fbpx
MobileRecensioniRecensioni TechTech

La recensione di Oppo Reno 6 Pro 5G, lo smartphone che non rinuncia a nulla

Ve lo anticipiamo subito: Oppo Reno 6 Pro 5G è un top di gamma, uno di quelli che non rinuncia praticamente a nulla. Certo, non ci aspettavamo nulla di diverso visto che lo smartphone, uscito nel mercato cinese diverse settimane fa, aveva già convinto critica e pubblico, ma quali sono i suoi punti di forza? Ci sono eventuali debolezze? Vi raccontiamo tutto in questa recensione di Oppo Reno 6 Pro 5G.

La recensione di Oppo Reno 6 Pro 5G

Partiamo da un importante nota: l’Oppo Reno 6 Pro 5G che è arrivato sul nostro mercato in realtà corrisponde al 6 Pro+ lanciato in Cina a maggio. Siamo quindi di fronte al flagship della Reno 6 Series, un concentrato di stile, potenza e capacità fotografiche che negli ultimi giorni è riuscito a soddisfarci e a tenere il passo anche di fronte alle giornate più impegnative.

Processore Snapdragon e RAM espandibile

Soddisfiamo subito i fanatici delle specifiche tecniche con qualche dato. Prima di tutto a bordo abbiamo il processore Snapdragon 870 di Qualcomm, invece del MediaTek Dimensity 1200 del 6 Pro cinese. Ad affiancarlo troviamo 256 GB di memoria interna ma soprattutto 12 GB di RAM espandibili. Questo non significa che dovrete smontare lo smartphone ed effettuare l’upgrade manualmente; in realtà potete usare l’apposito menù per assegnare alla RAM parte dello spazio di archiviazione. Non aspettatevi numeri da capogiro: potete scegliere tra 3, 5 o 7 GB. L’estensione non è ovviamente obbligatoria quindi potete decidere se e quando attivare questa opzione. Oppo Reno 6 Pro 5G si comporta comunque benissimo anche senza questo aiutino ma sappiate che, volendo, avete questa possibilità.

Ma com’è nella quotidianità il nuovo device di Oppo? Davvero ottimo. L’abbiamo usato per gestire le email, usare i social, ascoltare musica e podcast, navigare sul web e giocare, persino a titoli impegnativi come Marvel Future Revolution. Non ha mai perso colpi.

Al top anche la connettività: abbiamo il 5G con supporta al Dual SIM, il Wi-Fi 6, il Bluetooth 5.2, il GPS e l’NFC per i pagamenti digitali.

Il software che abbiamo imparato a conoscere

Il software è Android 11 con la ColorOS 11.3. L’interfaccia personalizzata di Oppo porta con sé diverse funzionalità aggiuntive che tornano particolarmente utili nell’utilizzo quotidiano. Tra queste troviamo le gesture, la barra laterale intelligente e lo schermo diviso per usare due applicazioni contemporaneamente.
Potete inoltre contare sul menù dedicato alla personalizzazione dello smartphone per adattare il dispositivo ai vostri gusti: potete decidere temi, sfondi, la schermata di always-on, i colori, lo stile delle icone e molto altro ancora.

La recensione di Oppo Reno 6 Pro 5G: la fotocamera

Oppo Reno 6 Pro fotocamera

Un top di gamma però non sarebbe tale se non avesse anche un buon comparto fotografico. Sul Reno 6 Pro abbiamo una fotocamera frontale da 32 megapixel e quattro sensori posteriori:

  • il teleobiettivo da 13 megapixel;
  • la fotocamera principale da 50 megapixel (con una versione esclusiva del sensore Sony IMX766);
  • l’ultragrandangolare da 16 megapixel;
  • l’obiettivo marco da 2 megapixel.

Nel complesso Oppo Reno 6 Pro si comporta davvero bene. I colori sono realistici e naturali, persino quando si attiva il miglioramento della scena tramite intelligenza artificiale. Non sono male nemmeno gli scatti in controluce, situazione per cui Oppo ha lavorato molto usando un mix di algoritmi e DOL-HDR (ossia HDR hardware); gli scatti non sono sempre perfetti ma nel complesso il risultato è molto convincente.
Ci è piaciuto molto anche lo zoom, ottimo fino a 2x e molto buono anche a 5x; le foto catturare con il teleobiettivo sono molto luminose e conservano un giusto livello di dettaglio.
Promosso infine anche l’ultragrandangolare che permette di portare a casa davvero delle buone immagini.

