fbpx
FotografiaMotoriNewsTech

Light abbandona la fotografia a favore dell’automotive

L'ultima mossa dopo il fallimento con il proprio prodotto e con lo smartphone di Nokia

Light, start-up dedicata allo sviluppo di innovative soluzioni fotografiche, sembra aver abbandonato completamente il mondo della fotografia e degli smartphone per dedicarsi invece al settore automotive. Vediamo quindi un attimo il percorso seguito da questa startup e le ragioni del suo cambio di rotta.

Light, dalla fotografia all’automotive

Light ha iniziato il suo percorso nel 2015, quando aveva annunciato la sua fotocamera portatile Light L16. Estremamente compatta e più simile ad uno smartphone che ad un dispositivo professionale, avrebbe dovuto essere in grado, secondo le promesse dell’azienda, di fornire performance ‘ottime anche con poca luce e paragonabili in qualità ad una reflex’.Light L16

Il dispositivo, uscito solo nel 2017 dopo diversi ritardo e 30 milioni di dollari di investimenti, ospitava ben 16 sensori con una lunghezza focale tra i 35mm e i 150mm. Le performance, però, non raggiunsero le aspettative sperate, e la critica fu poco entusiasta.

Nokia 9 PureView LightLight provò a cambiare leggermente rotta, puntando ad integrare la sua tecnologia all’interno di alcuni smartphone. Fece accordi con SonyXiaomi, ma concretizzo la sua partnership con Nokia per il reparto fotografico posteriore di Nokia 9 PureView, uno dei primi smartphone dotati di ben cinque sensori posteriori. Le lenti Zeiss e la versatilità data da questo numero di sensori pagarono però solo in parte in termini fotografici, sicuramente non abbastanza da convincere la critica o i consumatori.

La svolta nel settore automobilistico

Nokia 9 PureView fu il primo ed ultimo smartphone ad utilizzare la tecnologia di Light, visto che l’azienda ha di recente dichiarato di “non operare più nell’industria degli smartphone”.

Light automotiveL’azienda è infatti orientata verso un altro settore, quello automobilistico. Secondo quanto riportato sul sito dell’azienda, “Light è [ora] una compagnia specializzata in tecnologia per la percezione della profondità e dell’ambiente circostante, incentrata sul fornire alle automobili la capacità di vedere come gli esseri umani”.

Con l’avvento della guida autonoma e dei sistemi smart integrati nei veicoli, la richiesta di tecnologia fotografica e di ripresa video è cresciuta enormemente per il settore automotive. Questo cambio di passo ha quindi senso, dal punto di vista di Light, anche se il successo non è affatto scontato. In caso di notizie a riguardo, buone o cattive che siano, vi terremo aggiornati.

OffertaBestseller No. 1
Nokia 5.4 Smartphone 4G Dual Sim, Display 6.39" HD+, 128GB,...
  • Cattura i dettagli più belli delle cose che ami con la potente fotocamera; quadrupla camera posteriore con sensore...
  • Sistema Operativo: Android 11; Nokia 5.4 fa parte del programma ufficiale Google Android One che garantisce un telefono...
  • Display HD+ 19:9 da 6.39” (1560x720), Processore Qualcomm Snapdragon 662, RAM da 4 GB e memoria interna da 128 GB...
OffertaBestseller No. 2
Nokia 2.4 Smartphone 4G Dual Sim, Display 6.5” HD+, 64GB,...
  • Non sempre i momenti più belli da fotografare capitano alla luce del giorno; con la modalità Notturna catturi i minimi...
  • Sistema Operativo: Android 10 aggiornabile alle future versioni; Nokia 2.4 fa parte del programma ufficiale Google...
  • Dual camera posteriore con sensore principale da 13mp più sensore di profondità da 2mp e flash LED; camera frontale da...

Giovanni Natalini

Ingegnere Elettronico prestato a tempo indeterminato alla comunicazione. Mi entusiasmo facilmente e mi interessa un po' di tutto: scienza, tecnologia, ma anche fumetti, podcast, meme, Youtube e videogiochi.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button