fbpx
FeaturedFotografiaNewsTech

Panasonic Lumix G90 ufficiale: la serie continua

Nonostante le nuove full frame, continua il segmento G

Panasonic Lumix G90 è ufficiale, la nuova mirrorless promette faville e grandi caratteristiche. Pensavate che il produttore si fosse dimenticato della serie G dopo la presentazione delle nuove mirrorless? Non è assolutamente così, e la dimostrazione è proprio l’annuncio di oggi inerente a questo nuovo modello con importanti migliorie dal punto di vista tecnico.

Panasonic Lumix G90 caratteristiche

Panasonic Lumix G90 integra ora un sensore, sempre micro 4/3, da 20 megapixel senza filtro passa basso. Proprio come il modello precedente, G90 integra uno stabilizzatore a cinque assi e può trarre enormi vantaggi anche dal sistema di stabilizzazione Lumix Dual I.S. 2, una tecnologia che combina l’uso dello stabilizzatore integrato unitamente a quella presente nell’ottica e sempre inerente alla stabilizzazione. In questo modo l’utente può godere di un doppio sistema di stabilizzazione che risulta essere tra i migliori sul mercato e che è in grado di compensare movimenti fino a cinque stop.

Panasonic Lumix G90

La sensibilità ISO rimane “ferma” ad un massimo di 25.600, ma solo una recensione dettagliata potrà stabilire l’eventuale miglioramento di tale funzionalità. All’interno della fotocamera è infatti presente un nuovo processore, sempre chiamato Venus Engine, che promette un miglioramento non solo delle prestazioni ISO, per quanto concerne il rumore, ma anche per la raffica di scatto, in grado ora di arrivare fino a 9 fps in modalità AF-S e 6 fps in modalità AF-C.

Panasonic Lumix G90 può registrare video in [email protected] (4:2:0 a 8 Bit) e, grande novità, è ora presente il V-Log L per infinite possibilità video in maniera nativa, non più a pagamento quindi come in passato. È possibile arrivare ad un output HDMI 4:2:2 8 Bit con un recorder esterno. Non mancano poi le modalità 120fps per il 1080p e la presenza di due jack da 3.5mm: uno per le cuffie e uno per un microfono esterno.

Il copro in magnesio è ora più resistente e ispirato a Panasonic Lumix G9 ed integra un display LCD da 3″ nella parte posteriore (sempre touch-screen) con un miglioramento in termini di definizione: 1.24 milioni di punti rispetto ai precedenti 1.04 milioni. Il mirino elettronico è di tipo OLED, ha 2.36 milioni di punti e una magnificazione dello 0.74x.

Sfruttando le prestazioni del sistema AF DFD (Depth From Defocus) e di 4K Photo, la fotocamera consente di modificare il punto di messa a fuoco anche dopo aver già scattato grazie alla modalità Post Focus. Se invece si vuole regolare a piacere la profondità di campo combinando diverse immagini, basta ricorrere alla comoda funzione Focus Stacking. Presenti inoltre due inedite funzioni: Focus e Aperture Bracket, pensate per scattare in automatico da 1 a 999 immagini scegliendo, rispettivamente, distanza focale e apertura in un secondo momento.

Il Photo Style aggiunge in Panasonic Lumix G90 l’opzione “Monocromo dinamico”, che esalta luci e ombre senza compromettere i dettagli. Il filtro L.Monochrome D va poi a completare i classici Monochrome e L.Monochrome con toni ancora più scuri e intensi, e tutte le modalità monocromatiche si possono combinare a un effetto sgranato per risultati di livello cinematografico.

Rendere giustizia a fuochi d’artificio e cieli stellati è la specialità della nuovissima funzione Live View Composite Recording, che apre l’otturatore a intervalli pre-impostati e concentra i punti luce in una sola immagine mantenendo inalterato lo sfondo.

L’avanzata funzione di risparmio energetico installata su Panasonic Lumix G90 mette la fotocamera in stand-by automaticamente quando non viene utilizzata per un lasso di tempo predefinito, rilevato dal sensore oculare. Per riattivarla, basta premere l’otturatore a metà. In questo modo, si possono scattare circa 900 immagini in più con una sola carica.

Panasonic Lumix G90 prezzo e data di uscita

Panasonic Lumix G90 sarà disponibile a partire da giugno 2019 con prezzi che partiranno da 990€ per il solo corpo macchina e saliranno fino a 1190€ con l’obiettivo 12-60mm oppure a 1340€ con ottica 14-140mm.

Tags

Ricky Delli Paoli

Parlo italiano e inglese di giorno, russo di notte. Molti mi definiscono "creativo", io rispondo che sbagliano perché sono un creatino. Fotografo, riprendo (sia come "video" sia se sbagliate qualcosa), faccio Time Lapse, metto miei filmati su YouTube e racconto cose alla gente.
Next Article
Close

Adblock Rilevato

Considera di supportarci disabilitando il tuo adblocker