fbpx
SpongeBob SquarePants: Battle for Bikini Bottom Rehydrated recensione playstation

SpongeBob al salvataggio di Bikini Bottom (di nuovo!)
SpongeBob e i suoi amici ritornano in questo fantastico remake del classico videogioco platform


Siete pronti ragazzi? SpongeBob SquarePants: Battle for Bikini Bottom, il videogioco platform uscito nel lontano 2003, ritorna in una veste “reidratata”, un aggettivo perfettamente calzante per una spugna.

Ecco la nostra recensione.

Il gioco originale, uscito su PlayStation 2, è diventato negli anni uno dei esempi più calzanti del genere dei videogiochi platform e di avventura nonché uno dei maggiori successi videoludici aventi come protagonista la spugna di mare più folle dei cartoni animati. La versione Rehydrated arriva ora su PlayStation 4 e ci regala le stesse risate con una grafica in HD e un gameplay rinnovato. Scopriamo tutti i pirateschi dettagli.

SpongeBob SquarePants: Battle for Bikini Bottom Rehydrated – Recensione

Il gioco è ambientato nella fantastica Bikini Bottom, la città subacquea che fa da teatro ai cartoni animati di SpongeBob. L’ambizioso Plankton è intenzionato più che mai a mettere le “mani” sulla tanto agognata ricetta del Krabby Patty e per farlo, si servirà di un esercitò di terrificanti robot. Il suo controllo sui robot però, termina prima ancora di iniziare scatenando così una furia meccanica incontrollata che finirà per distruggere la città e disturbare il sonno di SpongeBob. La nostra giallissima spugna inizierà quindi a indagare sull’accaduto insieme all’aiuto di Patrick, Squiddi, Mr. Krab e di tutti i suoi amici.

Chi vive in un’ananas in fondo al mare?

La storia si sviluppa su una serie di livelli caratterizzati a loro volta da diverse aree in cui raccogliere gli oggetti collezionabili, eliminare i robot nemici e aiutare gli abitanti di Bikini Bottom. Dovremo lavorare insieme a loro per fermare la minaccia che incombe e trovare le ambitissime Spatole d’oro. Lo strumento di lavoro di SpongeBob diventa qui un lasciapassare per sbloccare nuove zone e arrivare alla fine del gioco. Gli oggetti collezionabili stanno infatti alla base della nostra avventura e non sarà affatto semplice raccoglierli tutti.

Oltre alle spatole d’oro dovremmo raccogliere altri oggetti tra cui: delle speciali “conchiglie” con cui sbloccare nuove sezioni della mappa altrimenti inaccessibili, le Mutande d’oro di SpongeBob, che ci permetteranno di subire più colpi e i Calzini sporchi di Patrick… tutto nella norma per i folli standard di Bikini Bottom! L’anima della città e del cartone animato è stata infatti riprodotta nel più eccellente dei modi. Dal campo delle meduse alla spiaggia fino alla casa di SpongeBob, ogni cosa è al loro posto nei minimi particolari. Un vero e proprio tuffo nel passato sia per i videogiocatori che per i fan della serie.

La potenza dei classici

Per quanto riguarda le meccaniche di gioco, siamo in presenza di un platform che racchiude in se tutte le caratteristiche del genere. Utilizzando le abilità dei personaggi dovremo destreggiarci tra una grande varietà di nemici con differenti attacchi, piattaforme volanti, sfide a tempo e molto altro. Nel gioco principale, avremo infatti la possibilità di cambiare personaggio nel corso dell’avventura e scegliere tra SpongeBob, Sandy e Patrick. Ogni personaggio è dotato di determinate abilità che ci aiuteranno nelle sfide più ardue.

