fbpx
NewsSoftwareTech

Firefox porta la “Total Cookie Protection” su Android

La nuova funzione separa le informazioni raccolte dai siti, tutelando la privacy

Firefox Focus, la versione incentrata sulla privacy del browser di Mozilla, ha lanciato la Total Cookie Protection per la versione Android. Si tratta di un meccanismo che evita che il tracciamento cross-site, ossia fra diversi siti internet. Una funzione che tutela la privacy dei clienti e permette di utilizzare il proprio browser dello smartphone senza essere tracciati.

Firefox Focus porta la “Total Cookie Protection” su Android

La questione della privacy sul web diventa sempre più importante. Gli utenti stanno prendendo coscienza di come i vari siti utilizzino i cookies sul browser per tracciare i nostri movimenti su internet, in modo da poter fornire pubblicità mirate, contare le visite e molto altro. Molti utenti non fanno caso alla questione, limitandosi a confermare l’utilizzo dei cookies ogni volta che visitano un sito nuovo. Ma c’è chi tiene ad evitare il tracciamento e Mozilla ha una soluzione pensata apposta per loro, già vista l’anno scorso su desktop e che ora arriva su mobile.

Si tratta della Total Cookie Protection, che impedisce che i cookie siano condivisi fra siti diversi.

Come funziona la Total Cookie Protection di Firefox

I cookies nascono per permettere ai siti web di “ricordaregli utenti. Questo diventa importante per esempio se volete visitare un sito di e-commerce, in modo che aggiornando pagina non scompaia il contenuto del vostro carrello. E gli esempi sono moltissimi. Ma per fornire pubblicità più mirate, alcuni siti accedono ai cookie salvati che mostrano quali pagine avete visitato, analizzando il vostro comportamento online.

total cookie protection firefox focus android-min

Per evitare questa pratica, che alcuni utenti possono trovare invasiva, Firefox Focus conserva i cookie di siti diversi in diversi contenitori digitali. “La nostra nuova funzione, Total Cookie Protection, funziona mantenendo dei ‘barattoli per cookies’ separati per ogni sito internet che visitate. Ogni volta che visitate un sito, o un contenuto di terze parti è inserito in una pagina, questo deposita un cookie nel vostro browser. Quel cookie ora è confinato nel barattolo assegnato a quel sito, in modo che non sia possibile condividerlo con nessun altro sito” spiega Mozilla.

Una misura a tutela della privacy

Mozilla dice che Total Cookie Protection per Firefox Focus è la “più forte funzione per la privacy” che abbia mai sviluppato. Inoltre, questa misura combatte il tracciamento fra i siti (cross-site tracking) anche nel lungo periodo, assicurando che le vostre informazioni non siano usate per analizzare il vostro comportamento sul web.

firefox focus total cookie protection android

Firefox ha annunciato la funzione il 23 febbraio 2021 per la versione desktop del browser, insieme a Firefox 86. La funzione è attiva in automatico qualora scegliate di usare la modalità privacy su Firefox, senza rallentare la navigazione. E questa funzionalità si somma alle altre che nell’ultimo anno Mozilla ha messo in pratica. Per esempio in Firefox 85 ha introdotto una nuova architettura per impedire l’utilizzo dei supercookies. Che sono dei cookie non salvati nel vostro browser (che potete cancellare ripulendo i dati di navigazione) ma salvato come ISP nell’intestazioni HTTP, in modo da rendere ‘riconoscibile’ il vostro dispositivo.

L’arrivo della Total Cookie Protection su Android segna però un ulteriore passo verso la protezione dei dati di navigazione degli utenti. Sempre più persone utilizzano lo smartphone come principale interfaccia internet e inserire queste misure per la privacy nel browser mobile offre un modo per tutelarsi.

Se la privacy per voi è una priorità, Firefox Focus potrebbe essere una soluzione vincente, anche su smartphone.

Bestseller No. 1
Google Pixel 6 16,3 cm (6.4") Doppia SIM Android 12 5G USB...
  • Display: 6,4 pollici (16,25 cm)
  • Fotocamera principale: 50 + 12 MP
  • Fotocamera anteriore: 8 MP
Source
Android Headlines

Stefano Regazzi

Il battere sulla tastiera è la mia musica preferita. Nel senso che adoro scrivere, non perché ho una playlist su Spotify intitolata "Rumori da laptop": amo la tecnologia, ma non fino a quel punto! Lettore accanito, nerd da prima che andasse di moda.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button