Foto scattata con il sensore principale

Immagine 1 di 10

E i video? Potete registrare filmati fino a 4K e 60 fps. Anche qui la resa è buona, fatta eccezione per lo slow motion che sì, è d’impatto ma perde qualche informazione di troppo sia a 1080p sia a 720p.
Abbiamo poi una piccola novità sul fronte video, ossia il “Bokeh Flare Portrait Video“. In sostanza lo smartphone può sfocare lo sfondo per esaltare il soggetto. È utilizzabile sia di giorno che durante la notte e l’effetto è particolarmente carino al buio con qualche luce alle spalle del soggetto.

Design e display

Oppo Reno 6 Pro prestazioni e display

Oppo Reno 6 Pro si presenta con un display da 6,55″, un AMOLED con risoluzione FullHD+, una frequenza di aggiornamento di 90 Hz e il supporto all’HDR10+, con tanto di certificazione per i contenuti Netflix e Prime Video.
Lo schermo restituisce colori vividi e brillanti, si comporta bene anche sotto la luce diretta del sole e può essere personalizzato: il menù consente di regolare la temperatura e la modalità del colore, di attivare il miglioramento dei colori e, all’occorrenza, di disabilitare i 90 Hz.

Il display, curvo sui bordi laterali, si congiunge con la scocca in vetro, scocca che sfoggia il nuovo Oppo Glow, un effetto che sfrutta dei microscopici cristalli prismatici per imitare il fenomeno della cristallizzazione della neve. Il risultato è davvero unico ma forse non per tutti.

Autonomia

Il nuovo smartphone di Oppo integra una batteria da 4.500 mAh che ci ha portato sempre fino a sera, senza sacrificare i 90 Hz. In una giornata standard di lavoro siamo arrivati a circa 4 ore e mezza di schermo acceso prima che ci abbandonasse.
Una volta scarico potete ricaricarlo usando il connettore USB-C, sfruttando la ricarica rapida fino a 65W. Manca invece la ricarica wireless.

La recensione di Oppo Reno 6 Pro 5G: non gli manca nulla

Oppo Reno 6 Pro prezzo

Oppo Reno 6 Pro 5G è in vendita da oggi a 799,99 €. Un prezzo da top di gamma senza esagerare. Perché sceglierlo? È elegante, con un ottimo display, prestazioni al top e una batteria convincente. Certo, sul fronte fotografico il Find X3 Pro (di cui trovate qui il nostro approfondimento fotografico) offre qualcosa in più ma Reno 6 Pro non ha molto da inviargli. A nostro avviso potrebbe essere una buona alternativa per coloro che non vogliono rinunciare a nulla ma nemmeno superare la fatidica soglia dei 1000 €.

PRO

  • Prestazioni al top
  • RAM espandibile per i più esigenti
  • Comparto fotografico convincente
  • Ottimo display
  • Eccellente qualità costruttiva

CONTRO

  • Niente ricarica wireless
OPPO Reno Reno6 Pro 5G, Qualcomm 870, Display 6.55‘’...
  • Fotocamera: Quadrupla fotocamera da 50MP AI con sensore Sony IMX766, fotocamera frontale da 32MP
  • Highlight: Ultra-Clear Image 108MP, Video e Foto Ritratto con Effetto Bokeh e AI Highlight Video 2.0 (Ultra Night Video...
  • Batteria: 4500mAh, SuperVOOC 2.0 65W con Super Power Saving Mode e Super Night time Standby

Erika Gherardi

Amante del cinema, drogata di serie TV, geek fino al midollo e videogiocatrice nell'anima. Inspiegabilmente laureata in Scienze e tecniche psicologiche e studentessa alla magistrale di Psicologia Clinica, dello Sviluppo e Neuropsicologia.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button