fbpx
NewsTech

Netgear pronta ad ampliare il suo portafoglio PoE per l’integrazione di dispositivi smart home

Il nuovo standard PoE sarà adottato per l'integrazione dei dispositivi smart home e IoT

Netgear integrerà presto il nuovo standard PoE per l’integrazione dei dispositivi IoT e  Smart Home.

Netgear: il nuovo standard PoE per la Smart Home

Al momento sono disponibili soltanto due versioni dello standard PoE, che sono: PoE (802.3af) e PoE+ (802.3at). Il primo fornisce un’alimentazione di 15,4 W per la trasmissione tramite la porta Ethernet 12,95 W di alimentazione distribuita fino a 100 metri di distanza. Il secondo, invece, raddoppia l’alimentazione PoE per il dispositivo, aumentandola fino a 30 W e per la trasmissione attraverso la porta Ethernet di 25,5 W di alimentazione distribuita fino a 100 metri di distanza dallo switch.

Questa tecnologia già utilizzata nelle istallazioni di videosorveglianza comporta un grande uso di risorse e un ingente volume di traffico dati. Per far fronte a questa richiesta considerevole di dati, sarà presto disponibile un nuovo standard PoE 802.3b che fornirà un’alimentazione massima fino a 90 W.

Il nuovo standard strizza l’occhio alle nuove smart home, sempre più connesse e più bisognose di dati. Smart Home e settore Industriali saranno le principali mete di mercato per il nuovo standard PoE. Inoltre, offre vantaggi determinati sia a livello di opportunità d’integrazione sia a livello di risparmi ed efficienza. Possiamo ridurre i consumi oltre il 70%.

Inoltre, l’istallazione di uno switch porta a una diminuzione dei costi di infrastruttura e di installazione, una maggiore gestione dell’alimentazione tramite lo switch per un migliore risparmio energetico e offre opzioni di Backup RPS che consentono di mantenere operativi i dispositivi anche in caso di interruzione dell’alimentazione. La nuova tecnologia PoE permetterà di usare un cavo Ethernet per fornire sia la connettività di rete sia l’alimentazione ai dispositivi collegati.

Per adesso, NetGear offre la possibilità di scelta più ampia. Mette a disposizione del mercato un dispositivo da 2 a 48 porte Digabit PoE/ Poe plus che vanno da un’alimentazione da 19 W fino a 1440 W.

Michele Caliani

Innamorato del mondo e affascinato dalle cose impossibili. Convivo con il mio smartphone e la rete. Nella mia vita suono il pianoforte e nel tempo libero grattugio il violoncello.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button