fbpx
FeaturedRecensioniTech

Recensione Honor 10 Lite: il dispositivo di fascia bassa (quasi) perfetto

È sopravvissuto al CES di Las Vegas e ora siamo pronti a raccontarvi com'è il primo smartphone Honor del 2019

Honor 10 Lite è praticamente il primo smartphone ad uscire nel 2019. Un dispositivo moderno, decisamente interessante e soprattutto molto economico. Ma come si comporta nella vita quotidiana? Per scoprirlo ho deciso di portarlo con me anche al CES di Las Vegas.

Honor 10 Lite: la scheda tecnica

Dimensioni: 154,8 x 73,6 x 8,0 mm
Peso: 162 g
Display: 6,2″ IPS LCD – 1080 x 2340 pixel
CPU: HiSilicon Kirin 710
GPU: Mali G-51 MP4
RAM: 3 GB
Memoria: 64 GB – espandibile tramite microSD
Rete: 4G LTE – Dual SIM
Connettività: Wi-Fi 802.1 b/g/n, Bluetooth 4.2, microUSB, GPS, NFC
Batteria: 3400 mAh
Fotocamera posteriore: 13 + 2 MP
Fotocamera anteriore: 24 MP
Video: Full HD @ 60 fps
Sistema operativo: Android 9.0 Pie

Giovane e moderno

Honor 10 Lite si presenta con un design moderno ed una serie di colorazioni pensate in primis per gli utenti più giovani: abbiamo il Blue (quello che ho avuto modo di provare io), lo Sky Blue (che sfuma dal blu al bianco) e il classico nero. Il tutto sfoggiando una scocca posteriore in vetro e una cornice in metallo lucido. Il risultato è un dispositivo che spicca in mezzo alle plastiche della concorrenza e che viene arricchito da una buona ergonomia e da un discreto trattamento olefobico.

Un’analisi più approfondita vi permetterà di notare i moduli della fotocamera posteriore, leggermente rialzati ma non per questo fastidiosi, il lettore d’impronte digitali, assolutamente fulminio, e i tasti di accensione/spegnimento e di regolazione del volume, entrambi posti sul lato destro. Libero invece il lato sinistro, mentre su quello superiore trovate lo slot per le due SIM o l’eventuale microSD. Il profilo inferiore infine ospita il jack da 3,5mm, lo speaker e, ahimé, il connettore microUSB. Una scelta che posso comprendere considerando il costo contenuto del dispositivo ma che fatico a condividere. Nel 2019, a mio avviso, tutti i device dovrebbero uscire con l’ormai apprezzato USB-C.

Sulla parte frontale troviamo un display da 6,21 pollici, ampissimo, abbastanza luminoso e soprattutto dotato di un notch a goccia che passa quasi inosservato. Praticamente un dispositivo borderless super-economico. Non amate la tacca? Vi basterà andare nelle impostazioni per rimuoverla inserendo la solita barra nera.

Prestazioni nella media

Honor 10 Lite si presenta con il nuovo processore HiSilicon Kirin 710, accompagnato da 3 GB di RAM, dalla GPU Mali G-51 MP4 e da una memoria interna di 64 GB. Un mix che offre prestazioni assolutamente buone nonostante qualche rallentamento e lag di troppo.

A bordo poi il sistema operativo Android 9.0 Pie con EMUI 9.0. Le funzioni non sono proprie identiche ai top di gamma ma abbiamo comunque tante feature utili: i temi, il gestore telefono, le gesture, lo sblocco con il volto e la possibilità di regolare il volume delle telefonate tenendo conto del rumore ambientale.

Buona la connettività (anche se avrei apprezzato il WiFi ac invece di quello monobanda) e discreto lo speaker, mentre risulta quasi inutile il LED di notifica, troppo piccolo e troppo in basso per essere davvero notato.

Arriviamo infine all‘autonomia, davvero sorprendente. Il device arriva serenamente a fine giornata con una buona percentuale di batteria residua. Durante il CES ha fatto anche da hotspot ma questo non ha turbato le sue performance. Insomma, un dispositivo davvero affidabile.

L’intelligenza artificiale fa la differenza

Honor 10 Lite si presenta con una doppia fotocamera posteriore, con un sensore da 13 megapixel con apertura f/1.8 e uno da 2 megapixel con apertura f/2.4. Un’accoppiata piuttosto classica su questa fascia che però viene arricchita dalla presenta dell’intelligenza artificiale. Attivabile e disattivabile a vostro piacimento così da essere meno invasiva possibile, l’AI Camera vi consente di ottenere scatti decisamente più interessanti, con colori più vividi e un buon contrasto. Tutto questo però a patto che le condizioni di luminosità siano buone. Al buio anche l’intelligenza artificiale si arrende, lasciando spazio a contorni decisamente meno definiti e all’immancabile rumore.

La fotocamera frontale invece è da 24 megapixel con apertura f/2.0, vi consente di ottenere selfie assolutamente buoni e di applicare il solito filtro bellezza che vi salva anche nelle peggiori situazioni.

E i video? Piuttosto standard. Non aspettatevi grandi cose e preparatevi ad accontentarvi del Full HD.

 
 
 
 

    Honor 10 Lite: comprarlo o non comprarlo?

    Honor 10 Lite non è perfetto ma è decisamente un ottimo dispositivo di fascia bassa. A premiarlo ci pensano davvero tanti elementi, tra cui l’ampio display, il design accattivante, l’ottima autonomia e la presenza di Android Pie. A 239,90 euro è davvero un ottimo affare.

    Honor 10 Lite

    • Ampio display
    • Design e colori accattivanti
    • Ottima autonomia
    • Android 9.0 Pie
    • Qualche rallentamento
    • Porta microUSB
    • WiFi monobanda
    Tags

    Erika Gherardi

    Amante del cinema, drogata di serie TV, geek fino al midollo e videogiocatrice nell'anima. Inspiegabilmente laureata in Scienze e tecniche psicologiche e studentessa alla magistrale di Psicologia Clinica, dello Sviluppo e Neuropsicologia.
    Next Article
    Close

    Adblock Rilevato

    Considera di supportarci disabilitando il tuo adblocker