fbpx

La recensione delle MSI Immerse GH61. Che audio spaziale!
Abbiamo provato le nuove cuffie di fascia media di MSI, in vendita a 89,90 euro. Ecco come si sono comportate


MSI Immerse GH61 recensione

Le MSI Immerse GH61 non sono un super top di gamma. Il prezzo, 89,90 euro,  le posiziona nella fascia media del mercato, eppure sono riuscite a sorprenderci e convincervi grazie ad un look sobrio, un peso contenuto, un audio posizionale davvero ben fatto e alla possibilità di personalizzare il suono con il software Nahimic. Ma non vogliamo anticiparvi tutto. Andiamo quindi con ordine e scopriamo insieme come si comportano queste cuffie da gaming.

La video-recensione

Pronte per ogni occasione

Il nome delle MSI Immerse GH61 ci aiuta ad inquadrarle al meglio.
Immerse è il nome della serie.
G sta per Gaming.
H sta pe Headset. 
6 definisce la fascia di prezzo.
1 invece la generazione.

MSI Immerse GH61 designSiamo quindi di fronte ad un headset di fascia media che rappresenta l’evoluzione delle precedenti GH60.  Ma come sono effettivamente queste cuffie?

La prima cosa che noterete è la custodia: elegante, robusta e sagomata all’interno per tenere sempre al sicuro le Immerse GH61. 
Quest’ultima vantano un design decisamente sobrio rispetto ai tradizionali prodotti da gaming, il che vi consente di utilizzarle in molteplici occasioni, che siano ludiche e lavorative.
La scocca è in plastica  di ottima qualità, l’anima è in metallo e i cuscinetti sono di due differenti materiali: di default troverete quelli in pelle proteica ma all’interno della confezione ci sono anche quelli in tessuto traspirante. Entrambi risultano confortevoli sul lungo periodo e davvero semplici da sostituire.
Naturalmente le MSI Immerse GH61 sono regolabili e dotate di microfono retrattile per nasconderlo quando non ne avete bisogno.

Due le opzioni di connessione: con jack da 3,5mm, con cavo da 1,2 metri, oppure tramite USB, con cavo da 1 metro. Quest’ultimo include un dongle che vi permette di gestire il volume, mutare il microfono o attivare il surround 7.1.

Tutti questi elementi rendono le Immerse GH61 comode, leggere e versatili. Nulla infatti vi vieta di usarle anche su altri dispositivi ma danno ovviamente il massimo quando collegate al PC tramite USB.

Come suonano?

A bordo troviamo due driver da 40 mm, progettati e calibrati con Onkyo, azienda giapponese leader nel settore audio. Il risultato è un volume molto alto, un suono ricco e soprattutto un’attenzione maniacale alla spazialità.
Per aiutarvi a capire meglio cosa intendiamo provate ad ascoltare questa clip, registrata giocando ad Hitman e con l’ausilio di un microfono Zoom H5.

 

Di seguito invece una breve traccia del medesimo gioco registrata invece con le cuffie ufficiali di PlayStation, appartenenti alla medesima fascia di prezzo.

 

A nostro avviso la differenza è davvero sostanziale. L’headset di MSI restituisce un audio più corposo e ricco di dettagli, garantendo nel contempo una sensazione di spazialità davvero importante.  Il passaggio poi è sempre graduale ed è facile capire da quale direzione proviene il rumore. Certo, non è indispensabile con qualsiasi videogioco ma se siete amanti degli sparatutto, dove ogni minimo rumore può segnalarvi la presenza del nemico e salvarvi la vita, adorerete questa funzionalità.

Non abbiamo poi distorsione del suono anche a volumi elevati mentre l’immersione è praticamente totale, così potete concentrarvi sull’azione senza essere distratti da agenti esterni.

Buoni risultati anche sul fronte microfono. Sentite qui.

 

L’audio è pulito, la voce è chiara e i compagni di squadra non hanno mai avuto problemi ad ascoltarci. Abbiamo anche una buona cancellazione del rumore che potete attivare tramite il software Nahimic. Quest’ultimo però vi consente di gestire una marea di impostazioni diverse. Ci sono i preset, per personalizzare l’esperienza acustica, ma anche un intero menù dedicato al microfono che vi consente, tra le altre cose, di definire l’ambiente in cui vi trovate per avere una cancellazione del rumore più puntuale. 
Nahmic include il Sound Tracker, una funzionalità che permette di sovrapporre un piccolo overlay ai giochi compatibili e che vi mostra la direzione da cui proviene il rumor. Gli amanti degli FPS lo adoreranno.

MSI Immerse GH61 recensione: acquistarle oppure no?

Le MSI Immerse GH61 ci sono piaciute parecchio. Rispetto a gran parte della concorrenza si presentano con un design sobrio e classico, il che le rende davvero adatte anche alla vita di tutti i giorni. Sono poi comode e leggere, per cui non avrete problemi ad usarle anche per diverse ore.

La qualità dell’audio poi è molto buona: la collaborazione con Onkyo ha dato i suoi frutti, l’audio posizionale ci ha totalmente convinti e l’immersione è davvero totale. A questo aggiungiamo l’ottima resa del microfono, la doppia possibilità di connessione ed un software intuitivo e completo. A 89,90 euro sono davvero un gran bell’affare. Con meno di 100 euro infatti potete avere un headset di qualità che si sposa bene con qualsiasi tipo di utilizzo. 

Ci state facendo un pensierino? Fino al 30 ottobre le trovate in pre-ordine sul sito ufficiale di MSI.


Fjona Cakalli

Amo la tecnologia, adoro guidare auto/camion/trattori, non lasciatemi senza videogiochi e libri. Volete rendermi felice? Mandatemi del cibo :)
                   










 
Sì, iscrivimi alla newsletter!
close-link