Il nuovo wearable di Huawei offre molte funzioni utili ai più sportivi

Lanciato qualche settimana fa, Huawei Band 6 è l’ultimo arrivato della gamma wearable di Huawei, forte di una pletora di funzioni rinnovate per monitorare i propri allenamenti quotidiani. Abbiamo avuto l’occasione di provare uno di questi dispositivi e vi proponiamo quindi la nostra recensione di Huawei Band 6.

Huawei Band 6: elegante e funzionale

Un po’ band un po’ watch fit. L’accessorio proposto da Huawei si propone come un’interessante via di mezzo tra questi due dispositivi, e propone una miriade di funzioni utili a rilevare i parametri fisici del suo utilizzatore, unito ad un design moderno e accattivante, che abbiamo trovato particolarmente piacevole.

Band 6 si indossa come un normalissimo orologio, con un cinturino in silicone comodo e funzionale.

Il display invece è un AMOLED da 1,47′ e lo schermo risulta sempre facilmente leggibile sia come grandezza che come risoluzione. Anche quando colpito dalla luce diretta del sole lo schermo risulta sempre chiaro, tuttavia non possiede una funzione di autoregolazione della luminosità, fattore che può risultare scomodo se si passa frequentemente da ambienti interni a esterni.

Huawei band 6 recensione

Per attivare lo schermo è necessario ruotare il polso grazie all’accelerometro, per mandarlo in standby invece basta coprirlo con una mano.

Molto comodo e fluido lo spostamento tra menù e widget con swipe a destra e sinistra e tasto home laterale. In questo modo potremo controllare vari parametri vitali, come il livello di stress e il battito cardiaco, e altri più generici, come il meteo e gli obbiettivi giornalieri.

Il menù rapido tramite swipe in giù permette di accedere in un attimo alle funzioni principali come non disturbare, vibrazione, sveglia, sospensione standby dello schermo, dati sulla batteria e bluetooth.

Tramite swipe all’insù invece è possibile accedere allo storico delle notifiche. Quest’ultimo menù, come nella maggior parte delle band, è a senso unico, dato che si tratta di una finestra di sola lettura delle notifiche senza nessun tipo di interazione se non l’eliminazione delle stesse.

Non aiuta il fatto che il software non sia in grado di leggere le emoji: vi consigliamo quindi di impostare i vostri promemoria usando brevi frasi, altrimenti sulla band apparirà una notifica vuota.

Gli sport

In totale Huawei Band 6 supporta più di novanta sport, ma soltanto una manciata hanno delle rilevazioni specifiche, ovvero corsa all’esterno e all’interno, pedalata all’interno ed esterno, nuoto all’esterno o al coperto, salto alla corda, ellittica, vogatore.

È possibile aggiungere widget di moltissimi altri sport, ma avranno tutti delle metriche generiche, come obbiettivi di tempo, distanza e così via, insieme a vari promemoria su stress da allenamento, frequenza cardiaca, distanza, tempo.

Huawei band 6 recensione

Ogni allenamento viene cronometrato, suddiviso in zone di intensità e tiene conto delle calorie, per certi sport anche del ritmo.

La band sfortunatamente non ha un gps integrato, cosa che rende necessario portare il telefono con sé durante gli sport all’esterno. In ogni modo, tutti gli esercizi verranno registrati, e i parametri saranno consultabili nella cronologia degli esercizi sull’App Huawei Health.

La band offre anche la rilevazione del sonno, che ci è sembrata molto precisa. Utile in questo senso la sezione dedicata al sonno presente nell’app Huawei Health, che tiene traccia di tutte le fasi del sonno registrate dal band, come sonno leggero, fase rem, pisolini, ore totali nella giornata e che fornisce un punteggio a ciascun parametro indicando se è tutto nella media, poco, o troppo.

Batteria e App Huawei Health

Uno dei punti di forza della Huawei Band 6 è la ricarica estremamente rapida, che in 5 minuti è in grado di ripristinare circa due giorni di autonomia.

La batteria, dopo un uso intenso con tracciamento costante di sonno, stress, frequenza cardiaca, ossigenazione del sangue e vari allenamenti, scende del 10% circa al giorno, per dieci giorni totali di autonomia complessiva.

Per quanto riguarda l’App Huawei Helth invece, si tratta di una applicazione intuitiva e ricca di funzioni in cui esaminare nel dettaglio tutti i parametri registrati dal dispositivo, come cronologia esercizi, frequenza cardiaca, sonno, peso, stress, SpO2.

Esiste anche la possibilità di scegliere tra una moltitudine di grafiche per il quadrante, che garantiscono un ampio ventaglio di personalizzazione.

Huawei Band 6: la nostra recensione in breve

Huawei Band 6 quindi si configura come un accessorio tecnologico molto utile e anche esteticamente piacevole, particolarmente adatto a tutti coloro che conducono uno stile di vita sportivo caratterizzato da allenamenti frequenti e costanti.

Complice in questo senso anche il prezzo da assalto, di 59,99 €, che la rendono accessibile a praticamente chiunque. Un valore aggiunto notevole è la sua forma elegante, che lo rende un dispositivo in grado di non sfigurare anche nei contesti più formali.

HUAWEI Band 6 Smart Band Fitness Tracker, Touchscreen AMOLED...
  • HUAWEI Band 6 ha un display touch Amoled a colori da 1.47”, che permette una migliore lettura delle notifiche.
  • Con il monitoraggio preciso del battito cardiaco di HUAWEI Truseen 4.0, sei in grado di conoscere in tempo reale il...
  • Dormi con HUAWEI Band 6 al polso, traccia il tuo sonno tutta la notte in modo scientifico, e ottimizza la qualità del...

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button