fbpx
NewsSoftwareTech

HYPE lancia i conti deposito

La challenger bank amplia l'offerta per i suoi 1,5 milioni di clienti

Gli oltre 1,5 milioni di clienti in Italia di Hype potranno da oggi usufruire anche del servizio dei conti deposito. Uno strumento per rinsaldare la capacità di risparmio degli utenti della challenger bank.

Arrivano i conti deposito su Hype

In questo momento storico, c’è moltissima liquidità sui conti correnti delle famiglie italiane. Secondo i dati di Banca d’Italia, stiamo parlando addirittura di 126 miliardi di euro nel 2020, contro i 47,7 miliardi del 2019. Sembra una conseguenza dell’incertezza degli ultimi diciotto mesi, in cui la tendenza alla spesa è scesa (come dimostrano anche i recenti dati sul Black Friday).

Hype ha allora deciso di offrire la possibilità dei conti deposito, una soluzione comoda e sicura che non limita il potere d’acquisto dei clienti. Infatti chi ha un conto Hype può aprire direttamente dall’app sia linee svincolabili che vincolate. Le prime da 12 a 36 mesi a partire da 1000 euro, mentre le seconde da 6 a 36 mesi con importo minimo di 3000 euro, con tassi fino l’1,10%.

L’offerta è costruita integrando il conto deposito illimity pensato apposta per i clienti Hype.

Il CEO di Hype Antonio Valitutti commenta: “Nel corso dell’ultimo anno e mezzo abbiamo visto un’importante crescita dei risparmi dei nostri clienti. Per questo, in linea con il nostro obiettivo di promuovere una gestione del denaro efficiente e digitale, oggi rafforziamo la nostra proposta ampliando le possibilità di impiego della liquidità accumulata e inserendo una soluzione che garantisca un rendimento”.

Potete trovare ulteriori dettagli direttamente sul sito di Hype.

Bestseller No. 1
Apple iPhone 8, 64GB, Grigio Siderale (Ricondizionato)
  • LCD widescreen multi‑touch da.4,7" (diagonale) con tecnologia.ips
  • Fotocamera da 12mp con stabilizzazione ottica dell'immagine (ois) e registrazione video 4k e videocamera facetime HD...
  • Touch id; sensore di impronte digitali di seconda generazione integrato nel tasto home

Stefano Regazzi

Il battere sulla tastiera è la mia musica preferita. Nel senso che adoro scrivere, non perché ho una playlist su Spotify intitolata "Rumori da laptop": amo la tecnologia, ma non fino a quel punto! Lettore accanito, nerd da prima che andasse di moda.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button