fbpx
CulturaFeaturedNewsTech

Twitter: novità in vista sulla protezione degli account. E non solo

Il social introdurrà il Safety Mode per la protezione degli utenti. In arrivo anche alcune nuove funzionalità a pagamento

Twitter: importanti novità in vista. La piattaforma inventata da Jack Dorsay è prossima a introdurre il Safety Mode per proteggere i suoi utenti dai cosiddetti account tossici.

Non solo: si parla anche dell’idea di introdurre alcune nuove funzionalità a pagamento. Analizziamo tutti gli aggiornamenti del social.

Novità Twitter: il Safety Mode

Twitter sta pensando a un modo sicuro per bloccare la circolazione degli account ritenuti offensivi. La notizia, senza eccessivi dettagli, è stata data al 2021 Analyst Day Presentation.

L’azienda si è limitata a mostrare alcuni screenshot che mostrano le nuove opzioni Safety Mode (modalità di protezione), attivabili dagli utenti. La funzionalità, che non si sa ancora quando verrà lanciata, permetterà di proteggersi dai tweet tossici. Ossia da tutte le comunicazioni provenienti da account che sono soliti usare insulti, un linguaggio offensivo e commenti volgari o minacciosi.

Come funzionerà il Safety Mode

La funzione dovrebbe impedire agli account bloccati di twittare per una settimana. Inoltre, i tweet degli account segnalati saranno in qualche modo declassati, e potranno essere visualizzati da un numero minore di persone.

Gli utenti che utilizzeranno questa funzione riceveranno una notifica che li aggiornerà sull’avvenuta segnalazione del tweet offensivo.

La peculiarità di Twitter

Per la sua natura di social immediato, Twitter è il media di riferimento per esprimere le proprie opinioni su qualunque tematica. La rapidità dei dialoghi virtuali conduce spesso a scivolare verso toni tutt’altro che composti. L’introduzione di questa misura, della quale per ora è trapelato davvero poco, potrebbe essere un ottimo strumento per mantenere civile ed elevato il dibattito sul social.

 Ricordiamo che nel 2018 il Congresso aveva chiamato Jack Dorsay a riferire sulle modalità di controllo dei contenuti su Twitter. La convocazione era scattata a seguito di alcuni account offensivi all’indirizzo della presentatrice Meghan McCain, che erano stati rimossi solo cinque ore dopo la loro segnalazione.

Twitter-Safety-mode
La funzionalità Safety Mode

I social e la qualità dei contenuti

Il problema del controllo dei contenuti non riguarda di certo il solo Twitter. Ed è delicatissimo da gestire, vista la diffusione planetaria dei maggiori social. Il rischio di eccessiva permissività è sempre forte: basti pensare che il Congresso ha convocato per il prossimo 25 marzo i CEO di Facebook, Google e Twitter. Gli amministratori delegati dei tre colossi dovranno difendersi dall’accusa di aver lasciato eccessivo spazio a una informazione scorretta sia sul Covid-19 che durante la campagna per le elezioni del Presidente degli Stati Uniti.

Va inoltre detto che, a proposito di disinformazione, il 25 gennaio Twitter ha annunciato la nascita di Birdwatch, un esperimento pilota per ora lanciato solo negli USA. Con Birdwatch qualunque utente ha la possibilità di segnalare alla comunità contenuti che ritiene non solo offensivi, ma anche errati o fuorvianti.

Novità Twitter: Super Follows

A un annuncio ne segue un altro: Twitter ha davvero deciso di rinnovarsi. La piattaforma resterà naturalmente gratuita, ma introdurrà l’opzione a pagamento Super Follows.

Con Super Follows gli utenti avranno la possibilità di accedere a contenuti extra, tra cui una newsletter e l’ingresso in gruppi esclusivi. L’opzione dovrebbe avere un costo di 4,99 dollari al mese.

È stata inoltre annunciata, sempre all’Analyst Day Presentation, la prossima nascita di Communities. Che, come dice la parola stessa, riunirà gruppi di utenti accomunati da interessi per determinate tematiche.

Twitter

La svolta di Twitter

L’insediamento di Joe Biden alla presidenza degli Stati Uniti sembra aver dato nuovo vigore a Twitter (che, ricordiamolo, aveva bannato l’account di Trump). Durante l’Analyst Day Presentation non sono state solo mostrate tutte le novità di cui vi abbiamo dato conto, ma anche un ambizioso piano di sviluppo che in tre anni dovrebbe raddoppiare il fatturato della piattaforma da 3,7 a 7,5 miliardi di dollari.

Inoltre, l’azienda di Jack Dorsay negli ultimi mesi ha fortemente investito nell’innovazione, acquisendo startup come Breaker, che si occupa di social podcasting, e Review, piattaforma per newsletter.

La sensazione è che Twitter punti a diventare il social dell’informazione di qualità, o meglio del giornalismo. E la funzione Super Follow permetterebbe agli editori di monetizzare, vendendo contenuti esclusivi.

E così Twitter andrebbe a inserirsi con intelligenza nel dibattito tra editori e social, la cui partita più calda si sta giocando in Australia.

È arrivato il canale Telegram di Tech Princess con le migliori offerte della giornata! Iscriviti qui

Claudio Bagnasco

Claudio Bagnasco è nato a Genova nel 1975 e dal 2013 vive a Tortolì. Ha scritto e pubblicato diversi libri, è co-fondatore e co-curatore del blog letterario Squadernauti. Prepara e corre maratone con grande passione e incrollabile lentezza. Ha raccolto parte delle sue scritture nel sito personale claudiobagnasco.com

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button