fbpx
HotTech

Dormire meglio per gestire lo stress e vivere sani

Garmin lancia due nuovi smartwatch per migliorare il nostro stile di vita

Garmin aggiunge due nuovi smartwatch alla propria offerta, il Venu 2 e Venu 2S. Si tratta di strumenti avanzati che permettono di tenere sotto controllo numerosi parametri del nostro corpo. Grazie a questi potremo gestire la nostra vita in maniera più ordinata, monitorando i livelli di stress, migliorando i nostri allenamenti e riuscendo a dormire meglio. Scopriamo le funzioni più interessanti proposte dai Garmin Venu 2 e Venu 2S.

Garmin Venu 2 e Venu 2S: allenarsi con lo smartwatch

Come anticipato in apertura, questi due strumenti offrono la possibilità di monitorare diversi parametri chiave della nostra attività quotidiana, 24 ore su 24. Ad esempio si può rilevare la frequenza cardiaca, l’ossigenazione del sangue, il tasso di idratazione e in generale il livello di stress. Per le donne inoltre permette di tenere sotto controllo le diverse fasi del ciclo mestruale così come della gravidanza.

Il tutto riassunto facilmente con l’opzione Body Battery, che ci dice quanta energia ha ancora il nostro corpo. Grazie a essa sarà facilmente possibile programmare le attività giornaliere. Sapendo quanta carica ha ancora la nostra ‘batteria interna’ potremo valutare attentamente quali allenamenti effettuare, quanto tempo dedicare al sonno, quanto al riposo attivo e molto altro ancora.

Sono peraltro ottimi companion per riuscire ad allenarsi al meglio. Ci sono diversi profili dedicati per seguire i risultati di tante differenti attività sportive. Fra queste citiamo ad esempio la camminata, il ciclismo, il golf, lo yoga e tante altre ancora, fra cui spiccano le nuove aggiunte per l’arrampicata indoor, il bouldering e l’escursionismo. Particolarmente utile poi sono le funzioni per l’High Intensity Interval Training. Si tratta di strumenti che permettono di progettare allenamenti più specifici e ad altissimo rendimento.

Questo avviene in completa sicurezza. In caso di un qualsiasi incidente infatti il Venu 2 e il Venu 2S di Garmin lo rileveranno immediatamente. Grazie alla connessione con lo smartphone potranno inviare un alert a contatti preselezionati che potranno intervenire. La funzione di LiveTrack permetterà inoltre di seguire il nostro percorso a distanza, per monitorare eventuali irregolarità o problemi durante il jogging o altre attività similari.

Ma esattamente quanto dormo bene?

garmin venu 2 smartwatch

Grande introduzione dei Garmin Venu 2 e Venu 2S è la funzione di analisi del riposo Sleep Score. Sviluppata dalla tecnologia Firstbeat Analytics, questa offre ogni mattina agli utenti un punteggio della propria qualità del sonno. Questo è calcolato incrociando diversi parametri, come i movimenti notturni, il livello di ossigeno nel sangue, la qualità della respirazione e altri ancora.

Questo permette quindi di avere una chiara valutazione del proprio riposo, permettendo eventualmente di intervenire. Uno strumento utilissimo, che aiuta a vivere meglio ed essere più rilassati. In questo modo è possibile anche tenere sotto controllo i livelli di stress. Proprio su questo punto si è fatto un lavoro approfondito, permettendo una rilevazione precisa della tensione quotidiana. Quando il livello supera la norma, lo smartwatch ci avvisa, suggerendo anche esercizi guidati di respirazione per riprendere il controllo.

Un altro modo per quantificare chiaramente il proprio livello di benessere è l’innovativa funzione Fitness Age. Questa, grazie a calcoli complessi, elabora una cifra che rappresenta l’età biologica dell’utilizzatore. Un dato ottenuto incrociando la frequenza cardiaca a risposo, l’età anagrafica, il livello di attività fisica e, se in combo con la bilancia avanzata Garmin Index, anche la percentuale di grasso corporeo.

Tutte queste informazioni sono poi riassunte nell’opzione Health Snapshot. Grazie a essa si può facilmente realizzare un report con tutte le principali statistiche del proprio corpo. Una volta creato lo si può rapidamente condividere con i professionisti della salute che ci seguono, valutando insieme a loro dove e come procedere.

Garmin Venu 2 e Venu 2S, smart ed eleganti

garmin venu 2 smartwatch

Questi smartwatch nascono per essere indossati quotidianamente. Per questo è presente una batteria longeva, che raggiunge i 10-11 giorni di utilizzo (o 7-8 ore con musica in riproduzione e GPS attivo). La funzione di ricarica rapida permette di guadagnare una giornata di attività con solo dieci minuti di connessione alla rete elettrica.

Non mancano poi tutte le funzionalità smart che sono chiaramente indispensabili in un prodotto del genere. Si può ad esempio ricevere notifiche di chiamate in arrivo, messaggi (a cui rispondere direttamente dallo smartwatch per i dispositivi iOS), promemoria del calendario, avvisi dei social network e altro ancora. In combo con cuffie Bluetooth compatibili si può ascoltare musica, sia caricata sul device, che da servizi di streaming come Spotify o Amazon Music. E ancora, con la funzione Garmin Pay si può pagare rapidamente senza bisogno di avere con sé il portafoglio.

Non manca poi un occhio al design. Il Garmin Venu 2 presenta dimensioni leggermente maggiori con una cassa da 45 mm di diametro e cinturino da 22 mm, mentre il Venu 2S si attesta sui 40 mm e 18 mm rispettivamente. La ghiera è in acciaio inossidabile, con una lente di resistente Corning Gorilla Glass 3. Il cinturino di base è in silicone, con diverse colorazioni, ma esistono anche versioni in pelle, in tonalità di bianco e nero.

I nuovi Garmin Venu 2 e Venu 2S sono disponibili a partire da oggi 23 aprile nei migliori punti vendita e, per le versioni in pelle, nelle gioiellerie. Per maggiori informazioni vi invitiamo a visitare il sito ufficiale dell’azienda.

Offerta
Garmin Venu - Smartwatch GPS, AMOLED, Music, Garmin Pay,...
  • Luminoso display amoled con colori brillanti
  • Autonomia fino a 5 giorni
  • Scarica le tue p la y li st per ascoltarle anche senza smartphone

Mattia Chiappani

Ama il cinema in ogni sua forma e cova in segreto il sogno di vincere un Premio Oscar per la Miglior Sceneggiatura. Nel frattempo assaggia ogni pietanza disponibile sulla grande tavolata dell'intrattenimento dalle serie TV ai fumetti, passando per musica e libri. Un riflesso condizionato lo porta a scattare un selfie ogni volta che ha una fotocamera per le mani. Gli scienziati stanno ancora cercando una spiegazione a questo fenomeno.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button