fbpx
huawei watch fit

Recensione Huawei Watch Fit: il tuo personal trainer da polso
Abbiamo testato lo smartwatch di Huawei pensato per lo sport e la salute. Può competere con Fitbit Charge 4?


Huawei Watch Fit recensione

Watch Fit è il nuovo smartwatch che Huawei ha impreziosito di ogni possibile sensore per lo sport e la salute. Non solo: ha anche pensato a qualche allenamento fatto su misura per trasformare il suo leggerissimo smartwatch in un allenatore da tenere al polso. Come se non bastasse, ha deciso di venderlo a 20 euro in meno del prezzo ufficiale di Fitbit Charge 4, il suo rivale naturale. Huawei punta al titolo di miglior sport watch dal prezzo contenuto. Può vincere? Ci siamo allenati con Watch Fit al polso per qualche settimana per capirlo.

Bello e leggero

L’unboxing di Huawei Watch Fit ci ha colpiti in positivo: il cinturino in silicone rivela subito la natura sportiva del dispositivo e lo schermo rettangolare è ampio, da smartwatch vero (anche se le funzionalità sono più da fitness band). Sollevando l’orologio lo stupore è aumentato: pesa solo 21g. Messo al polso l’orologio si sente appena, pochi minuti e dimenticherete di averlo addosso.

Huawei watch fit scatolaLo schermo è un AMOLED da 1,64 pollici, con risoluzione HD da 280×456 e 326 ppi. I colori sono particolarmente vividi e cambiando le “facce” potete apprezzare appieno la qualità grafica del display. Non è always-on ma lo schermo si riattiva se alzate il polso per guardare l’ora o una delle statistiche. Questa funzionalità non è perfetta, può capitare di girare il polso senza che si accenda. Tuttavia ci è sembrata l’eccezione e non la regola: ne siamo rimasti soddisfatti.

Un solo tasto sul lato destro, molto discreto ma solido e ben funzionante. Il complesso è bello esteticamente, con un cinturino diverso potrebbe diventare uno smartwatch elegante da indossare a cena. Ma non fatevi ingannare: Huawei Watch Fit è pensato per lo sport.

Offerta
HUAWEI WATCH FIT Smartwatch, Display AMOLED da 1.64",...
  • 【Display AMOLED da 1.64 pollici】Dotato di uno splendido display AMOLED rettangolare da 1,64 pollici e 326 PPI. La...
  • 【Durata della batteria di 10 giorni e tecnologia di ricarica rapida】Dotato di un'architettura a doppio processore e...
  • 【Animazioni Quick-Workout】HUAWEI WATCH FIT fornisce 12 tipi di allenamenti rapidi animati come Exercise at Work,...

Huawei Watch Fit: la batteria

La batteria secondo Huawei dovrebbe durare fino a 10 giorni. Questo però può succedere solo se non utilizzate il GPS  e il tracciamento del sonno. Nella nostra esperienza, anche usando regolarmente entrambi i sensori non dovrete ricaricare Watch Fit più di due volte la settimana. Ci è capito due volte di essere avvisati a metà corsa che restava solo il 5% della batteria ma lo smartwatch ha resistito fino a casa. Siamo soddisfatti della durata della batteria.

huawei watch fit batteriaIl cavo di ricarica ha un attacco magnetico. La tenuta ci è però parsa solida, la ricarica abbastanza veloce.

Huawei Watch Fit : i comandi

La navigazione delle funzionalità su Huawei Watch Fit è davvero intuitiva e semplice. Il pulsante sul lato destro permette di accedere al menu con le varie applicazioni (ci sono solo quelle di Huawei, niente Spotify o Waze). Da qui potete far partire un allenamento o controllare le vostre statistiche, piuttosto che rilevare con un solo tocco il battito cardiaco, la saturazione dell’ossigeno nel sangue, lo stress, oppure leggere le notifiche ricevute. Potete anche impostare una sveglia, un timer o un cronometro, controllare il meteo, attivare la torcia e attivare la funzione “trova il mio telefono”.

Uno swipe verso il basso permette di accedere alle impostazioni, con alcuni pulsanti dedicati per attivare la modalità notte o per trovare lo smartphone associato. Uno swipe verso l’alto rivela le notifiche, che potete soltanto vedere: non si può rispondere a messaggi o chiamate, sono solo avvisi. Uno swipe verso destra o sinistra mostra i registri dei vari sensori per la salute. Potete personalizzare quali statistiche vedere: noi ci siamo trovati comodi nell’avere sott’occhio il registro delle attività, il battito cardiaco e il monitoraggio del sonno.

huawei watch fit spentoRegistrazione sonno, stress e movimento

A proposito: il monitoraggio del sonno ci è parso molto accurato. L’unica nota dolente è che una mattina di sonno particolarmente agitato ci è capitato di riattivare lo schermo per sbaglio muovendo il braccio. Non è da escludere che un futuro aggiornamento risolva anche questo problema, che si è presentato in una sola occasione. La sveglia con snooze è davvero discreta e comoda.

Il rilevamento dello stress prevede un questionario iniziale, con alcune domandi su come vi sentite a cui dovete rispondere mentre Huawei Watch Fit registra il vostro battito. Inizialmente scettici, siamo rimasti colpiti dai rilevamenti. Il grafico ci ha mostrato un aumento dello stress durante la giornata lavorativa nei momenti in cui avevamo una consegna imminente, per abbassarsi dopo la pubblicazione dell’articolo. Watch Fit ha anche una serie di esercizi di respirazione guidati, che ci sono sembrati ben fatti.

