fbpx
FeaturedNews

Micro, monopattini e decreto micromobilità: cosa dovete sapere

Finalmente approvato il decreto che ci permette di sfrecciare a bordo dei monopattini elettrici, e non solo

Micro, azienda specializzata nella produzione di monopattini, ha deciso di dedicare un’intera giornata al tema della guida sicura. Giovedì 13 giugno, infatti, all’interno di un circuito allestito in Piazza Città di Lombardia, giornalisti, adulti e bambini hanno potuto provare i numerosi monopattini messi a disposizione dall’azienda svizzera.

Micro, monopattini e decreto micromobilità

La giornata ha toccato un tema attuale, il Ministero dei Trasporti ha infatti appena approvato il decreto contenente le linee guida da rispettare per coloro che vogliono muoversi su strada a bordo del proprio monopattino elettrico, hoverboard, segway e monowheel.

Sulla strada tutto è regolamentato, ma cosa succede se si è a bordo di uno di questi mezzi?
Dove si può circolare? A quale velocità? Quali sono le regole per guidare in maniera sicura e responsabile? Micro ha deciso di rispondere a questi interrogativi. Nonostante la normativa non faccia accenno all’utilizzo del monopattino a spinta (business principale dell’azienda), il nuovo decreto impone innanzitutto la necessità di rendere il proprio mezzo elettrico facilmente visibile di notte attraverso luci sia anteriori che posteriori.

Dove guidarli?

Il decreto spiega come ogni comune potrà avviare un periodo di sperimentazione e consentirne la circolazione: nelle aree pedonali, nei percorsi pedonali e ciclabili, sulle piste ciclabili o in strade con limite di velocità massima di 30 Km/h. I monowheel e gli hoverboard sono ammessi solo nelle aree pedonali e a velocità inferiori a 6 km/h. Nelle aree pedonali potranno circolare anche i segway ed i monopattini ma sempre entro i 6 km/h. Segway e monopattini saranno ammessi anche su percorsi pedonali e ciclabili, piste ciclabili in sede propria e zone 30 e strade con limite di velocità di 30 km/h, a velocità non superiore a 20 km/h. La legge, per poter permettere il rispetto di questi limiti, impone ai monopattini (ma anche agli altri dispositivi elettrici come hoverboard, segway e monowheel) di essere dotati di regolatori di velocità.

Cosa devono fare i Comuni?

I comuni che decideranno di aderire alla sperimentazione dei dispositivi per la micro mobilità elettrica, saranno tenuti a installare specifiche segnaletiche stradali per informare la cittadinanza della sperimentazione in corso. Tale periodo, inoltre, dovrà avere una durata minima di 1 anno e non potrà essere superiore ai 2 anni. Le novità decretate dal documento ministeriale riguardano coloro che potranno mettersi alla guida dei monopattini: solo i maggiorenni o i minorenni titolari di patente di categoria AM.

Il Decalogo

Micro ha sfruttato l’occasione per distribuire a tutti i partecipanti il Decalogo Micro con all’interno alcuni consigli per poter viaggiare in modo sicuro a bordo del proprio monopattino.

micro scooter

Tags

Livio Marino

Sangue siciliano, milanese d'adozione, mi piace essere immerso in tutto ciò che è tech. Passo le giornate dando ordini ad Alexa, Google ed al mio cane, Maverick 🐶
Next Article
Close

Adblock Rilevato

Considera di supportarci disabilitando il tuo adblocker