fbpx
CulturaEventi

Huawei investe nei giovani ricercatori italiani con Italy University Challenge 2021

L'esterno confida nei cervelli italiani, e nè da di nuovo prova con un progetto che coinvolge oltre 50 atenei italiani, rivolto ai dottorandi.

Ha preso il via la nuova edizione della ‘Huawei Italy University Challenge 2021’ proprio oggi, 19 Luglio, l’iniziativa che ha come obiettivo di promuovere i giovani ricercatori italiani del settore ICT. Il ruolo? Quello di costruire insieme il futuro della tecnologia e della ricerca, concentrandosi tanto su aspetti formativi quanto sull’applicazione concreta nel mondo industriale.

Quest’anno il progetto coinvolge oltre 50 atenei italiani e si rivolge ai dottorandi iscritti alla prima e seconda annualità del percorso di ricerca e ai dottorandi iscritti al 3° anno e/o che già dispongono di un progetto di ricerca ben strutturato e avviato, secondo due categorie distinte chiamate “Junio Track” e “Senjor Track”. L’open topic dedicato a soluzioni innovative si divide in aree tematiche come :‘Antenne’, ‘Tecnologie e Sistemi di Alimentazione’, ‘Progettazione Analogica e Circuiti Integrati’, ‘Sviluppo basato su modelli’, ‘Soluzioni Integrate di Architetture di IA’, più una libera dedicata a soluzioni innovative trasversali.

Durante l’evento finale, i candidati avranno l’opportunità di presentare i progetti con le loro idee davanti a una giuria composta dai più esperti ricercatori Huawei in ciascuna delle aree. Originalità, competenze tecniche, ricerca potenziale e/o impatto industriale, qualità della presentazione saranno tutti metri di valutazione davanti alla giuria. I primi tre saranno premiati con device Huawei mentre al ‘Best Innovative Project 2021’ potrebbe essere assegnato un premio in denaro di Euro 1.500. Inoltre l’iniziativa costituisce un canale privilegiato per future collaborazioni su progetti ad alto contenuto tecnologico, tirocini e opportunità di assunzione. Coloro che fossero interessati a partecipare possono candidare il proprio progetto per la ‘Huawei Italy University Challenge 2021’ entro il 31 ottobre 2021 sul sito dedicato http://www.italyuniversitychallenge2021.it/.

Non solo Huawei Italy University Challenge, ma Workshop e tanto altro

Inoltre, con l’obiettivo di dar vita alla PhD Community di Huawei, Huawei organizzerà per tutta la durata dell’iniziativa diverse occasioni di coinvolgimento e confronto. Il primo webinar, organizzato in collaborazione con Fondazione Emblema lo scorso 8 luglio, ha illustrato l’impegno di Huawei nel campo della Ricerca e Sviluppo e i Centri di Ricerca italiani.  Lo scorso 13 luglio è stato trasmesso in diretta streaming- tuttora disponibile sul canale FB di Huawei Italia – il primo di una serie dii workshop, organizzati in collaborazione con il partner tecnico Tree – An Opinno Company, con l’obiettivo di ribadire l’importanza della ricerca, approfondire i trend tecnologici e illustrare le aspettative degli esperti di Huawei nei confronti dei dottorandi e giovani dottori di ricerca che parteciperanno alla Call for Ideas. 

Nei prossimi mesi sono previsti ulteriori workshop dedicati a ciascuna delle aree tecniche in occasione dei quali i partecipanti avranno l’opportunità di interagire con i ricercatori e gli esperti Huawei sulle competenze tecniche e sfide tecnologiche che andranno ad incontrare. Infine un’altra serie di workshop sarà dedicata alle ‘soft skill’ e consentirà ai partecipanti di scoprire e consolidare importanti competenze: capacità di lavorare in gruppo, risolvere problemi, comunicazione efficace, il tutto per aiutarli a mettere in pratica in contesti concreti.

“Siamo entusiasti di rinnovare la ‘Huawei Italy University Challenge” anche quest’anno. La Huawei Italy University Challenge, insieme ad altre iniziative e preziose collaborazioni con i principali atenei italiani, mira a valorizzare i giovani ricercatori del nostro Paese e a soddisfare la crescente domanda di competenze e specializzazioni altamente qualificate nel settore ICT, favorendo l’innovazione tecnologica e la trasformazione digitale, oltre che ad attirare e trattenere i talenti locali promuovendo la competitività e l’attrattività dell’Italia” ha dichiarato Renato Lombardi, Head of Huawei Italy Research Center.

Da sempre Huawei promuove la diffusione delle competenze digitali e della cultura STEM, senza barriere e stereotipi di genere, ed è impegnata a offrire formazione ICT attraverso una vasta gamma di iniziative tra cui ‘Seeds for the Future’, il programma per giovani studenti del settore ICT di tutto il mondo finalizzato alla coltivazione delle competenze digitali e alla valorizzazione e ritenzione dei talenti. Altri programmi come ‘Huawei ICT Academy’ e ‘Huawei Learn ON’ si rivolgono invece a rappresentanti del mondo accademico che vogliano aggiornare la propria formazione e ottenere le certificazioni Huawei o a chiunque sia interessato ad acquisire competenze nell’ambito delle nuove tecnologie, dal 5G al Cloud Computing, dall’Intelligenza Artificiale all’IoT. Infine, un’ampia serie di progetti indipendenti e iniziative congiunte con partner locali concretizzano l’impegno di Huawei per portare il digitale a ogni persona, casa e organizzazione.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button