Durante sessioni particolarmente lunghe seduti alla scrivania, una vibrazione richiama verso lo schermo di Watch Fit: “Muoviti!”. Potete scegliere di ignorare la richiesta, se invece accettate di fare un po’ di attività lo smartwatch vi guida in una breve serie di esercizi di stretching attivo e attivazione muscolare. Questa ci è sembrata un’idea utile e poco invasiva: se siete nel mezzo di una videoconferenza potete semplicemente ignorare il richiamo.

Huawei Watch Fit: il monitoraggio dell’attività sportiva

Questo smartwatch può rilevare 96 attività sportive diverse. Noi ne abbiamo provate parecchie per toglierci lo sfizio di capire come funzionano. Ma abbiamo avuto modo di testarne in maniera approfondita solo alcune: corsa, bici, diversi allenamenti in palestra e nuoto.

Alla base di tutte questi diversi monitoraggi c’è il cardiofrequenzimetro, sul quale Huawei ha fatto un ottimo lavoro. Il rilevamento del battito è preciso sia a riposo che sotto sforzo, anche in acqua (regge fino a 5 atmosfere). Anche la funzione SpO2, che rileva la quantità di ossigeno nel sangue, funziona davvero bene e si attiva da sola quando fate attività cardio che superano i dieci minuti.

Corsa e bici

Il GPS è abbastanza accurato se correte o andate in bicicletta per piacere, anche se corridori e ciclisti professionisti dovranno spendere un po’ di più e prendersi un prodotto specializzato. Huawei Watch Fit avvisa di ogni chilometro che avete corso. Tuttavia ci è capitato che nello stesso percorso in due giorni differenti ci segnalasse il primo chilometro in due punti diversi. Una differenza di una decina di metri. Abbiamo anche notato che facendo curve strette il GPS  non legge il movimento e Watch Fit mostra un calo nel ritmo. Niente di davvero problematico: la lettura delle statistiche sull’orologio è facile anche in corsa e nel complesso è accurata. Peccato che non si possa salvare musica o podcast sullo smartwatch ma solo controllare la riproduzione dallo smartphone.

Palestra

In palestra abbiamo provato diversi monitoraggi: quello per gli allenamenti funzionali, per l’attività fisica in generale, per il core e per gli esercizi HIIT. Tuttavia le rilevazioni sono simili: il battito cardiaco indica a Huawei Watch Fit lo sforzo che state facendo, traducendo in calorie bruciate e calcolando i tempi di ripresa. Ci è sembrato meno utile che durante la corsa ma questa è una critica che si può estendere a tutti gli sport watch “generalisti”. I movimenti in palestra sono complessi, uno smartband fatica ad analizzarli.

Nuoto

Ottimo invece per il nuoto. Basta impostare la dimensione della vasca (nel nostro caso 25m) per avere tutte le statistiche che desiderate. Potete anche impostare degli obiettivi da raggiungere (comodi se fate nuoto di fondo e non volete contare le vasche) oppure indicare la lunghezza delle frazioni se fate le ripetute. Ci ha colpiti in positivo.

Sportwatch

Huawei Watch Fit diventa un personal trainer

Il nuovo smartwatch di Huawei ha 12 sessioni di allenamento veloce, con 44 dimostrazioni di movimenti. Lo schermo grande è particolarmente comodo per queste funzioni. Se state facendo stretching una vibrazione avvisa quando il tempo dell’allungamento è terminato, se state facendo gli addominali Watch Fit conta il numero di ripetizioni. Noi abbiamo sfruttato poco questa funzione, che può però tornare molto utile a chi si allena in casa.

Huawei Health: la nostra esperienza con l’app

huawei health

Lo schermo spazioso di Watch Fit permette di guardare poco l’applicazione sul telefono: una volta registrato il dispositivo e settate le notifiche che si desiderano ricevere, potreste quasi dimenticarvi di Huawei Health. Tuttavia, l’applicazione è davvero ben fatta. La schermata principale mette in evidenza passi e calorie, per poi mostrare tutti i parametri registrabili con i prodotti intelligenti Huawei. Dal battito cardiaco al peso fino al sonno, ogni valore ha le proprie statistiche e tabelle. 

L’esercizio fisico viene riportato in una scheda separata per l’analisi dei dati. Se volete guardare il percorso fatto correndo, dettagliando ogni cambio di andatura, trovate tutto in unico posto. Chi non fa sport per professione non può desiderare di meglio.

 

 

Huawei Health
Huawei Health
Price: Free
‎Huawei Health
‎Huawei Health
Price: Free

Recensione Huawei Watch Fit: comprarlo o no?

Il nuovo smartwatch sportivo Huawei ci ha fatto un’ottima impressione. Chi vuole uno smartwatch “vero”, che possa rispondere ai messaggi e alle chiamate e che abbia app complete, deve cercare da qualche altra parte  (cominciando da qui). Chi invece cerca una fitness band che possa anche ricevere notifiche, dovrebbe prendere il Watch Fit in seria considerazione.

Le prestazioni per corsa, bicicletta e nuoto sono ottime. L’unico vero difetto è la mancanza di memoria per salvare una playlist o podcast da Spotify. Se questa funzione è per voi essenziale potete considerare il Fitbit Charge 4. Se invece non è fondamentale, Huawei Watch Fit costa 20 euro in meno e non ha nulla da invidiare.

Huawei Watch Fit

Pro Pros Icon
  • Ottimo per il fitness
  • Leggero e comodo
  • Grande Display
  • Navigazione intuitiva
Contro Cons Icon
  • Niente Spotify
  • Non si può rispondere alle notifiche

Stefano Regazzi

Il battere sulla tastiera è la mia musica preferita. Nel senso che adoro scrivere, non perché ho una playlist su Spotify intitolata "Rumori da laptop": amo la tecnologia, ma non fino a quel punto! Lettore accanito, nerd da prima che andasse di moda.
                   










 
Sì, iscrivimi alla newsletter!
close-link