SpongeBob è in grado di utilizzare il suo soffiabolle per attaccare i nemici o fare un violento balzo in aria per eliminare i nemici volanti. Andando avanti nel gioco sarà anche in grado di lanciare delle bolle di sapone per colpire oggetti e nemici a lunga distanza. Patrick invece è molto più lento di SpongeBob ma la sua forza ottusa forza si rivela estremamente utile quando si tratta di sollevare oggetti e lanciarli come blocchi di ghiaccio o cocomeri. Sandy invece, grazie al suo lazo da cowgirl, può colpire i nemici da lontano o planare lentamente per coprire distanza più lunghe. La scelta dei personaggi non è però dettata dalla nostra volontà. In ogni livello, è presente infatti una praticissima fermata dell’autobus che permetterà di sostituire SpongeBob, che resta il personaggio principale, con Sandy o Patrick. La scelta del sostituto è fissa per ciascun livello.

La situazione cambia nella modalità a più giocatori che permette di giocare online con un amico scegliendo liberamente tra più personaggi. Qui sono presenti, non solo i protagonisti che abbiamo appena visto, ma anche Squiddi, Plankton, Mr.Krab e persino Gary. La modalità multi-player si limita ad una banale (e alla lunga noiosa) sequenza di combattimenti. Isola dopo isola, dovremo affrontare una serie di ondate di nemici via via sempre più numerose e determinate per ottenere il record maggiore di isole ripulite.

Spongebob SquarePants: Battle for Bikini Bottom - Rehydrated...
  • Nuova modalità multiplayer di massa per 2 giocatori, online e a schermo diviso.
  • Sventa il piano malvagio di Plankton per dominare Bikini Botton con i suoi strani robot.

L’idratazione è importante

Dal punto di vista tecnico SpongeBob SquarePants: Battle for Bikini Bottom rappresenta un eccellente esempio di come una versione rimasterizzata andrebbe fatta. Sfruttando il potenziale dell’Unreal Engine, Purple Lamp Studios e THQ Nordic, sono riusciti a dare nuova vita a questo grande classico. La quantità di dettagli e particolarità si sprecano, immerse in quell’esplosione di colori che caratterizza ogni livello e che incarna alla perfezione l’atmosfera della serie TV.  Giocato su PlayStation 4, inoltre, il gioco risulta fluido e senza nessun calo di frame rate nemmeno nelle situazioni più movimentate.

Anche le musiche e i suoni sono riusciti a riportarci indietro nel tempo alla Bikini Bottom animata con il loro ritmo gioviale e calzante. A questo fattore, ha contribuito anche la presenza dell’intero cast italiano che ha doppiato interamente il gioco, dai personaggi principali a quelli più secondari, ritroviamo tutte le voci che abbiamo amato nella serie!

SpongeBob SquarePants: Battle for Bikini Bottom Rehydrated, Recensione – In conlcusione

SpongeBob SquarePants: Battle for Bikini Bottom Rehydrated è un remake fatto con particolare attenzione e dedizione che riuscirà ad appassionare grandi e piccoli videogiocatori. Sebbene la durata del gioco sia ridotta, (circa 10 ore) la grande presenza di collezionabili potrebbe rappresentare una sfida in più per i più perfezionisti.

Se siete amanti dei videogiochi platform, di SpongeBob o di entrambi, non dovete lasciarvi scappare questa particolare avventura pregna di tutto il senso dell’umorismo e quell’adorabile non-sense che abbiamo imparato ad amare.

Spongebob SquarePants: Battle for Bikini Bottom - Rehydrated

Pro Pros Icon
  • Grafica eccellente
  • Gameplay semplice ma efficace
  • La presenza del cast italiano rende il tutto più speciale
Contro Cons Icon
  • Modalità multiplayer piuttosto scarna
  • Fin troppo semplice
  • Avrebbero potuto aggiungere più livelli

Daniele Cicarelli

author-publish-post-icon
Indigente giramondo con la grande passione per i videogiochi, l'Arte e tutte le storie Fantasy e Sci-Fi che parlano di mondi alternativi senza zanzare. Fermo sostenitore dell'innovazione, del progresso tecnologico e della superiorità del Tipo Erba. Dalla parte dei Villains dal 1991.
                   










 
Sì, iscrivimi alla newsletter!
close-link