fbpx
revolut pagamenti contactless

Crescono i pagamenti contactless in Italia, in calo i prelievi
Ecco i risultati dell'indagine di Revolut


Revolut, la “super app” finanziaria che può contare su oltre mezzo milioni di clienti in Italia e su ben 13 milioni di clienti nel mondo, ha analizzato l’evoluzione dei pagamenti nel 2020 confermando una crescita dei pagamenti contactless. Secondo i dati di Revolut, infatti, i consumatori italiani sono sempre più inclini a puntare sui pagamenti contactless. La pandemia ha accentuato questa tendenza che è diventato un trend solido nel 2020.

Revolut conferma la crescita dei pagamenti contactless

Negli ultimi mesi, i clienti italiani cercano metodi di pagamento più sicuri. Il trend registrato dall’app è evidente. Cresce, in misura considerevole, il numero di pagamenti contactless. Secondo i dati rilevati dall’app, nel dicembre del 2019 il 72% dei pagamenti era contactless. A dicembre 2020, invece, questa percentuale è salita sino ad una quota dell’81%.

Da notare, inoltre, che ad influenzare tale crescita è stato anche l’utilizzo di Apple Pay e Google Pay.  La crescita di questa particolare tipologia di pagamento si accompagna ad un calo dei prelievi. Secondo i dati di Revolut, solo il 35% dei clienti utilizza la funzionalità del prelievo di denaro allo sportello. Nel 2019 tale dato era del 71%.

Cresce l’attenzione verso l’e-commerce italiano

I dati di Revolut confermano una crescita della spesa media degli utenti sui siti italiani. Rispetto al 2019, infatti, gli italiani hanno fatto registrare una spesa maggiore del 142% sui siti italiani. Per i consumatori, quindi, si registra una maggiore attenzione nei confronti delle aziende italiane. Secondo i dati, nel 2020, gli italiani hanno speso 913 euro a persona sui siti globali e 530 euro a persona sui siti locali.


Davide Raia