fbpx
MotoriNews

Audi e One Ocean Foundation insieme per la salute dei nostri mari

Anche quest’anno Audi supporta il programma di sostenibilità ideato da One Ocean Foundation. La fonazione mette al centro della propria mission l’uomo e la sua relazione con l’ambiente circostante, per difendere i mari dall’inquinamento.

LEGGI ANCHE Nuova Audi A4: arrivano i motori Mild-Hybrid da 12V

Il rinnovato impegno di audi e della fondazione testimonia la fattiva collaborazione che da oltre 10 anni unisce il Audi allo Yacht Club Costa Smeralda. I risultati di questa collaborazione sono delle iniziative congiunte in contesti affini. Audi è stata infatti protagonista di One Ocean Foundation Educational Tour con la nuova e-tron, prima vettura completamente elettrica del Brand e capostipite di una gamma che entro il 2025 potrà contare su oltre 30 vetture elettrificate, di cui 20 full-electric

One Ocean Educational Tour

Mauro Pelaschier, ambasciatore della Fondazione One Ocean e storico timoniere di Azzurra nell’America’s Cup, ha viaggiato infatti a bordo di Audi e-tron lungo le strade d’Italia. Pelaschier ha raggiunto quattro regioni italiane per diffondere la cultura della sostenibilità e della preservazione dell’ambiente marino. Il tour, iniziato l’11 maggio, si è concluso con la tappa finale di Milano, completando il percorso iniziato lo scorso anno con la prima edizione.

L’obiettivo di One Ocean Educational Tour durante le sei tappe nei circuiti velici è stato duplice: testimoniare il rispetto degli ecosistemi marini e diffondere i principi della Charta Smeralda, il codice etico di comportamenti virtuosi per la conservazione dell’ambiente marino. In ogni tappa, Pelaschier e il suo team hanno incontrato le scuole con le quali hanno condiviso i principi della Charta Smeralda. Diffondendo quelle pratiche utili alla salvaguardia del mare come l’attenzione alla raccolta differenziata, il non utilizzo delle plastiche, il recupero dei rifiuti plastici nelle acque. Durante gli incontri hanno anche parlato alle istituzioni locali invitandole a sottoscrivere e divulgare a loro volta la Charta Smeralda, raggiungendo le 820 adesioni.

Nel corso delle tappe si sono uniti a Pelaschier numerosi compagni di viaggio. Tra i presenti ci sono stati i ricercatori del CNR e della Onlus SEAM Sardinia per portare la loro testimonianza ai più giovani.

Tags

Daniele Cicarelli

Indigente giramondo con la grande passione per i videogiochi, l'Arte e tutte le storie Fantasy e Sci-Fi che parlano di mondi alternativi senza zanzare. Fermo sostenitore dell'innovazione, del progresso tecnologico e della superiorità del Tipo Erba. Dalla parte dei Villains dal 1991.
Next Article
Close

Adblock Rilevato

Considera di supportarci disabilitando il tuo adblocker