fbpx
CulturaVideogiochi

Martin Luther King arriva su Fortnite

Una partnership sorprendente, ma che ha un significato rilevante

Nel corso degli anni – e sempre di più negli ultimi mesi – ci siamo abituati ai crossover più disparati per Fortnite, uno dei titoli più giocati al mondo. Dal mondo Marvel a quello DC Comics, passando per Star Wars e concerti di ogni genere, per le terre di questo videogioco sono passati personaggi di ogni tipo. In pochi però si sarebbero aspettati di vedere un incontro tra Fortnite e Martin Luther King, annunciato a sorpresa nelle ultime ore.

Fortnite celebra Martin Luther King con un nuovo progetto didattico

L’accostamento a primo impatto è decisamente curioso. Martin Luther King Jr. è una delle figure più importanti del Novecento, personaggio centralissimo nella storia dei diritti civili degli afroamericani negli Stati Uniti, nonché uno dei simboli di pacifismo e nonviolenza che ha influenzato generazioni e generazioni. Non è proprio quindi quello che ci si aspetterebbe in un titolo come Fortnite, ma forse proprio per questo è particolarmente interessante.

Partiamo con il chiarire una cosa: non si tratta di una collaborazione simile a quelle che abbiamo citato in apertura. Non aspettatevi il debutto di una skin di Martin Luther King su Fortnite e i conseguenti video del Reverendo che balla su ogni piattaforma social. Si tratta invece di un’esperienza nata dalla community e presentata da TIME Studios che punta a educare i giocatori (spesso molto giovani) offrendo la possibilità di immergersi nella storia di King.

Si potrà quindi riscoprire la Washington D.C. del 1963, esplorando luoghi iconici come il Lincoln Memorial e il National Mall tutti ricostruiti in digitale. Ci saranno musei virtuali, mini-giochi collaborativi e percorsi educativi da seguire. Il tutto sulle orme di una delle figure che hanno segnato la storia moderna, imparando molto di più su di lui.

Questo è sicuramente un segnale di crescita e maturazione per Fortnite. A dispetto di quanto possa far pensare il suo design cartoonesco, negli anni questo titolo ha dimostrato di avere grandi ambizioni. Si sta affermando come una realtà che possa offrire anche di più rispetto al videogioco, creando un mondo davvero ricco e nuovo. Dove si può divertirsi, conoscere nuovi amici, ascoltare concerti, guardare film e ora anche imparare di più viaggiando per musei.

Offerta

Mattia Chiappani

Ama il cinema in ogni sua forma e cova in segreto il sogno di vincere un Premio Oscar per la Miglior Sceneggiatura. Nel frattempo assaggia ogni pietanza disponibile sulla grande tavolata dell'intrattenimento dalle serie TV ai fumetti, passando per musica e libri. Un riflesso condizionato lo porta a scattare un selfie ogni volta che ha una fotocamera per le mani. Gli scienziati stanno ancora cercando una spiegazione a questo fenomeno.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button